APRICA, PASSATO PRESENTE E FUTURO... IN BICICLETTA. GALLERY

NEWS | 21/04/2019 | 07:37

“Aprica bike: passato, presente e futuro” era il titolo della manifestazione alla Sala Congressi del Centro Direzionale di Aprica in programma lo scorso 18 aprile. Una riuscita iniziativa che ha confermato, attraverso le immagini, le parole e i dati, la vocazione, anche ciclistica, in tutte le declinazioni, del territorio della nota località turistica della Valtellina, al confine con la Valle Camonica, meta di richiamo turistico sia in versione estiva, sia invernale, con molteplici motivazioni che propone la natura propria del territorio non disgiunta da peculiari attrattive eno-gastronomiche, sempre apprezzate e apprezzabili.

La bicicletta in tutte le sue declinazioni e valenze è stata comunque la protagonista dell’incontro che ha avuto un perno centrale nel C.T. Davide Cassani che ha spaziato a largo raggio in vari argomenti e ricordi di personaggi del ciclismo legati alla località. E’ stata la punta di diamante dei relatori la cui formazione prevedeva in origine anche Ivan Basso e Angelo Zomegnan che hanno però accusato problemi meccanici che ne hanno impedita la presenza in tempo utile. Di rilievo è la tappa del Giro d’Italia Under 23 del prossimo mese di giugno con partenza e arrivo ad Aprica che presenta la doppia scalata al Mortirolo, prima da Monno, versante bresciano, poi da quello valtellinese di Mazzo, nome evocativo in un certo qual modo, della dura consistenza di quella giornata con nel menu il “doppio Mortirolo”.

Un documentato ed esauriente “collage” dei filmati delle tappe del Giro d’Italia e pure del Giro Donne che sono terminate all’Aprica, tratto da riprese televisive con commento originale, hanno fatto rivivere emozioni d’impatto alla numerosa platea degli intervenuti nella capiente sala.

Poi, al microfono di Edoardo Cioccarelli, si sono alternati il nostro Giuseppe Figini con un “excursus” su gare, luoghi e personaggi del ciclismo di differenti epoche con specifico riferimento alla Valtellina, il bergamasco Alessandro Vanotti, recente ex professionista di lungo corso ed esperienza che ha condiviso con l’amico Vincenzo Nibali buona parte della carriera. E’ legato all’Aprica e alla Valtellina anche con le sue attuali iniziative fra ciclismo e turismo con la Vanotti Cycle Camp oltre alla cura, quale recente responsabile del C.R.L.-F.C.I., della categoria juniores. Poi Vittorio Mevio, appassionato organizzatore di manifestazioni cicloturistiche e amatoriali del luogo, ha ricordato i programmi in argomento con diverse novità.

Il russo Anton Sintsov, giovane e già affermato specialista della mtb, concittadino della maglia rosa del Giro d’Italia 1995 Pavel Tonkov, è un assiduo frequentatore di Aprica, ha brevemente illustrato le favorevoli opportunità di vario tipo che favoriscono il suo allenamento in questa località.

Era presente anche Ruggero Cazzaniga, presidente della Struttura Tecnica Federale della F.C.I., in veste di turista e abituale frequentatore di lunga data dei luoghi.

Il giovane sindaco di Aprica, Dario Corvi, anche in nome di altri colleghi amministratori presenti, ha incisivamente rimarcato l’interesse della municipalità per il ciclismo e la bicicletta quale mezzo di promozione e di rinnovato sviluppo del territorio, accompagnati comunque anche dall’interesse personale per le due ruote. Ha raccolto con sportività – promettendo di metterlo in pratica - lo scherzoso invito del filiforme C.T. nazionale al raggiungimento di una linea e di un profilo di maggiore rispondenza ai canonici standard collegabili a quelli di un ciclista praticante.

Gigi Negri, in platea, dinamico promotore anche delle iniziative su due ruote del turismo valtellinese con altri suoi collaboratori, sorrideva soddisfatto. Maggiori dettagli sulle iniziative sono visibili su www.apricaonline.com


Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

L’Operazione Aderlass continua a scuotere il mondo del ciclismo e lo fa ad altissimo livello: l’Uci sta indagando sul coinvolgimento, nell’affare doping che ruota attorno al dottor Mark Schmidt, del numero uno del Team Bahrain Merida, lo sloveno Milan Erzen.Dalle...


Ieri il Giro d'Italia è passato da San Zenone Po e ha portato una carezza ideale a Gianni Brera, che tante edizioni della corsa rosa ha raccontato con la sua penna. Andrea Maietti, grande amico del giornalista pavese, ci regala...


Un ragazzo del 1993 che vince con la stessa disinvoltura con cui sorride. Un’azienda che dal 1954 scalda il cuore e i muscoli degli sportivi. Anni, storie, esperienze diverse che in circostanze normali non si sarebbero incontrate. Ma queste sono...


Dani Navarro torna a sorridere. Lo spagnolo, ricoverato dal 14 maggio scorso al Policlinico di Tor Vergata, sarà dimesso domani e potrà fare ritorno a casa. Il portacolori della Katusha Alpecin era rimasto coinvolto in una brutta caduta a Frascati...


Quando vinse il Giro di Lombardia del 1938, il sorriso sghembo, il ciuffo ribelle, la faccia da Sudamerica. Quando si aggiudicò la Tre Valli Varesine del 1940, superando per un niente Mario Ricci, grazie a un colpo di reni da...


Si delinea una starting grid di altissimo livello per il Cycling Stars Criterium in progamma a Belluno la sera di lunedì 3 giugno. Anche Elia Viviani (Deceuninck-Quick Step), già vincitore della passata edizione, sarà della partita. Il forte sprinter...


Tempi moderni, verrebbe da dire, e cambia anche il modo di lavorare al Giro d'Italia. Da quest'anno, infatti, il comunicato ufficiale della organizzazione di corsa ha perso una pagina importantissima, una delle più attese: ci riferiamo al classico e preziosissimo...


E' il giorno di Fausto Coppi, al 102° Giro d'Italia. La leggenda del Campionissimo riecheggerà sulle strade della tappa odierna Cuneo-Pinerolo di 158 km, omaggio alla cavalcata solitaria di Coppi del 1949. Per l'occasione, anche Bianchi celebra il mito di...


Sale la febbre da Giro in Val di Sole. Ad esattamente sette giorni dalla partenza della diciassettesima tappa del Giro d’Italia di Mercoledì 29 Maggio (Commezzadura/Val di Sole-Anterselva, 180 Km), c’è grande entusiasmo nella capitale italiana della Mountain Bike per...


Federico Zurlo conquista un'esaltante vittoria nella quinta tappa del Tour of Japan. Percorso senza un metro di pianura, quello della quinta frazione, con partenza ed arrivo a Minami Shinsu. Dieci  giri, 123 chilometri di puro agonismo. L'arrivo è adatto a...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy