3GIORNI OROBICA: TRIONFO FINALE DI PICCOLO, CHIUDE MARTINELLI

JUNIORES | 22/07/2018 | 11:55

Alessio Martinelli (Team F.lli Giorgi) vince allo sprint la quarta e ultima tappa della 3GIORNIOROBICA 2018 davanti al compagno di fuga Alessandro Fancellu (C.C.Canturino 1902). Terzo il bergamasco Davide Persico (Sc Cene) che a 11″ ha regolato la volata del gruppo nell’ultima frazione che ha portato il gruppo da Lallio a San Paolo d’Argon con ben quattro passaggi sul Colle dei Pasta.

Andrea Piccolo (Team LVF) conferma la maglia di leader e porta a casa il terzo successo in quattro anni nella classifica generale per il Team LVF (Conci 2015; Rubino 2017). Il successo del milanese del Team LFV (vive a Magenta) al primo anno nella categoria è completato dalla maglia a punti e dalla maglia giovani. Sul podio finale anche Karel Vacek (Team Giorgi) a 9” e Antonio Tiberi (Team Ballerini) a 39”.

 

CRONACA

Sono 135 i corridori al via della quarta frazione della 3GIORNIOROBICA – G.P. LVF 2018 valido per il G.P.Maglificio Sportivo Santini – G.P.LVF Valve Solutions – Trofeo Allbel – Trofeo Conti Saldature”.

L’andatura è subito elevata e nessuno riesce a prendere il largo. Al primo passaggio sul gpm del Colle dei Pasta Tiberi (Team Ballerini) transita in prima posizione davanti a Petrelli (Emilia Romagna) e Benedetti (Team Work Service Romagnano) con il gruppo a seguire.

Allo sprint del km 30 Bertolini (Toscana) vince lo sprint e si riprende la maglia di leader della speciale classifica persa ieri; al secondo posto passa Vito (Contri Autozai Omap), terzo è Berzi (Team LVF).

Al km 36 scattano Petrelli (Emilia Romagna, in fuga anche ieri), Martinelli (Team Giorgi) e  Pantalla (U.C. Foligno) i tre hanno un vantaggio di 18”. Al secondo gpm Petrelli è primo davanti a Pantalla e Martinelli a 13” c’è Rosignoli (Pasta Sgambaro) e a 18” il gruppo. Dal plotone esce Fancellu (C.C. Canturino 1902) che si riporta sulla testa della corsa, mentre Rosignoli è riassorbito.

Al km 60 lo sprint parziale va a Petrelli (che fa sua la maglia) davanti a Pantalla e Fancellu. All’inizio del terzo passaggio sulla salita i fuggitivi hanno 23” sul gruppo. Al gpm Petrelli è primo (virtualmente veste la maglia degli scalatori, ma Tiberi può difendersi ancora), Pantalla secondo e Marinelli terzo.

All’ultimo passaggio sulla salita i quattro sono ancora in fuga con 31” sul gruppo. Sui tornanti più duri Martinelli e Fancellu prendono il largo e il gruppo dei migliori riprende Petrelli e Pantalla.

Al gpm Martinelli passa in testa seguito da Fancellu, Tiberi si prende i punti per il terzo posto e conferma la leadership nella classifica scalatori, quarto è Vacek.

A otto chilometri dalla conclusione i due fuggitivi hanno 26” su Tiberi, Vacek, Piccolo, Petrucci, Benedetti, Petrelli e Pantalla ma resistono e si giocano la vittoria sul rettilineo finale a S. Paolo d’Argon. Martinelli allunga con sicurezza, Fancellu prova a resistere ma il successo va al campione regionale lombardo al terzo successo stagionale. Il gruppo è regolato da Persico (S.C. Cene il Vulcano) a 11”.

 

ORDINE D’ARRIVO 4 TAPPA: 1. Alessio Martinelli (Team F.lli Giorgi) km 92,4 in 2h04’23”, media 44,57 km/h; 2. Alessandro Fancellu (Canturino 1902); 3. Davide Persico (Sc Cene) a 11″; 4. Yuri Brioni (Team Giorgi); 5. Mattia Petrucci (Contri Autozai Omap); 6. Marco Codemo (Pressix P3 – Mito Sport); 7. Danilo Cangemi (Rappresentativa Lombardia); 8. Nicolò Pencedano (Acqua & Sapone Team Mocaiana); 9. Alberto Apolloni (Ausonia CSI Pescantina); 10. Giosuè Crescioli (Rappresentativa Toscana).

 

CLASSIFICA GENERALE: 1. Andrea Piccolo (Team LVF) km 300,90 in 7h.13’'24", media 41,66 km/h km/h; 2. Karel Vacek (Team Giorgi) a 9"; 3.Antonio Tiberi (Team Ballerini) a 39"; 4. Gabriele Benedetti (Team Work Service Romagnano) a 1.26"; 5. Mattia Petrucci (Contri Autozai Omap) a 1'34"; 6.Martin Nessler (Ausonia Csi Pescantina) a 1'38": 7. Andrea De Biasi (Ausonia Csi Pescantina) a 3'04"; 8. Giosuè Crescioli (Rappresentativa Toscna) a 3'33"; 9. Lorenzo Pollicini (C.C. Canturino 1902) a 3'34"; 10.Marco Codemo Pressix P3 Mito Sport) a 3.39"

 

INTERVISTE

Alessio Martinelli (Team Giorgi) vincitore della 4 tappa : “Questa tappa era tutta per il mio compagno Vacek. Abbiamo provato a fare la corsa per lui e per il tentativo che voleva fare sul Colle dei Pasta nel finale ai fini di attaccare la maglia Piccolo. Quando ho saputo che non ci era riuscito ho forzato e sono rimasto solo con Fancellu, nel tratto in pianura abbiamo collaborato e poi in volta ho lanciato lo sprint. Prima che partisse la fuga ci siamo parlati e abbiamo deciso di provarci insieme perché entrambi eravamo lontani dal leader in classifica generale. E’ una bella vittoria al termine di una 3GIORNIOROBICA molto intensa”.

Alessandro Fancellu (C.C.Canturino 1902) secondo all’arrivo: “Sono un po’ deluso perché quest’anno sono arrivato secondo molte volte, ma considerato il virus preso alla vigilia per me questa gara a tappe è stata buona. Ieri ho fatto fatica e oggi avevo voglia di rifarmi. In fuga abbiamo tenuto un buon ritmo e nel finale io e Martinelli ci siamo avvantaggiati. Ho provato a fare lo sprint, ma le gambe ormai erano vuote e lui è stato più veloce”.

Davide Persico (Cene il Vulcano) terzo all’arrivo: “Mi sono portato davanti negli ultimi due km per cercare la posizione giusta in vista dello sprint. A 300 metri mi sono messo terzo e ai 200 ho lanciato la mia volata”.

Andrea Piccolo (Team LVF) - Leader Generale, Punti, Giovani: "Ho bucato all’ottavo chilometro e Trainini con Gatti mi ha aiutato a rientrare. La squadra ha lavorato tanto e mi ha consentito di non prendere rischi. Ci aspettavamo degli attacchi di Vacek che sono arrivati, ma siamo riusciti a contenerli. Rubino ha fatto per me un grandissimo lavoro sia in salita che nel finale: ha tenuto i ritmi alti permettendoci di tenere sotto controllo la situazione. Fin dall’inizio puntavamo alla classifica generale, ma questa 3GIORNIOROBICA è andata al di là di ogni aspettativa per me con la maglia di leader, quella a punti e quella a giovani".

Karel Vacek (Team Giorgi) secondo in classifica generale : “Puntavo alla vittoria finale, ma non posso rimproverarmi nulla e ho provato in tutti i modi a fare bene. Ora mi prenderò due giorni di tranquillità anche per recuperare dalla ferita al braccio legata alla caduta di ieri: è un brutto taglio ma recupererò in fretta”.

Antonio Tiberi (Team Ballerini) Leader Scalatori e terzo in classifica generale: "Oggi mi sono concentrato sulla maglia degli scalatori ho fatto la volata al primo gpm e all’ultimo perché altrimenti Petrelli mi avrebbe superato. Nel finale Fancellu e Martinelli hanno preso il largo, la LFV ha controllato la corsa e non è stato possibile rientrare sui primi".

Gianmaria Bertolini  (Rappresentativa Toscana) Leader Km 30: "Il mio obiettivo era conquistare una maglia a questa 3GIORNIOROBICA. Nella seconda tappa sono riuscito a vestire questa, poi ieri l’ho persa, ma oggi sono partito deciso a riprendermela. Mi sono giocato la prima parte della gara per essere pronto allo sprint parziale e la volata è andata bene".

Gabriele Petrelli (Rappresentativa Emilia Romagna) Leader Km 60: "Ieri sono stato in fuga per molti chilometri e anche oggi ci ho provato con l’obiettivo di conquistare almeno una maglia tra km 60 e scalatori perché in entrambe le classifiche ero messo bene. Non ho mai pensato invece alla generale perché la salita dei Colli di S.Fermo è troppo dura per le mie caratteristiche. Il mio bilancio è buono".

 

Le maglie

Classifica Generale GF Studio: ANDREA PICCOLO (TEAM LVF)

Classifica a punti  Protec: ANDREA PICCOLO (TEAM LVF)

Classifica scalatore Nava Cilindri: ANTONIO TIBERI (TEAM FRANCO BALLERINI PRIMIGI STORE)

Classifica Giovani Omva - L.M.M.: ANDREA PICCOLO (TEAM LVF)

Classifica Sprint 30° km Hertz: GIANMARIA BERTOLINI (RAPPRESENTATIVA TOSCANA)

Classifica Sprint 60 km° L.C.M.: GABRIELE PETRELLI (RAPPRESENTATIVA EMILIA ROMAGNA)

Classifica squadre: Time Office: TEAM GIORGI

 

per guardare il filmato CLICCA QUI

 
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Che cosa vuol dire per me e la mia famiglia continuare ad assistere a una gara di ciclismo dopo la morte di Michele? Questa è una delle tante domande a cui non riuscirò mai a dare una risposta e soprattutto...


  Sono velodromi verticali o cornici orizzontali, nel senso dell’orizzonte. Sono mulattiere militari o scalinate laiche. Sono diagonali alpine o traiettorie appenniniche. Sono valichi vegetali o forcelle minerali. Sono ascensioni muscolari o ascese polmonari. Sono traguardi spirituali o arrivi religiosi....


Come saprete, avendo letto articoli precedentemente pubblicati su questo siti, le associazioni prive di Partita IVA non hanno la possibilità di scaricare le Fatture Elettroniche dal portale IVA Servizi dell’Agenzia delle Entrate e quindi sono costrette a pagare i fornitori...


Si corre oggi in Belgio la 74a edizione della Danilith Nokere-Koerse, una sorta di aperitivo per gli appuntamenti con le grandi classiche che ormai si profilano all’orizzonte. E in Belgio c’è grandissima attesa - pagine di giornali, servizi tv, fan...


Bici elettrica, o meglio “a pedalata assistita”, fa rima con sport, benessere e turismo. Sono queste le parole chiave del progetto “E-Bike Romagna” presentato al Palazzo del Turismo di Cattolica, che vede in prima linea il consorzio Bike Hotel di...


L’impresa è riuscita: Mirco Maestri ha vinto la classifica a punti della Tirreno-Adriatico 2019 e oggi, sul podio di San Benedetto del Tronto, ha vestito la maglia arancione. Nella prima gara World Tour della sua stagione, la Bardiani-CSF può così...


Sul podio della Tirreno-Adriatico cambiano i volti, cambiano le maglie ma non cambia mai l'atmosfera di festa grazie allo spumante Astoria Vini. È stato così anche oggi a San Benedetto del Tronto con Primoz Roglic, vincitore della Corsa dei due...


Finale thrilling per la Tirreno-Adriatico numero 54. Meno di un secondo (31 centesimi di secondo per la precisione) è bastato infatti a Primoz Roglic per strappare la vittoria finale ad Adam Yates. Lo slovendo della Jumbo Visma è riuscito a...


Un vero successo la Novarenberg, manifestazione Gravel Ride firmata Team Cinelli Smith e Deus Cycleworks ispirata alla Parigi-Roubaix pensata e organizzata da Paolo Bravini, iconico Rider del team. Alla partenza 300 ragazze e ragazzi si sono sfidati nei 14 Settori...


Due nomi “pesanti” si aggiungono al cast già ricchissimo della Milano-Sanremo: la Movistar ha infatti confermato la presenza alla Classicissima di Alejandro Valverde e Mikel Landa.Il campione del mondo tornerà a correre dopo l’influenza che lo ha costretto al palo...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy