BRETAGNA, NASCE IL GEMELLAGGIO TRA I MURI

INIZIATIVE | 11/07/2018 | 07:28

Tre muri e la storia del grande ciclismo. Giovedì 12 luglio, a Guerlédan, sarà una giornata da ricordare. Nella cittadina della Bretagna si concluderà la sesta tappa dell’edizione 2018 del Tour De France: la Brest/Mûr-de-Bretagne, di 181 chilometri. Ma non solo: in concomitanza con l’arrivo della Grande Boucle, scattata sabato da Noirmoutier en l’Ile, in Vandea, verrà ufficialmente sottoscritto il gemellaggio tra il Muro di Grammont, il Muro di Ca’ del Poggio e, appunto, il Mûr-de-Bretagne.
 
L’iniziativa è partita da San Pietro di Feletto, sede del Muro di Ca’ del Poggio, nel 2015 e ora l’obiettivo di riunire i muri più importanti nella storia del ciclismo internazionale, sta diventando realtà. “Stiamo gettando le basi per la creazione di un vero e proprio circuito europeo che riunisca i muri legati alla storia del grande ciclismo - spiega il sindaco di San Pietro di Feletto, Loris Dalto -. La finalità non è solo sportiva: l’intensificarsi delle relazioni determinerà una positiva ricaduta per i territori direttamente interessati. Le iniziative che possono essere messe in campo sono tantissime”.  
 
Per la sottoscrizione ufficiale del gemellaggio, l’Italia sarà rappresentata a Guerlédan dal presidente della Federazione ciclistica, Renato Di Rocco, e dallo stesso Dalto. Attorno al tavolo anche i presidenti delle federazioni ciclistiche di Francia e Belgio e i sindaci di Geraardsbergen per il Muro di Grammont, e appunto Guerlédan per il Mûr-de-Bretagne, oltre ai rappresentanti dei gruppi di lavoro che, in ciascuna delle tre nazioni, si sono adoperati per rendere possibile il gemellaggio.
 
Il Muro di Grammont è la leggendaria salita del Giro delle Fiandre, uno strappo violento (un chilometro, con pendenza media del 9%) reso mitico dal pavé e dal fascino della grande classica del Nord. Il Muro di Ca’ del Poggio rappresenta la salita simbolo delle colline del Prosecco. Qui, lo scorso 16 giugno, con una rivoluzionaria cronometro in “Real time”, si è concluso il Giro d’Italia under 23. Qui, negli anni scorsi, è più volte transitato il Giro d’Italia. E qui, tra poco, domenica 15 luglio, transiterà l’attesissima La Pina Cycling, granfondo tra le più popolari d’Italia.
 
L’allargamento del gemellaggio al Mûr-de-Bretagne assume particolare significato nel giorno in cui sulla salita francese si concluderà la sesta tappa dell’edizione numero 105 del Tour de France, che nel 2019 approderà sul Muro di Grammont. Muri che uniscono, non che dividono. La leggenda del ciclismo internazionale è qui.   

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Lo aveva detto durante la presentazione delle Nazionali per Innsbruck avvenuta al grattacielo delle Generali lunedì 17 che aveva ancora dei dubbi da sciogliere in particolare sulle ultime due titolari donne élite per la prova in linea di sabato 29...


E' iniziato con due ottime prestazioni il Giro di Romania per la giovane pattuglia del Cycling Team Friuli guidata dal ds Renzo Boscolo: ieri, nella prima frazione con partenza da Alba Iulia e arrivo a Sibiu, Massimo Orlandi,  Giovanni Aleotti e Mattia...


Si riapre la discussione sul Mondiale di 2020 e scende in campo il presidente del Comitato Promotore, avvocato Claudio Pasqualin, che affida il suo pensiero ad una nota ufficiale:«Il Comitato per la candidatura di Vicenza ai Mondiali di Ciclismo 2020...


Juan Josè Lobato vince la Coppa Sabatini conquistando la sua prima vittoria in maglia #OrangeBlue e la sua quindicesima personale in carriera. Si tratta del decimo successo stagionale per il team, ma con un sapore davvero speciale essendo giunto in...


Si comincia a respirare l'aria pura del mondiale, questa sera su Raisport: alle 22.30 torna infatti l'appuntamento con Radiocorsa, il magazine settimanale condotto da Andrea De Luca e Beppe Conti. Ospiti in studio Alessandro Ballan, a dieci anni dal suo...


Sfuma la candidatura di Vicenza come sede dei Mondiali di ciclismo del 2020, per il ritardo da parte del Governo a fare pervenire la garanzia sui fondi per l'organizzazione della manifestazione. Lo rende noto oggi l'assessore allo Sport della Regione...


Juan José Lobato riscatta una stagione difficile e mette a segno la stoccata vincente sul traguardo del Gp Peccioli Coppa Sabatini. Lo spagnolo della Nippo Vini Fantini ha piazzato l'attacco vincente a 400 metri dalla conclusione, proprio quando il gruppo...


Ieri ha fatto il suo rientro alle corse al Giro della Toscana, si è ritirato e in serata ha telefonato al selezionatore della nazionale spagnola e gli ha comunicato la sua decisione: Mikel Landa si è chiamato fuori dalla corsa...


Innesto sudamericano in vista della nuova stagione del Team Ale' - Cipollini, che si rinforza ingaggiando la esperta velocista colombiana, proveniente dalla squadra statunitense UnitedHealthCare. Diana Peñuela, classe 1986, è una atleta dotata di uno spunto molto veloce, capace di...


E’ stato l’Auditorium della Granarolo a Bologna a tenere a battesimo questa mattina il 101° Giro dell’Emilia – Granarolo (classe UCI 1.HC) e la quinta edizione del Giro dell’Emila Unipol Banca – Internazionale Donne Elite (classe UCI 1.1) che si...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy