TOUR. TOCCA DI NUOVO AI VELOCISTI. SEGUI IL LIVE

PROFESSIONISTI | 06/07/2017 | 07:14
Con gli occhi ancora colmi di ammirazione per la bella impresa di Fabio Aru a La Planche des Belles Filles, il Tour riparte con la sesta tappa, la Vesoul-Troyes. Ancora una tappa di oltre duecento chilometri (sono 216 per la precisione) e nuovo cambio di scenario: giornata tranquilla, sulla carta, per i big della classifica e nuova occasione per i velocisti.

Sarà tensione palpabile sulle larghe strade di Troyes, dopo quanto accaduto martedì con l’addio di Cavendish e la cacciata di Sagan. I giudici avranno l’occhio attento per rilevare eventuali irregolarità?: è la domanda non banale che condizionerà la probabilissima volata.

Con Kittel e Demare pronti allo scontro diretto, Greipel a caccia della zampata, Bouhanni alla ricerca di primo successo, Matthews, Degenkolb, Colbrelli e compagnia bella a cercare di cambiare e carte in tavola.

Fabio Aru potrà conservare senza problemi la sua maglia a pois: ci sono solo due gpm, entrambi di quarta categoria, con un solo punto in palio ciascuno: al km 69 la Côte de Langres e al km 154 la Côte de la colline Sainte-Germaine.

Sarà l’ottava volta che il nome di Troyes finisce nell’albo d’oro del Tour de France, dove è stata quasi sempre sede di tappa. E nel 1960 la frazione che portava a Troyes è entrata nella storia perché il Tour si è letteralmente fermato per rendere omaggio al generale De Gaulle, allora presidente della Repubblica, che sio era collocato a bordo strada a Colombey-les-Deux-Églises pour voir passer le Tour.
Quella sosta, abilmente orchestrata da Jacques Goddet permise a Pierre Beuffeuil, rimasto attardato da una foratura, di rientrare in gruppo e poi di vincere addirittura la tappa staccando tutti.

Per seguire la cronaca diretta della tappa CLICCA QUI
Copyright © TBW
COMMENTI
prossima caduta
6 luglio 2017 09:22 Daschi
Oggi ci sarà l\'ennesima volata con la speranza che non ci sia l\'ennesima caduta.
Se così fosse verifichiamo che i giudici applichino lo stesso criterio: fuori il colpevole!!!!

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

La Israel Cycling Academy si rafforza con due nuovi arrivi: il veterano spagnolo Daniel Navarro e il giovane talento emergente belga Jenthe Biermans entrambi quest’anno in forza alla Katusha Alpecin. Navarro metterà al servizio del team la sua esperienza di...


L’Unione Ciclistica Internazionale ha ufficializzato oggi l’elenco delle nazioni e il numero dei corridori che hanno diritto a partecipare alle prove olimpiche di Tokyo 2020. Per le prove maschili sono 130 i corridori ammessi alla prova in linea e 40...


E' partita dal basso, ora guarda verso l'alto. Più che un team una scuola di ciclismo il Team Bramati di Vaprio d'Adda indirizzata a ragazzi e ragazze dai 6 ai 18 anni che praticano la multidisciplina, vale a dire mountain...


  La Coppa Piemonte di ciclocross domenica ha fatto tappa a Bornate, frazione di Serravalle Sesia, per la sua terza prova. Alla manifestazione organizzata dal Pedale Valsesiano hanno partecipato 157 atleti divisi nelle varie categorie. Sul gradino più alto del...


Sabato 23 novembre, alle ore 17.30 presso le Scuole Elementari (Piazzale Carlo Porta) a Lurago d'Erba nel Comasco, si terrà la presentazione del libro "ALFABETO FAUSTO COPPI" 99 storie di Gino Cervi e Giovanni Battistuzzi. Per l'occasione saranno esposti cimeli,...


Una visita al tempio... Tadej Pogacar è stato ospite questa mattina di Ernesto Colnago nella storica sede di Cambiago, alle porte di Milano. Il giovane talento sloveno della UAE era accompagnato dal suo procuratore Alex Carera, dalla fidanzata Urska Zigart...


In occasione del ritrovo conviviale degli Amici della Fondazione Fabio Casartelli presso il Ristorante Il Corazziere di Merone in provincia di Como, è stata presentata la 22° edizione della Medio Fondo Fabio Casartelli, intitolata all’indimenticato campione di Albese con Cassano...


Ci sono uomini vestiti d'azzurro che si aggirano sulle strade della Bretagna. Viaggiano a gruppi di tre e sono pronti a sfruttare qualcsiasi mezzo di locomozione - dal cavallo di san Francesco al treno - pur di raggiungere i punti...


L'irlandese Rory Townsend della Canyon DBH - che ha anche la nazionalita britannica grazie a suo padre proprio come Dan Martin - ha vinto in volata la seconda tappa del Tour of Fuzhou davanti al promettante australiano Blake Quick, campione...


Team Cinelli, che peccato: dopo una sola stagione, ma che avrebbe decisamente meritato un prosieguo, la società ciclistica della categoria Under 23 ha deciso di cessare l'attività. C'è rammarico nella parole di Roberto Portunato, presidente del Velo Val Fontanabuona, che...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy