GP FABBI IMOLA, DUE GIORNI DI CICLISMO IN SICUREZZA ALL'AUTODROMO

GIOVANI | 21/07/2018 | 07:28

È in programma oggi e domani la 23a edizione del GP Fabbi Imola, la due giorni ciclistica giovanile che la Ciclistica Santerno Fabbi Imola organizza, come ogni anno, all’interno dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola.

Una manifestazione sportiva giovanile tra le più attese in Italia, che tradizionalmente porta a correre sul tracciato in riva al Santerno quasi 1.000 ragazzi e ragazze tra i 7 e i 16 anni. Saranno più di 700 gli iscritti, provenienti da 12 Regioni italiane. Si contano già formazioni in arrivo da Abruzzo, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Toscana, Umbria, Veneto e addirittura da Puglia e Sicilia. Tra questi, oltre 250 Giovanissimi (7-12 anni), oltre 250 Esordienti (13-14 anni) e 200 Allievi (15-16 anni).


Tra gli elementi che caratterizzano il GP Fabbi Imola e lo rendono appuntamento unico nel panorama ciclistico giovanile italiano, è fondamentale  la suggestiva location dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, che suscita un fascino particolare su atleti e addetti ai lavori nel mondo del ciclismo, avendo ospitato tanti grandi eventi ciclistici tra cui il Campionato del Mondo vinto da Vittorio Adorni nel 1968 (esattamente 50 anni fa) e l’arrivo di tappe del Giro d’Italia, l’ultima circa due mesi fa, con il successo dell’irlandese Bennett.

Ma il vero punto di forza dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari per una manifestazione ciclistica giovanile è rappresentato dall’opportunità di gareggiare, riscaldarsi e muoversi in uno spazio protetto, chiuso al traffico veicolare. Un aspetto importante, dal punto di vista della sicurezza, che conferma il ruolo dell’Autodromo di Imola come struttura polivalente ideale per diverse discipline sportive e non solo.


Il GP Fabbi Imola, che prende il nome dalla ditta Fabbi - materiale elettrico, sponsor principale della Ciclistica Santerno Fabbi Imola fin dal 1995, oltre ad aver guadagnato sempre più considerazione nel panorama ciclistico italiano, genera un rilevante indotto economico per il territorio imolese, portando in città in due giorni circa 4.000 persone fra giovani atleti, squadre, familiari ed amici che usufruiscono delle strutture ricettive e delle attività commerciali del territorio imolese.
Il GP Fabbi Imola viene organizzato con la fondamentale collaborazione di quasi cento volontari, tesserati della Ciclistica Santerno Fabbi Imola ma anche di altre società cicloturistiche imolesi o semplici appassionati, e grazie al supporto della direzione dell’Autodromo, della Regione Emilia-Romagna e del Comune di Imola.


Anche dal punto di vista tecnico e agonistico, l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari si presta a gare molto combattute: le due salite (curva Tosa e Acque Minerali) da affrontare lungo il percorso rendono le gare di Esordienti e Allievi estremamente difficili da pronosticare, adatte sia a un epilogo allo sprint che ad azioni nel finale di corridori completi, capaci di difendersi sia in salita che sul passo. La gara degli Esordienti sarà anche valevole come terza prova della Bologna Cycling Cup, challenge istituito nel 2017 dal Comitato provinciale di Bologna della Federazione ciclistica italiana. Sia per gli Esordienti che per gli Allievi, è in palio il premio combattività “Never Give Up”.

IL PROGRAMMA DEL 23° GP FABBI IMOLA
Sabato 21 luglio ore 9.25 - 20° Memorial Gino Brusa per Giovanissimi (7-12 anni), su un percorso di 1 km ricavato tra rettilineo d'arrivo e pit lane;
Domenica 22 luglio ore 9 - per Esordienti (13-14 anni), 7 e 9 giri dell'Autodromo (rispettivamente 35 e 45 km totali);
Domenica 22 luglio ore 15.30 - 22° Memorial Ivo Mingotti per Allievi (15-16 anni), 15 giri dell'Autodromo (75 km totali).

CICLISTICA SANTERNO FABBI IMOLA – La società organizzatrice, nata nel 1995 da un'intuizione di Ilario Rossi e oggi presieduta da Luca Martelli, sarà ai nastri di partenza con 23 giovani ciclisti e cicliste di Imola e Circondario: i tesserati gialloverdi (11 Giovanissimi, 7 Esordienti e 5 Allievi), guidati dai loro direttori sportivi ed allenatori, cercheranno di ben figurare e onorare i colori gialloverdi sulla pista di casa.

 

KILOMETRO VERDE - Sul tracciato dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari verrà poi riproposto anche il “Kilometro Verde”, iniziativa di sensibilizzazione che consiste nella predisposizione di un tratto di pista lungo un chilometro, l’unica area in cui gli atleti in gara potranno liberarsi di carta e residui durante la corsa. L'obiettivo è quello di trasmettere a tutti i partecipanti il messaggio di non sporcare inutilmente, favorendo la diffusione di un nuovo approccio culturale nel ciclismo verso la salvaguardia dell'ambiente.

 

COME ACCEDERE ALL’AUTODROMO - L'invito quindi è aperto a tutti gli appassionati di ciclismo e a chi vorrà assistere alle gare in programma: sarà possibile accedere a piedi in Autodromo ed in particolare all’area Paddock 1 / Traguardo /  Box tramite i cancelli di via Fratelli Rosselli / Ponte Viale Dante. 

 

DIRETTA STREAMING – Per chi non potrà essere presente (ma anche per chi si muoverà lungo il percorso), è confermata anche nella 23° edizione la diretta streaming audio e video sul sito www.ciclisticasanterno.it, sulla pagina Facebook “Ciclistica Santerno Fabbi Imola” o scaricando l'app USTREAM da Google Play (Android) o App Store (Apple). Le immagini delle telecamere fisse dell'Autodromo Enzo e Dino Ferrari, unite a telecamere in movimento coordinate da volontari gialloverdi, consentiranno ai direttori sportivi in corsa, ma anche ad amici e appassionati a casa, di non perdere nessun momento della corsa.
 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Si fa sempre più chiara la rosa per la stagione 2019 della Work Service Videa Coppi Gazzera. Dopo l'annuncio dell'arrivo dei tricolori juniores della cronometro a squadre Davide Boscaro, Marco Viero e Piero Dissegna, la squadra del presidente Renato Marin...


Un gravissimo lutto ha colpito la famiglia del ciclismo: si è spento questa mattina, infatti, Adriano Borghetti, vicepresidente del Comitato Regionale Lombardo. Sessantacinque anni, milanese di Rho, dirigente appassionato e competetente, nello scorso mese di marzo aveva ricevuto dal Coni...


Operazioni in entrata e in uscita per il Team Sunweb. Dal prossimo anno al team tedesco approdano infatti l'esperto belga Jan Bakelants (in questa stagione alla AG2r) ed il ventiseienne danese Asbjorn Kragh Andersen (dal Team Waoo), che raggiunge così...


Pascal Ackermann è stato il più veloce nella volata che ha deciso la seconda tappa del Tour of Guangxi, corsa di chiusura del World Tour. «Lo sprint è stato molto caotico. Nel finale ho perso il mio ultimo uomo, Rudiger...


Parla sempre più italiano la Polartec Kometa Continental grazie all’ufficializzazione dell’arrivo di Samuele Rubino. Il corridore piemontese (Novara, 29 gennaio 2000) fa il salto nella struttura professionale della Fundación Alberto Contador provenendo dalla LVF.Attuale campione italiano, Rubino è stato uno...


Giovedì 18 ottobre, presso l’Istituto Omnicomprensivo di Amatrice, sarà presentato il progetto di scuola di ciclismo promosso da Pedala Per Un sorriso Onlus grazie alla raccolta fondi della ormai celebre pedalata nel centro di Roma. Saranno consegnate 30 mountain bike,...


Una freccia tedesca sotto la pioggia cinese. Il campione di Germania Pascal Ackermann ha vinto allo sprint la seconda tappa del Tour of Guangxi precedendo nell'ordine gli olandesi Fabio Jakobsen e Dylan Groenewegen, vincitore ieri della frazione inaugurale. Era la...


Caro Direttore, è proprio vero: in materia di ANTIDOPING non c'è cruna d'ago che tenga quando, a tutti costi, vi si vuol far passare... un cammello. L'accostamento evangelico sarà anche improprio, ma rende efficacemente l'idea. Proprio nei giorni scorsi una...


Selle San Marco produce e commercializza selle per biciclette da oltre 80 anni. Nata nel 1935, l’azienda si è evoluta nel tempo e oggi è uno dei più importanti players internazionali nel mondo del ciclismo. Grazie all’heritage storico e alla...


Il primo grande successo canoro di Dino Zandegù fu al Giro delle Fiandre del 1967: vinse, salì sul podio, vide un gruppo di italiani che sotto un misto di pioggia e neve lo festeggiavano e, invitato dal telecronista Adriano Dezan...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy