PETACCHI COINVOLTO NELL'OPERAZIONE ADERLASS? «NON C'ENTRO NULLA»

DOPING | 14/05/2019 | 22:50
di Guido La Marca

Il caso scoppia sul far della sera. Secondo le anticipazioni di Le Monde e del Corriere della Sera nei verbali dell’Operazione Aderlass ci sarebbe il nome di Alessandro Petacchi.

A farlo sarebbe stato il medico Mark Schmidt, figura centrale dello scandalo che ha travolto prima l’Austria e poi la Germania partendo dal mondo dello sci di fondo. E proprio dalla Germania arriverebbe la conferma da parte di Danilo Hondo, che proprio nei giorni scorsi ha confessato di aver utilizzato sostanze dopanti e per questo è stato licenziato con effetto immediato dalla Fedrazioe n Svizzera per la quale svolgeva il ruolo di ct.

I due avrebbero accusato Petacchi di aver fatto ricorso ad una serie di trasfusioni ematiche negli anni 2012-2013 in cui militava nella Lampre proprio con Hondo.

Interpellato dal Corriere della Sera Petacchi ha smentito qualsiasi coinvolgimento: «Non mi so spiegare come il mio nome figuri in quelle carte. Io non mi sono mai sottoposto a trasfusioni e nemmeno conosco questo dottor Schmidt: ho scoperto da voi che era medico della Milram quando correvo anch'io, evidentemente seguiva i corridori tedeschi. Non sono mai stato nè nel suo studio o in altri posti».

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Mhaaa
15 maggio 2019 08:56 The rider
Chi vivrà vedrà, ma a volte questi scoop con il tempo trovano conferma.
Secondo me su questa operazione Aderlass ne vedremo delle belle...
Pontimau.

Perche
15 maggio 2019 09:23 blardone
Queste notizie escono sempre al giro d Italia ? Qua c e qualcuno che vuole farsi solo pubblicita' .Sono anni che petacchi non corre e ora che e in televisione lo si vuole mettere in croce .. bisognerebbe scrivere certe notizie solo in caso di verita' perche cosi si puo rovinare una persona ... Forza Petacchi vincerai ancora .. ps Rimmarai sempre un grande

Gratta gratta
15 maggio 2019 12:17 tonifrigo
Gratta gratta una talpa morta sottoterra c'è. Una o più. E qualcuno dovrebbe fare un passo indietro, in questo momento è meno attendibile che in altri. Mi dispiace per Vincenzo che già ieri si è ritrovato un Pozzovivo a mezzo servizio....

Gratta gratta
15 maggio 2019 12:17 tonifrigo
Gratta gratta una talpa morta sottoterra c'è. Una o più. E qualcuno dovrebbe fare un passo indietro, in questo momento è meno attendibile che in altri. Mi dispiace per Vincenzo che già ieri si è ritrovato un Pozzovivo a mezzo servizio....

Gratta gratta
15 maggio 2019 12:17 tonifrigo
Gratta gratta una talpa morta sottoterra c'è. Una o più. E qualcuno dovrebbe fare un passo indietro, in questo momento è meno attendibile che in altri. Mi dispiace per Vincenzo che già ieri si è ritrovato un Pozzovivo a mezzo servizio....

Vorrei vedere pubblicato il mio commento. Grazie
15 maggio 2019 12:25 runner
Non è la prima volta che faccio questo commento e non lo pubblicate. E' questa la libertà di espressione del vostro giornale? Ribadisco: da anni abbiamo due ex corridori che commentano in Rai le gare di ciclismo. Entrambi condannati per doping. Vi sembra normale? Ed oggi per uno dei due abbiamo un altro tassello. Garzelli, addirittura, era stato cacciato quando era in maglia rosa...Se non è pazzesco tutto questo...E nessuno ha il coraggio di prendere posizioni? Gentilmente sarebbe bello vedere pubblicato questo commento. Grazie

Runner
15 maggio 2019 14:46 blardone
Sarebbe bello vedere pubblicato il tuo nome e cognome .troppo bello giudicare .Blardone Andrea

tempesta
15 maggio 2019 15:34 tempesta
Per runner, 2 in televisione , e 100 in Giro tutti santi. Pensa ce gente che li difende. Cosa vuoi che cambi. Dobbiamo stare solo zitti.

X blardone
15 maggio 2019 22:50 lele
Constatare non vuol dire giudicare.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Ha tagliato per ultimo il traguardo di Toulouse, Giulio Ciccone: sofferente in visto, nella scia di Nizzolo e Langeveld ad oltre 12 minuti da Caleb Ewan. L'abruzzese della Trek Segafredo è rimasto coinvolto nella caduta verificatasi ad una ventina di...


Caleb EWAN. 10. Finalmente il folletto di Sydney. Ci voleva, se lo meritava perché in fin dei conti in più di un occasione era arrivato vicino alla linea del traguardo. Oggi il piccolo velocista australiano corona il sogno e centra...


È mancata ieri notte all'età di 85 anni dopo una lunga malattia la signora Bruna Cassone in Damiani, mamma di Roberto, attuale tecnico della Cofidis, tornato di fretta a casa dalle strade del Tour de France. Domani a Castellanza ore...


Ancora un piazzamento di prestigio per Elia Viviani che oggi, però, non è mai entrato nella sfida per la vittoria di tappa, finendo terzo nella scia di Ewan e Groenewegen. «Qualcosa non ha funzionato nell'impostare l'ultima rotonda, credevamo fosse più...


Decima tappa in linea e decimo vincitore diverso in un Tour de France equilibratissimo per quanto riguarda i velocisti. A Tolosa sorride Caleb Ewan che ha fulminato in un arrivo serratissimo Dylan Groenewegen mentre Elia Viviani ha chiuso al terzo...


Giro della Valle d’Aosta, prima tappa, interamente francese, atto primo. Succede al km 98 di corsa, quando ne mancano 28 all’arrivo, poco prima dell’ingresso in Praz-sur-Arly. A quell’incrocio sono già passati tre fuggitivi (il belga Vansevenant, il francese Chevalier e...


Piccole storie di ordinarie giornate di riposo al Tour. Accade ad Albi, a poche distanza dal Grand Hotel d'Orleans: i corridori chiudono la sgambata con il rituale caffé al bar. Li serve direttamente il proprietario, grande appassionato di ciclismo, che...


Andrea Bagioli, 20 anni, passerà professionista il prossimo anno con la Deceuninck Quick Step. Il valtellinese della Colpack ha dominato quest’anno la Ronde de l'Isard e il Trofeo Città di San Vendemiano.«Sono al settimo cielo, è un sogno che si...


Dopo l'Isola d'Elba, Marco Aurelio Fontana ha conquistato la Val di Pejo. In occasione della tappa della eEnduro, nella quale ha colto un buon 2° posto, il Prorider della Scuderia Fontana è andato alla scoperta di uno dei posti più belli dove girare in...


Un sondaggio da Aigle, un tweet da Copertino, un’inchiesta dalla Gran Bretagna. Sono i tre elementi della svolta tecnologica del ciclismo e del solco sempre più profondo che si va scavando tra le istituzioni e la realtà. Cominciamo dal tweet....


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy