PARIS-ROUBAIX 2024, MAI COSI' TANTO PAVE' NEGLI ULTIMI 30 ANNI

PROFESSIONISTI | 01/03/2024 | 17:45

La 121ª edizione della Parigi-Roubaix, in programma domenica 7 aprile, partirà da Compiègne e coprirà una distanza di 259,9 km fino al velodromo di Roubaix propnendo 55,7 km di pavé, il totale più alto in gara negli ultimi 30 anni grazie al ritorno dei settori di  Briastre (dopo 111,5 km) e Le Hameau du Buat (dopo 129,5 km).


Dopo cento chilometri i corridori incontreranno il primo tratto di pavé della giornata all'uscita del villaggio di Troisvilles (#29, dopo 96,3 km). È un antipasto tradizionale del menu di pavé del giorno, ma la sua familiarità non lo rende meno temuto: Peter Sagan può testimoniare quando sia difficile, visto che proprio in questo tratto è stato costretto al ritiro nell'ultima Roubaix della sua carriera.


A seguire Quievy, che è uno dei tratti più lunghi (3,7 km), seguito quest'anno da un altro tratto insidioso di 3 chilometri (#26, Viesly Briastre), che mancava dall'edizione 2019. Poco più avanti si trova il punto in cui la gara fa il suo ritorno nel tratto in pendenza di Le Hameau du Buat (#24, Capelle Ruesnes), che è il secondo cambiamento apportato da Thierry Gouvenou quest'anno: «L'influenza sullo scenario di gara non sarà immediata, ma avere tratti lunghi e difficili da affrontare rende la gara faticosa e le conseguenze potrebbero farsi sentire in seguito» spiega.

In effetti, è fondamentale rimanere il più freschi possibile il più a lungo possibile prima di affrontare i tratti di pavé più difficili, anche prima della Trouée d'Arenberg (#19, dopo 164,6 km), perché la scrematura ha avuto inizio l'anno scorso nel tratto di Haveluy (#20, dopo 156,4 km) a causa di un'accelerazione di Wout van Aert.

La Regina delle Classiche si deciderà negli ultimi 100 km: dpo la Foresta ci saranno da affrontare ancora 18 tratti di pavé tra cui quelli "a cinque stelle" di Mons-en-Pèvèle (#11, dopo 211,3 km) e Le Carrefour de l'Arbre (#4, dopo 242,8 km).

DONNE. Il percorso che affronterà il gruppo femminile non ha subito grosse modifiche, ma bypassare un tratto ritenuto troppo rischioso ha aumentato la distanza totale di oltre tre chilometri: si correrà il giorno prima, sabato 6 aprile, su un percorso di 148,5 chilometri, invariata la quantità di pavé, pari ai 29,2 km della distanza, distribuiti su 17 settori che corrispondono al finale della gara maschile, compresi i settori di Mons-en-Pévèle e Le Carrefour de l'Arbre.

CINQUE GARE. Il grande festival del pavé del fine settimana prevede cinque gare, perché sabato i ciclisti amatoriali potranno scegliere tra tre distanze nell'ambito della Parigi-Roubaix Challenge. Domenica, gli U18 si daranno battaglia sui 111 chilometri dalla partenza a Lécelles, mentre, per la prima volta, gli U22 correranno nella stessa giornata degli élite, su una distanza di 163 chilometri tra Le Cateau-Cambrésis e Roubaix.



 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Oltre 250 esordienti sono accorsi per la 27sima edizione del Memorial Luigi Bussacchini classica manifestazione giovanile svoltasi a Nave, nel Bresciano, a cura Dell'US Pedale Bresciano. La competizione, tanto cara a Laura e Mauro Otelli, ogni anno ricorda la figura...


L’Amstel Gold Race femminile è stata neutralizzata e attualmente le atlete sono ferme attorno al quarantasettesimo chilometro di gara. Scarne per ora le informazioni sul motivo del momentaneo stop: secondo quanto si apprende da wielerflits.nl si sarebbe verificato un incidente...


Non sono arrivate medaglie per la nazionale italiana nella seconda giornata di gara della prova di Nation's Cup che si sta disputando a Milton, in Canada.  Il miglior risultato è stato il quarto posto di Elisa Balsamo e Vittoria Guazzini...


L’Amstel Gold Race è la più importante corsa dei Paesi Bassi ed è anche la prima corsa del famoso Trittico delle Ardenne, che dopo la classica olandese prosegue con Freccia Vallone e Liegi-Bastogne-Liegi. per seguire il racconto in diretta dell'intera...


Una famiglia francese nata per correre e destinata a lasciare segni importanti nella storia del ciclismo. L'ultimo rampollo di casa Martinez è Lenny, che a soli 20 anni sta bruciando le tappe e punta a diventare uno fra i più...


La VF Group Bardiani-CSF Faizanè ha scelto i 7 uomini per il Tour of the Alps, in programma dal 15 al 19 aprile. Con i suoi 13, 250 metri di dislivello complessivi per 5 tappe, è la corsa per eccellenza...


Da Maastricht alla periferia di Valkenburg, 157 chilometri, 21 côtes da superare, 140 corridori che promettono spettacolo: ecco a voi l’Amstel Gold Race. La gara della birra, unica classica che si svolge nei Paesi Bassi, festeggia quest’anno la sua decima...


Nell’ultimo decennio il rapporto dei corridori italiani con il Tour of the Alps non è stato particolarmente idilliaco, anzi. L’ultima vittoria risale al 2013, neanche a dirlo con Vincenzo Nibali, quando la corsa si chiamava ancora Giro del Trentino (l’odierna...


Due figli d'arte che sono anche due padri d'arte, due famiglie legate a filo doppio - meglio dire, indissolubile - allo sport del ciclismo. Sulle strade del Giro d'Abruzzo Juniores, corsa a tappe che si concluderà proprio oggi, abbiamo incontrato...


1974-2024: sono passati 50 anni da quando dei baldi quindicenni si cimentavano nella Categoria Esordienti. Quei ragazzi di ieri si sono ritrovati in 16 intorno ad un tavolo nelle sale della trattoria Stefan, grazie al lavoro di Stefano al quale...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi