UN'ANDRONI DA DIECI E LODE

GIRO D'ITALIA | 16/05/2018 | 18:58

Non poteva essere certo la tappa di Osimo, che ha regalato un ricordo speciale a Michele Scarponi con il passaggio da Filottrano, a fare eccezione per l’Androni Giocattoli Sidermec. Già, perché anche l’11ª frazione del Giro 101, da Assisi a Osimo (156 chilometri), ha visto un corridore del team campione d’Italia andare all'attacco. Diversa questa volta, si può dire, la modalità: oggi non è stato un Androni Giocattoli Sidermec a portare fuori la fuga, come si dice in gergo, ma, scappati in due, è stato Fausto Masnada a contrattaccare e a riportarsi tutto solo sui due battistrada. Da lì a poco si è poi formata la fuga (a cinque) che ha contraddistinto la frazione, poi diventata a tre con Masnada, che non ha ancora spento l’eco della sua grande prova sul Gran Sasso, Sanchez e De Marchi.

L’azione, partita attorno al chilometro 30 si è chiusa con il recupero del gruppo a meno 5 chilometri dall’arrivo. Masnada ha vinto i gran premi della montagna di Passo Cornello e del Valico di Pietra Rossa.

Sulle rampe dell’insidioso arrivo di Osimo, invece, il migliore in maglia Androni Giocattoli Sidermec è stato Mattia Cattaneo che ha chiuso a 40” dal vincitore Yates, nello stesso gruppetto di Chris Froome.

Decimo giorno consecutivo, dunque, in fuga per i campioni d’Italia che oggi, ancor più di altre volte tenevano davvero a far bene nel ricordo di Michele Scarponi, che per diverse stagioni ha indossato la maglia del team diretto da Gianni Savio. Proprio il team manager dei campioni d'Italia non ha mancato di ricordare l'aquila di Filottrano al Processo alla Tappa di quest'oggi.

Copyright © TBW
COMMENTI
Sicuramente
16 maggio 2018 21:49 blardone
Complimenti alla Androni .pero bisogna centrare una tappa e non finire i corridori solo per pubblicità.... meglio non farsi vedere e centrare una tappa ... Forza Androni meno fughe e piu concentrato

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Esattamente un mese fa si concludeva il 41° Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel tra gli applausi di tutto il mondo del ciclismo. La più prestigiosa e impegnativa corsa a tappe per Under 23 non ha tradito le attese. Una...


Oltre trecento atleti da tutta Italia, circa seicento accompagnatori, cento tecnici, quaranta giudici federali. Questi alcuni dei numeri dei Campionati italiani giovanili di ciclismo su pista, presentati questa mattina a Torino, presso la sala stampa della Giunta regionale. Un evento...


Da Ottavio Bottecchia, primo italiano a vincere il Tour nel 1924, fino alla cavalcata trionfale di Vincenzo Nibali sul viscido pavè della foresta di Arenberg. Tra i due: Fausto Coppi, Gino Bartali, Gastone Nencini, Felice Gimondi, Marco Pantani. Gli italiani...


Massimiliano Sala è medico sociale del Manchester City ma da sempre ha la passione per la bicicletta. E ha deciso di partecipare, il mese scorso, alla Race Across America, una gara di ultraciclismo, la più dura del mondo. Un “coast...


Non ci sono solo i grandi assi del professionismo a dar spettacolo oggi sulle Alpi ma c'è uno spazio importante anche per le donne, chiamate a battersi ne La Course by Le Tour. 112 atlete, molte delle quali reduci dal...


Come da tradizione anche quest’anno ci saranno degli eventi collaterali di altissimo livello ad arricchire e accompagnare il programma del Tour de Pologne – UCI World Tour in programma dal 4 al 10 agosto. Stiamo parlando dei due appuntamenti che...


Non è stato solo un giorno di riposo, quello di ieri ad Annecy, ma è stata soprattutto l’occasione di cambiare pagina, scenari, aria, prospettive. Dopo le pianure del Nord e le tante trappole che i corridori hanno trovato per strada...


Ancora giorni difficili per il Velodromo di Montichiari, forse i più difficili. Già perché nel pomeriggio di oggi gli uomini della Questura hanno chiuso la struttura apponendo i sigilli. Niente ciclismo, niente pratiche sportivo nei vari spazi a disposizione, niente...


La delusione è ovviamente ancora grande ma Richie Porte è già pronto a voltare pagina. In un messaggio audio diffuso oggi, il corridore australiano della BMC spiega: «Non volevo che andasse così, specialmente dopo l'anno scorso, è doloroso sia fisicamente...


Bauke Mollema si prepara ad affrontare giornate molto difficili. Il corridore olandese della Trek Segafredo, infatti, è caduto ieri nella tappa di Roubaix e ha riportato una brutta botta alla schiena.«Devo cercare di sopravvivere nei prossimi giorni - ha detto...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy