RIFORMA, PROMOZIONI E RETROCESSIONI: SE NE PARLERA' SOLO NEL 2023

PROFESSIONISTI | 09/02/2019 | 11:00
di Paolo Broggi

Il risultato della partita è netto e clamoroso. Per le dimensioni e soprattutto per il nome di chi è stato sconfitto: l’Uci. Il trionfo dei team WorldTour, di contro, è totale, completo.

Di cosa parliamo? Ma naturalmente della Riforma del ciclismo professionistico: dopo la rivoluzione del ProTour voluta da Verbruggen nel 2005, la Riforma è stata al centro dei pensieri di tutti i suoi successori alla guida dell’Uci ma nella sostanza non ha mai visto la luce.

E nemmeno stavolta sarà quella buona. Secondo quanto anticipa in esclusiva in portale olandese Wielerflits, infatti, la Riforma attesa per il 2020 è destinata ad essere rinviata fino al 2023. Non ci sarà alcuna riduzione del numero delle formazioni WorldTour (da anni si passa di un possibile passaggio da 18 a 16) anzi ci sono tutte le premesse perché il numero salga a 20.

Nel triennio che va dal 2020 al 2022, infatti, se una o due formazioni Professional riusciranno a chiudere le stagione nei primi 18 posti della classifica mondiale (quindi superando un WorldTeam) potranno chiedere di essere ammesse al WorldTour l'anno successivo senza che gli altri team perdano la loro licenza triennale. Al termine del triennio verranno redatte le classifiche complessive tenendo conto dei 10 migliori corridori di ogni team per ogni anno e questa sarà la base sulla quale - ovviamente sulla carta - entrerà in vigore la Riforma nel 2023.

Ovviamente non ci sono indiscrezioni sulle modalità di redazione delle classifiche e questo - leggi mancanza di un vero e proprio “decreto attuativo” - è sempre stato il tallone d’achille di tutte le idee di Riforma proposte.

L’ultima idea nata in casa Uci, quindi, è quella di rimandare tutto al 2023 senza mettere in discussione la posizione dei Team WorldTour, che quindi potranno continuare a godere della loro posizione dominante. E anche gli organizzatori non escono decisamente bene da questa decisione visto che saranno a loro volta costretti a fare i conti con assegnazione di wildcard sempre più difficili.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

La cinquantesima edizione della granfondo internazionale di cicloturismo Nove Colli si correrà il 23 maggio 2021. Nonostante fosse già tutto pronto, è questa la sofferta, ma inevitabile, decisione presa dal comitato organizzatore a causa del virus covid-19 che ha pietrificato...


Arriva dalla Germania la conferma di un'altra gara cancellata: si tratta della Rund um Köln che era in programma per il 14 giugno. Niente edizione 2020 ma appuntamento al 2021. «Di fronte alla pandemia che stiamo cercando di superare, meglio...


  Esattamente 71 anni fa, domenica 3 aprile 1949, si corre il 42° Giro del Piemonte, 303 chilometri con partenza e arrivo a Torino. E' la seconda gara di quella che sarebbe diventata la stagione "magica" di  Coppi, vittorioso al...


"Facciamo la vita degli atleti più di prima, ci alleniamo sui rulli più volte al giorno per un totale di 20 ore settimanali e ci sottoponiamo alle sedute a corpo libero. Abbiamo impegni virtuali, a breve faremo il Fiandre ad...


Il problema non è questo dannatissimo virus, nemmeno la burocrazia che rallenta le consegne delle mascherine o delle bombole d’ossigeno, non sono i settanta medici morti in reparto e gli oltre diecimila che abbiamo perso sul campo, il problema è...


Anche il Giro di Svizzera è costretto ad alzare bandiera bianca. In programma dal 7 al 14 giugno, la decisione era nell'aria e l'ufficializzazione è arrivata qualche minuto fa. L'organizzazione ha però optato per rimandare tutto al 2021, senza prendersi...


Dopo le belghe Circus Wanty e Bingol Wallonie e la spagnola Burgos BH, anche la francese B&B Hotels – Vital Concept ha chiesto la cassa integrazione per corridori e staff. Lo ha annunciato il team manager Jerome Pineau che conferma...


Di solito lì, da Gravedona ed Uniti, di fronte a quella cartolina che è il lago di Como in questa stagione escono occhiali e caschi. Gli stessi che indossano con successo, da qualche anno ormai, anche i campioni d’Italia del...


Franco Costantino, presidente dell’AOCC, scende in campo per chiedere certezze nel calendario che si sta cercando di ridisegnare e scrive quindi al presidente dell’UCI Lappartient, al presidente della Federazione Di Rocco e al presidente della Lega Ciclismo Professionisti Ghigo. Ecco...


B.C. Bendoni Communication e A.S. Roma Ciclismo – con il prezioso supporto di Bicitaly – lanciano la campagna di raccolta fondi a favore del Policlinico Gemelli di Roma lanciando una sfida per tutto il mondo del football, della bicicletta e...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155