BRETAGNA, NASCE IL GEMELLAGGIO TRA I MURI

INIZIATIVE | 11/07/2018 | 07:28

Tre muri e la storia del grande ciclismo. Giovedì 12 luglio, a Guerlédan, sarà una giornata da ricordare. Nella cittadina della Bretagna si concluderà la sesta tappa dell’edizione 2018 del Tour De France: la Brest/Mûr-de-Bretagne, di 181 chilometri. Ma non solo: in concomitanza con l’arrivo della Grande Boucle, scattata sabato da Noirmoutier en l’Ile, in Vandea, verrà ufficialmente sottoscritto il gemellaggio tra il Muro di Grammont, il Muro di Ca’ del Poggio e, appunto, il Mûr-de-Bretagne.
 
L’iniziativa è partita da San Pietro di Feletto, sede del Muro di Ca’ del Poggio, nel 2015 e ora l’obiettivo di riunire i muri più importanti nella storia del ciclismo internazionale, sta diventando realtà. “Stiamo gettando le basi per la creazione di un vero e proprio circuito europeo che riunisca i muri legati alla storia del grande ciclismo - spiega il sindaco di San Pietro di Feletto, Loris Dalto -. La finalità non è solo sportiva: l’intensificarsi delle relazioni determinerà una positiva ricaduta per i territori direttamente interessati. Le iniziative che possono essere messe in campo sono tantissime”.  
 
Per la sottoscrizione ufficiale del gemellaggio, l’Italia sarà rappresentata a Guerlédan dal presidente della Federazione ciclistica, Renato Di Rocco, e dallo stesso Dalto. Attorno al tavolo anche i presidenti delle federazioni ciclistiche di Francia e Belgio e i sindaci di Geraardsbergen per il Muro di Grammont, e appunto Guerlédan per il Mûr-de-Bretagne, oltre ai rappresentanti dei gruppi di lavoro che, in ciascuna delle tre nazioni, si sono adoperati per rendere possibile il gemellaggio.
 
Il Muro di Grammont è la leggendaria salita del Giro delle Fiandre, uno strappo violento (un chilometro, con pendenza media del 9%) reso mitico dal pavé e dal fascino della grande classica del Nord. Il Muro di Ca’ del Poggio rappresenta la salita simbolo delle colline del Prosecco. Qui, lo scorso 16 giugno, con una rivoluzionaria cronometro in “Real time”, si è concluso il Giro d’Italia under 23. Qui, negli anni scorsi, è più volte transitato il Giro d’Italia. E qui, tra poco, domenica 15 luglio, transiterà l’attesissima La Pina Cycling, granfondo tra le più popolari d’Italia.
 
L’allargamento del gemellaggio al Mûr-de-Bretagne assume particolare significato nel giorno in cui sulla salita francese si concluderà la sesta tappa dell’edizione numero 105 del Tour de France, che nel 2019 approderà sul Muro di Grammont. Muri che uniscono, non che dividono. La leggenda del ciclismo internazionale è qui.   

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Gabriele Pellizzari ha portato i colori dell’Unione Ciclistica Foligno sul gradino più alto del podio del Memorial Diego Schiaroli andato in scena tra Pianello d’Ostra e Filetto di Senigallia. Nulla hanno potuto Edoardo Martinelli (Sidermec-F.lli Vitali) e Matteo Domenicali (Sidermec-F.lli...


Prima di salutare le Alpi, il Tour de France propone un vero e proprio tappone: non tanto nel chilometraggio (175 i km da percorrere) quanto nel dislivello che supera i 5000 metri di dislivello e negli oltre 65 chilometri di...


Dopo le fatiche del Valle d'Aosta, mentre gli elite si prendono una pausa dai pedali, i giovani della Biesse Carrera sono pronti a tornare in sella per la 76esima edizione della Bassano-Monte Grappa. Sulla linea di partenza, domenica 22 luglio:...


Il "megatalento" - così lo definisce la stampa belga - Remco Evenepoel passerà professionista nel 2019 con la maglia della Quick Step. Un salto clamoroso per un ragazzo che compirà 19 anni il 25 gennaio del prossimo anno e che...


Un grave lutto colpisce il mondo dell'impresa e del ciclismo: si è spento infatti Paolo Zani, che per anni è stato il presidente del Team Liquigas, la squadra che ha fatto crescere tra gli altri campioni come Vincenzo Nibali, Elia...


Damiano Caruso è stato uno dei grandi protagonisti della tappa de La Rosière e la BMC è letteralmente aggrappata a lui: «Ero molto motivato questa mattina e volevo andare in fuga, sono stato bravo a farlo e poi siamo andati...


Ieri si erano salvati per pochi secondi, oggi sono naufragati tagliando il traguardo ben oltre il mite del tempo massimo: Mark Cavendish e Mark Renshaw della Dimension Data e Marcel Kittel della Katusha Alpecin sono giunti a La Rosière con...


Tom Dumoulin, tra i protagonisti di giornata al Tour de France, spiega cosa l'ha spinto ad attaccare da lontano: «Sono legato a questa zona di Francia, a La Rosiere mio zio affittava sempre una casa per trascorrere l'inverno, qui io...


Tappa breve e scoppiettante, finalmente al Tour de France. La seconda frazione alpina ha regalato spettacolo grazie agli attacchi di Alejandro Valverde prima e Tom Dumoulin poi, e la reazione impeccabile del Team Sky che l'ha fatta da padrona. Geraint...


Tutto pronto per la 3Giorniorobica - GP LVF edizione 2018, entrata nel vivo questo pomeriggio con le fasi di punzonatura e la riunone tecnica tra il Team 2003, i Direttori di Organizzazione, i Commissari di giuria e i Direttori Sportivi....


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy