LE STATISTICHE DELLA LIEGI. MERCKX E' IL RE DELLA DOYENNE, L'ITALIA NON VINCE DAL 2007

PROFESSIONISTI | 20/04/2024 | 16:23
di Daniele Gigli

La Liegi-Bastogne-Liegi vivrà domani il 110° atto della sua gloriosa storia. Nella Decana delle classiche l’Italia ha fin qui festeggiato 12 affermazioni, la prima nel 1965 con Carmine Preziosi e l’ultima nel 2007 con Danilo Di Luca. Nel mezzo la vittoria di Silvano Contini nel 1982, lo straordinario poker di Moreno Argentin (tre di fila dal 1985 al 1987 e poi nel 1991), le sontuose doppiette di Michele Bartoli (1997-1998) e di Paolo Bettini (2000 e 2002) e il trionfo di Davide Rebellin nel 2004. La miglior edizione per il nostro ciclismo è stata quella del 2002, quando Bettini si impose davanti a Garzelli, Basso, Celestino e Codol, con cinque azzurri nei primi cinque posti (sette nei primi nove contando l’8° di Casagrande e il 9° di Rebellin). La Liegi-Bastogne-Liegi è la Monumento che l’Italia non vince da più tempo e negli ultimi 16 anni ci ha regalato solo 5 podi, ultimo dei quali il 2° posto di Formolo nel 2019.


Il Belgio guida la classifica per nazioni con 61 trionfi, l’Italia occupa un comunque lusinghiero secondo posto. In totale 15 i paesi che vantano successi e 21 quelli che hanno centrato almeno un podio. Il migliore tra gli 82 corridori che hanno scritto il proprio nome nell’albo d’oro è Eddy Merckx, a quota 5 affermazioni, una in più di Argentin e Valverde. Il belga e l’iberico condividono, a quota 7, il primato di piazzamenti tra i primi tre.


I ciclisti più attesi dell’edizione 2024 sono Tadej Pogacar e Mathieu Van der Poel. Il fuoriclasse sloveno cerca il bis dopo il successo del 2021. In caso di vittoria sarebbe il 19° nella storia ad aggiudicarsi almeno due volte la Liegi e salirebbe a 6 Monumento vinte in carriera diventando proprio con l’olandese il corridore in attività con più trionfi nelle classiche top. Van der Poel in caso di affermazione si porterebbe a 7, sarebbe il 10° nella storia a primeggiare in quattro delle cinque Monumento e diventerebbe il primo a vincere nello stesso anno (ed in maglia iridata) Giro delle Fiandre, Parigi-Roubaix e Liegi-Bastogne-Liegi.
Possibile prestigiosa accoppiata per i britannici Thomas Pidcock e Stephen Williams. Il primo dopo il sigillo all’Amstel Gold Race, il secondo dopo lo spunto alla Freccia Vallone. Il tris Amstel-Freccia-Liegi nello stesso anno è riuscito solo all’azzurro Rebellin nel 2004 e al belga Gilbert nel 2011.

Fonte www.ciclopico.it - articolo completo e altre curiosità statistiche al link https://ciclopico.it/classiche-monumento/liegi-bastogne-liegi-2024-favoriti/

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
La Movistar è la storia del ciclismo moderno. Può sembrare un'affermazione forte, ma diventa lampante se pensiamo che questa squadra, quattro decenni e altrettanti nomi fa, è nata nel 1980. E c'è un uomo che, prima come direttore sportivo e...


Inizia l’ultima settimana del Giro d’Italia 2024 dopo la giornata di riposo della carovana a Livigno, con il suo abitato che si sviluppa in lunghezza parallelo all’andamento delle cime che lo contornano. il “piccolo Tibet”, così detto per l’elevata quota...


Seconda vittoria italiana al Tour of Japan 2024 e bis per il JCL Team UKYO: dopo il successo di Malucelli, oggi è arrivata l’affermazione di Giovanni Carboni. Nella tappa con partenza ed arrivo ad Inabe, il 28enne ciclista marchigiano ha...


Dopo lo straordinario spettacolo che ci ha regalato Tadej Pogacar nella tappa di domenica e dopo il secondo giorno di riposo, il Giro d'Italia parte per affrontare la sua ultima settimana. Se la vittoria finale appare saldamente nelle mani del...


Una nuova realtà che unisce scienza e conoscenza, tecnologia ed esperienza, capacità e innovazione e mette tutto al servizio del ciclista, tanto dei campioni quanto dei cicloamatori e di coloro che in bicicletta semplicemente amano pedalare alla scoperta del mondo....


  Il primo ad apparire è Felice Gimondi: maglia Bianchi, mani strette al manubrio, il simbolo della volontà. Dopo di lui – dopo di lui!, dopo! – c’è Eddy Merckx: maglia iridata, braccia al cielo, il gesto del trionfo. Ecco...


Un poco alla volta le notizie su Jonas Vingegaard iniziano ad arrivare. Il due volte vincitore del Tour de France, dopo aver lasciato l’ospedale in Spagna, era tornato in Danimarca a Glyngøre e nelle scorse settimane aveva postato una foto...


In questi giorni le tinte rosa del Giro dominano l’Italia ma Piacenza sta cominciando a colorarsi di giallo Tour. La cittadina emiliana, sede di partenza della terza tappa della Grande Boucle 2024, si sta preparando allo storico evento del prossimo...


“Un giro nel Giro”, il circuito di pedalate amatoriali, dedicato a clienti e appassionati ciclisti, sul percorso del Giro d’Italia organizzato da Banca Mediolanum, da ventidue anni sponsor ufficiale della Maglia Azzurra del Gran Premio della Montagna, è pronto a...


Ci sono novità ai vertici di Specialized: Armin Landgraf è il nuovo CEO in sostituzione di Scott Maguire, che guiderà la nuova divisione di innovazione e tecnologia del marchio. per proseguire nella lettura vai su tuttobicitech.it  


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi