QUEI PICCOLI CUORI CHE BATTONO GRAZIE ALLA SOLIDARIETA' DI FABRIMAR MARCO FOREVER

NEWS | 19/06/2024 | 08:07
di Gaetano Pecoraro

Il progetto speciale Fabrimar ideato da Alessandro Baldini e Giuseppe Di Fresco ha raggiunto l’obiettivo fissato, consegnando €.2000 all’associazione “Un Cuore un Mondo”. Il ciclismo di questi ragazzi reinterpreta il famoso detto “se puoi sognarlo, puoi farlo” ci dice infatti che se puoi sognarlo, devi farlo.


Non perché ogni sogno sia realizzabile, tutt’altro, ma perché la forza dell’umile solidarietà può aiutare a riuscirci. La realizzazione di questo progetto significa che una possibilità esiste sempre e, per quanto sia arduo e faticoso, vale sempre la pena di provarci.


La bellissima pedalata da Massa a Roma è stata realizzata per aiutare e sostenere i bambini nati con un “cuore pazzerello“ e offrire loro l’opportunità e la speranza di una vita piena di felicità.

Delle volte è proprio quando tutto viene meno che la motivazione trabocca e spinge il nostro cuore oltre i limiti della vera solidarietà.  Questi  ragazzi, guidati da Alessandro Baldini, hanno volato senza avere le ali, verso quella stella che sembrava irraggiungibile.

Perché donare, sognare significa voler di più di ciò che si può, perché credere significa sperare che i sacrifici conducano alla felicità e al sorriso dei propri figli con patologie cardiache. Perché è nello struggimento più radicale di una patologia, che si rileva la motivazione più intima, che soffre eppure resiste.

Ogni bambino ha diritto alla miglior vita possibile. L’associazione “Un Cuore un Mondo” promuove e sostiene lo studio, la diffusione della cultura e delle opportunità di avanzamento scientifico e del miglioramento delle condizioni cardiache pediatriche, attraverso la solidarietà sociale e sportiva.

La Fabrimar di Giuseppe Di Fresco annovera dei veri guerrieri della luce, che sanno che il dolore di una diagnosi, di una patologia non durerà per sempre. Non bisogna mai cedere alla rassegnazione diagnostica, nella tempesta loro ci esortano a essere resistenti, perché prima o poi il sole tornerà a splendere nei volti di questi bambini e noi tutti risorgeremo assieme a loro grazie alla solidarietà di questi folli guerrieri.

Grazie infinite al condottiero “Alessandro Baldini” a Massimiliano Mosti, Vincenzo Palagi, Bruno Lazzarotti, Mirko Gazzoli, Fabiano Lazzeri, Gianluca Lazzini, Giovanni Guglielmi, Palmiro Masini, Bruno Piccini, Stefano Stagnari, Andrea Ruschini.

Tutti noi non dobbiamo limitarci a custodire gelosamente quello che possediamo, ma abbiamo il sacrosanto dovete di aiutare gli altri a ottenere quello che semplicemente spetta a loro. Perché la solidarietà è l’unico e solo investimento che non fallisce mai. (Henry Thoreau)

Grazie Frabrimar Marco Forever.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Qualcuno lo ha definito il nuovo Cannibale, perché non ha lasciato vittorie a nessuno. Lo sloveno domenica a Nizza salirà sul podio del vincitore e per lui questo sarà il terzo successo finale al Tour de France. «Quando Simon Yates,...


L'ultima tappa in linea della Grande Boucle numero 111 ha caratteristiche che ricordano quelle di ieri - chilometraggio contenuto e ben quattro gpm - anche se non si toccano i picchi altimetri del Vars e del Col de la Bonette....


Raffica di statistiche sulla diciannovesima tappa del Tour de France, redatte da Michele Merlino e dall'NTT Daily Stat. 15: POGACAR EGUAGLIA CAVENDISH E SUPERA MERCKX Con la 15ª vittoria di tappa, Tadej Pogacar raggiunge Freddy Maertens al 12º posto della...


Due ore dopo le donne, sabato 27 luglio sullo stesso identico percorso verranno assegnate le medaglie della crono individuale maschile. Ricordiamo che il tracciato misura 32, 4 chilometri, parte e termina nel cuore di Parigi ed è completamente pianeggiante, destinato...


Sarà la prima medaglia in assoluto per il ciclismo ai Giochi Olimpici di Parigi 2024: la cronometro su strada femminile aprirà la corsa all'oro per il mondo delle due ruote. L'appuntamento è fissato per sabato 27 luglio alle 14.30: per...


Chi pensava o sognava l’impresa impossibile, affermando che il Tour era ancora aperto è servito. Che oggi Tadej Pogacar arrivasse solo era una sentenza già scritta. Infermabile. Imbattibile. Però sentiamo se anche Mario Cipollini è dello stesso parere. Cipo, che...


La Status 2 di Specialized non è una bici comune. Anche se riceve lo stesso livello di ingegneria delle nostre Stumpjumper o Epic,  la differenza sta nella sua intenzione. Progettata per essere semplice e pronta a tutto, la Status 2 offre prestazioni eccezionali...


Dopo il terzo posto conquistato ieri da Rachele Barbieri al termine della prima tappa in linea, le atlete italiane continuano ad essere protagoniste del Baloise Ladies Tour. Sul traguardo di Zulte, dove si è conclusa la tappa odierna, Sara Fiorin...


Matteo Jorgenson e Wilco Kelderman hanno avuto il via libera dalla squadra per andare a conquistare la tappa, ma di fronte ad uno straordinario Tadej Pogacar, i loro piani sono saltati nel finale. Lo statunitense della Visma-Lease a Bike fino...


Tadej POGACAR. 10 e lode. Incontenibile e impareggiabile Tadej. Luce abbacinante di un Tour e di un ciclismo sublime che lui sa sublimare come nessuno. Lassù dove osano le aquile, questo ragazzo con il ciuffetto e il sorriso di chi...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi