GIRO U23. ALEXANDER KONYCHEV E LA MAGLIA ROSA DI PAPA'

DILETTANTI | 15/06/2018 | 07:46
di Giulia De Maio

Suo padre Dmitri, Dima per tutti, ha vinto il Giro Baby esattamente 30 anni fa. Alexander Konychev, in maglia Petroli Firenze Hopplà Maserati, sta onorando al meglio il rinato Giro Under 23 nel quale gli stranieri la stanno facendo da padrone. «Personalmente sono partito con il piede giusto, al prologo ho ottenuto un buon 5° posto e nelle tappe successive ho aiutato i miei compagni per le volate (Marchetti) e la generale (Monaco)» ci racconta l'azzurro di origini russe.

«Papà lo sento tutti i giorni, viviamo sul Lago di Garda, in zona Bardolino, e quando siamo a casa usciamo in bici assieme. Non capitata spesso perchè sia lui che io siamo via tanto per le corse (Dima lavora come direttore sportivo alla Katusha Alpecin, ndr). Mi racconta spesso episodi legati alla sua carriera, come quando ha vinto la tappa sul Monte Grappa, scollinando con 2’ di vantaggio. Come corridore sono simile a lui, ad eccezione della crono che io amo e lui proprio non sopportava».

E ancora: «Mi piacciono tutti gli sport, ho giocato 10 anni a calcio come centrocampista, ero bravino, ma per guarire da una pubalgia mi hanno consigliato di iniziare a pedalare così un giorno sono uscito con papà in mtb. Alla fine ero così stanco che non riuscivo più a tornare a casa, così dalla volta dopo ho usato una sua bici da strada e ho iniziato a faticare meno e a divertirmi di più. Per il mio futuro spero di crescere e sogno, come tutti, di passare professionista. Ovviamente il passaggio devo meritarmelo, al di là del cognome».

Alex si è diplomato in una scuola tecnica per il turismo, dedicandosi particolarmente alle lingue straniere e al marketing. «Oltre all'italiano e al russo, parlo tedesco, spagnolo e inglese, e, se andasse male con il ciclismo, mi piacerebbe fare la guida turistica sul Lago di Garda. Magari in bici». Prima però c'è un Giro da chiudere al meglio e una carriera in sella da inseguire.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Si fa sempre più chiara la rosa per la stagione 2019 della Work Service Videa Coppi Gazzera. Dopo l'annuncio dell'arrivo dei tricolori juniores della cronometro a squadre Davide Boscaro, Marco Viero e Piero Dissegna, la squadra del presidente Renato Marin...


Un gravissimo lutto ha colpito la famiglia del ciclismo: si è spento questa mattina, infatti, Adriano Borghetti, vicepresidente del Comitato Regionale Lombardo. Sessantacinque anni, milanese di Rho, dirigente appassionato e competetente, nello scorso mese di marzo aveva ricevuto dal Coni...


Operazioni in entrata e in uscita per il Team Sunweb. Dal prossimo anno al team tedesco approdano infatti l'esperto belga Jan Bakelants (in questa stagione alla AG2r) ed il ventiseienne danese Asbjorn Kragh Andersen (dal Team Waoo), che raggiunge così...


Pascal Ackermann è stato il più veloce nella volata che ha deciso la seconda tappa del Tour of Guangxi, corsa di chiusura del World Tour. «Lo sprint è stato molto caotico. Nel finale ho perso il mio ultimo uomo, Rudiger...


Parla sempre più italiano la Polartec Kometa Continental grazie all’ufficializzazione dell’arrivo di Samuele Rubino. Il corridore piemontese (Novara, 29 gennaio 2000) fa il salto nella struttura professionale della Fundación Alberto Contador provenendo dalla LVF.Attuale campione italiano, Rubino è stato uno...


Giovedì 18 ottobre, presso l’Istituto Omnicomprensivo di Amatrice, sarà presentato il progetto di scuola di ciclismo promosso da Pedala Per Un sorriso Onlus grazie alla raccolta fondi della ormai celebre pedalata nel centro di Roma. Saranno consegnate 30 mountain bike,...


Una freccia tedesca sotto la pioggia cinese. Il campione di Germania Pascal Ackermann ha vinto allo sprint la seconda tappa del Tour of Guangxi precedendo nell'ordine gli olandesi Fabio Jakobsen e Dylan Groenewegen, vincitore ieri della frazione inaugurale. Era la...


Caro Direttore, è proprio vero: in materia di ANTIDOPING non c'è cruna d'ago che tenga quando, a tutti costi, vi si vuol far passare... un cammello. L'accostamento evangelico sarà anche improprio, ma rende efficacemente l'idea. Proprio nei giorni scorsi una...


Selle San Marco produce e commercializza selle per biciclette da oltre 80 anni. Nata nel 1935, l’azienda si è evoluta nel tempo e oggi è uno dei più importanti players internazionali nel mondo del ciclismo. Grazie all’heritage storico e alla...


Il primo grande successo canoro di Dino Zandegù fu al Giro delle Fiandre del 1967: vinse, salì sul podio, vide un gruppo di italiani che sotto un misto di pioggia e neve lo festeggiavano e, invitato dal telecronista Adriano Dezan...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy