QINGHAI. BRUTTA CADUTA PER GROSU: È FRATTURA ALLA SCAPOLA

PROFESSIONISTI | 30/07/2018 | 09:00
di Diego Barbera

Brutta caduta per Eduard Grosu: il velocista della Nippo Vini Fantini è precipitato al suolo a pochi metri dalla fine della nona tappa del Tour of Qinghai Lake 2018. Lo sprinter rumeno, in maglia verde di leader della classifica a punti, che stava impostando la volata sulla destra, è stato chiuso da Brenton Jones (Delko Marseille) contro le transenne ed è rovinato al suolo molto violentemente e ad alta velocità impattando testa, spalla e il lato destro del corpo.


Sul podio, Brenton Jones - che ama spruzzare champagne direttamente sul viso delle miss lasciandole lacrimanti di bruciore (seconda volta che capita) - aveva affermato che la colpa era di Grosu: «Ha provato a passare dove non c'era spazio, è solo sua responsabilità».


C'è un video ad alta qualità al rallenty girato da un collega locale, non ancora pubblico (ma già postato sui social), che mostra chiaramente il contrario. Grosu stava impostando la volata sulla propria destra, vicino alle transenne. E la strada è libera. È Jones che si sposta sulla destra, proprio come a cercare il contatto. Una volta i due corpi si avvicinano, l'australiano allarga il braccio. E in quel momento Grosu perde il controllo, sbanda, e cade in modo veemente contro le transenne prima con la spalla poi con la testa. Jones, nel frattempo si sposta nuovamente al centro cercando ormai invano di inseguire il turco Balkan ormai imprendibile.

Grosu ha provato una prima volta ad alzarsi ma non è riuscito, così è rimasto per qualche minuto a riprendersi dall'urto e si toccava la spalla molto dolorante così come tutto il lato destro del corpo. Apparivano visibili abrasioni profonde sul ginocchio e sulla coscia destra. Ma soprattutto il caschetto appariva rotto in modo netto sul lato sempre destro.

Il corridore ha tagliato il traguardo a piedi ed è stato subito soccorso dall'ambulanza che l'ha trasportato nel più vicino ospedale per le immediate cure.

La diagnosi, purtroppo, conferma i timori e parla di frattura composta della scapola.

Le impressioni di Grosu, direttamente dal letto della sua stanza dopo essere stato dimesso dall'ospedale:

Qual è il responso?
«Ho la scapola rotta completamente, servirà un’operazione e trenta giorni di recupero».

Cosa è successo in volata?
«Sono partito sulla destra e stavo superando Brenton Jones. Lui mi ha chiuso di colpo e mi ha girato il manubrio. Da quel momento non ricordo più niente. Sono andato KO per un paio di minuti. Ora spero di recuperare e ritornare a come stavo prima della caduta».

In ospedale sei stato sottoposto a tutti i controlli?
«Sì. L’unica cosa è rotta è la scapola. La tac è negativa».

Quanta amarezza provi in questo momento, a lasciare lo Qinghai Tour con questa condizione e in questo modo?
«Mi dispiace tanto perché almeno un’altra tappa ero sicuro di portarmela a casa e per la maglia verde potevo giocarmela. Però mi spiace tanto. È così: è il ciclismo. Però magari a volte bisogna pensare anche al lato umano e non al secondo posto a costo di ammazzare un altro».


Ora tornerai subito a casa?
«Sì, domani torno in Romania, a casa, mi opererò e tornerò il prima possibile. Dovevo gareggiare agli Europei ma salteranno così come le corse di inizio settembre, probabilmente»

Sotto il video pubblicato da Grosu su Facebook, il commento di Valentino Sciotti (Vini Fantini): «Indubbiamente il tipo della Delko, ha pensato che l'unico modo per battere Eduard era quello di ricorrere ai mezzi criminali»

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Apllausi per Mattia Pinazzi che si aggiudica l'inedito Gran Premio Criterium d'Italia-città di Saronno per la categoria under 23. La kermesse varesina, svoltasi stamane nel tardo pomeriggio, è dunque appannaggio del ventenne parmigiano della Biesse Arvedi che sul traguardo ha...


Si è tenuto oggi nell'Aula di Palazzo Madama l'"Omaggio allo sport tricolore", evento dedicato alle vittorie dei campioni italiani che hanno brillato nelle Paralimpiadi e Olimpiadi di Tokyo 2020, agli Europei di calcio e in altre...


Arne Marit, 22enne belga di Vollezele del team Sport Vlaanderen Baloise, ha vinto a sorpresa il Grand Prix Plumelec-Morbihan di classe 1.Pro che si è corso in Francia. Marit, che si è sbloccato cogliendo la prima affermazione, allo sprint ha...


Tornano, a più di un anno di distanza, i mondiali di ciclismo su pista. Dal 20 al 24 ottobre, sul velodromo Jean-Stablinski di Roubaix si svolgerà l’ultimo appuntamento di un anno, il 2021, intenso e ricco...


Il talento danese Johan Price Pejtersen (Uno X Pro Cycling), che proprio in queste ore ha firmato un contratto da professionista con la Bahrain Victorious per il prossimo anno, ha conquistato il titolo nazionale a cronometro degli under 23 che...


Brutta avventura per Stefano Sirotti, storico fotografo del ciclismo professionistico: in questi ultimi giorni il professionista romagnolo è impegnato a seguire le ultime corse di stagione in terra veneta e mentre si stava spostando in auto, tra Jesolo e Venezia...


Caro direttore, da ieri sono stato sommerso di telefonate, a seguito di articoli riguardanti le nostre sponsorizzazioni per il 2022, ed oggi il vostro articolo ha fatto precipitare la situazione al punto che ho dovuto abbandonare una pedalata con amici...


Ieri terza nella Classique Morbihan, oggi prima nel Grand Prix Plumelec-Morbihan. Finale di stagione in gran spolvero per Chiara Consonni, bergamasca della Valcar Travel & Service, che piazza la botta vincente sul traguardo della classica francese svoltasi sulla distanza di...


È in calendario domani, domenica 17 ottobre,   la prima edizione della Veneto Classic per professionisti. La corsa fa parte di un pacchetto chiamato "Ride the Dreamland", creato dall’ex professionista Filippo Pozzato, Jonny Moletta e altri collaboratori e il sostegno...


La puntata di Velò andata in onda giovedì sera su TvSei è stata particolarmente interessante, sono stati diversi gli argomenti trattati con Stefano Giuliani, Riccardo Magrini, Fausto Scotti e Luciano Rabottini. Se la volete vedere o rivedere, potete farlo andando su all'indirizzo https://youtu.be/pQIO7aweg_A


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI