AMORE&VITA PRODIR, ABBRACCIO A DI ROCCO

CONTINENTAL | 14/02/2018 | 07:55
Nel tardo pomeriggio di ieri, il Presidente della Federazione Ciclistica Italiana, Renato Di Rocco, ha incontrato a Lucca il Procuratore Suchan in merito allo scandalo doping che ha coinvolto il team dilettantistico Altopack – Eppela, portando all’arresto dei dirigenti e dell’ex tecnico.

L’incontro è stato - per stessa ammissione del Presidente F.C.I. Di Rocco (accompagnato dall’Avv. Fausto Malucchi),  - molto importante ed essenziale.

La volontà della F.C.I. è quella di offrire la massima collaborazione su ogni singolo aspetto. Di fatto, l’obbiettivo primario del Presidente Di Rocco è quello di ridonare al ciclismo italiano un imprinting potente che si fondi sulla totale pulizia e trasparenza. Si vuole crescere all’insegna del ciclismo pulito. Un vero e proprio dogma su cui impostare definitivamente il futuro di questo sport. Un futuro che sarà riservato soltanto a quegli atleti che avranno come principio assoluto quello di ottenere risultati senza trovare scorciatoie.

Terminato il confronto, il Presidente Di Rocco prima di rientrare a Roma ha fatto visita alla sede di Amore & vita a Lunata, dove è stato calorosamente accolto da patron Ivano Fanini ed il figlio Cristian, team manager del team A&V – Prodir.

Dare il benvenuto a Renato presso la nostra sede è sempre un immenso piacere – spiega Ivano Faninioltre ad essere da sempre un caro amico, è un dirigente tra i migliori al mondo. E’ senz’altro l’unico in grado di fare qualcosa di veramente considerevole e tangibile per cambiare in meglio sia il ciclismo italiano che quello internazionale, vista la sua carica di Vice Presidente U.C.I. Basti pensare che dall’inizio della sua presidenza (anno 2005)  ad oggi l’Italia ha conquistato qualcosa come 505 medaglie tra Mondiali ed Olimpiadi, ben 73 nel solo anno 2017 di cui 34 d’oro. Un record assoluto per il CONI tra tutte le discipline sportive. Ragione per cui mi auguro che il CONI, nella persona del Presidente Giovanni Malagò, possa istanziare da subito ulteriori fondi per aumentare i controlli anti-doping (soprattutto quelli mirati e a sorpresa) in particolare nelle categorie giovanili, juniores e dilettanti”.

Copyright © TBW
COMMENTI
Malagò ora tocca a te....
14 febbraio 2018 19:40 pietrogiuliani
Concordo con Fanini, al fronte di così tante medaglie, frutto del lavoro serio ed intenso di Di Rocco, il CONI deve dare un ulteriore contributo. Si deve ripartire dalle basi e se verranno fatti controlli a tappeto anche nelle categorie giovanili sarà sempre più difficile barare e sarà un enorme passo avanti per un ciclismo sempre più pulito. Dai Malagò non ci deludere...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Sonny Colbrelli, portacolori del Team Bahrain Merida, è stato protagonista di un’ottima prova ad Amburgo nella classica gara riservata ai velocisti e che ha visto trionfare per la seconda volta consecutiva il campione italiano Elia Viviani.Per lui una corsa d’attacco...


Quattro affermazioni per i ciclisti appartenenti ai team della provincia di Treviso per merito di Mila Lunardelli, Paolo Leone, Anastasia Durigon e Beatrice Giuriati; tre per quelli di Padova (Elisa Cacco, Filippo Sabbadin e Riccardo Zecchin) e due ciascuno per...


Lorenzo Balestra del Team F.lli Giorgi ivsitalia.com fa il vuoto nella classifica dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Nove Colli e guida ora con 30 punti di vantaggio sul toscano Giorgio Butteroni (Ciclistica Cecina) e con 35 sul marchigiano Gianmarco Garofoli della...


La formazione #YellowFluoOrange attende la prima edizione della Veenendaal - Veenendaal Classic femminile, in programma oggi. Questa classica in linea, che per molti anni è stata riservata ai soli atleti uomini,  si disputa sulla distanza di 136.8 km attorno alla cittadina...


Con la maglia di campionessa europea sulle spalle, Marta Bastianelli allunga in testa alla classifica dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Alé. E al secondo posto si insedia la campionessa del mondo della corsa a punti Maria Giulia Confalonieri. Dietro di loro...


La giornata trionfale degli azzurri continua. Gloria Scarsi mette la firma sul terzo titolo europeo vincendo la medaglia d’oro nello Scratch juniores. La giovanissima savonese, della Valcar PBM, batte in finale la belga Shari Bossuyt e la russa Anastasia Lukashenko....


Ha atteso il rientro del suo papà dal Benelux dove è stato impegnato nel Binck Bank Tour per nascere Liam, figlio di Ronny Baron, il meccanico della Bahrain Merida, e di mamma Maila. A dare la notizia è stato nonno...


Andrea Villanti, ventunenne ciclista della piccola formazione dilettantistica toscana Polisportiva Tripetetolo, è stato condannato dall’Uci a quattro anni di squalifica.Il 25 marzo scorso, Villanti era in gara nel Criterium di Monaco (per lui era arrivato il quarto posto) e era...


Nella finale tutta azzurra dell'inseguimento individuale femminile Marta Cavalli conquista la medaglia d'Oro in 3'23"303 battendo la connazionale Martina Alzina (3'39"993) che già aveva superato nettamente nelle prove di qualificazione. Bronzo per la russa Natalia Studenikina (3'34"446). Forza e determinazione sono state...


Grande spettacolo nel tradizioale Gp Stad Zottegem, corsa belga il cui tracciato propone diversi muri delle Fiandre. A conquistare il successo è stato Jérôme Baugnies della Wanty-Groupe Gobert che in uno sprint a due ha avuto la meglio sul connazionale...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy