GP LA TORRE. GUZZO DAVANTI A ZURLO PER LA DOPPIETTA TREVIGIANI ENERGIAPURA

DILETTANTI | 25/02/2024 | 16:01
di Antonio Mannori

Porta fortuna allo squadrone della Trevigiani Energiapura Marchiol il circuito collinare a Torre di Fucecchio. Nel 2023 sotto la pioggia si era imposto Immanuel Aniello, questa volta è stato invece un trionfo con arrivo in parata e il successo di Federico Guzzo nei confronti di Zurlo. Un arrivo mano nella mano sul traguardo di Piazza San Gregorio gremito di sportivi in questa 62^ edizione del G.P. La Torre-Memorial Simonetto Campigli organizzata dalla famiglia Testai (Rino ed i figli Alessandro e Simone) e dall’U.C. La Torre con il patrocinio del Comune di Fucecchio. Sono stati 145 i partenti e fuga di un plotoncino di 9 corridori dal quale nel finale uscivano per dominare la scena Guzzo e Zurlo, che concludevano la cavalcata tra gli applausi. Un avvio di stagione splendido per la Trevigiani che aveva ottenuto il 2° posto 24 ore prima con Baseggio nella Firenze-Empoli, mentre qui a Torre oltre ai primi due nella top ten figurano anche Cireddu e Di Bernardo. Dei 145 partenti hanno concluso la corsa in 70 e media notevole superiore ai 42 e 500 orari.


ORDINE D'ARRIVO
km 100 in 2h 20'49 media/h 42,609


1 GUZZO Federico Trevigiani Energiapura Marchiol
2 ZURLO Matteo Trevigiani Energiapura Marchiol
3 ZORDAN Giovanni Zalf Euromobil Fior 1'50"
4 PICCINI Mattia Gallina Lucchini Ecotek 1'51"
5 REGNANTI Matteo Hopplà Petroli Firenze Don Camillo
6 CIREDDU Ignazio Trevigiani Energiapura Marchiol
7 SALVADORI Pietro Maltinti Lampadari BCC
8 DI BERNARDO Marco Trevigiani Energiapura Marchiol 2'05"
9 PARRAVANO Francesco Aran Cucine Vejus 2'06"
10 MAGLI Lorenzo Mastromarco Sensi FC Nibali 2'10"

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il giorno dopo l’Amstel Gold Race il vento del nord porta con sé rumors di mercato che riguardano Demi Vollering. La campionessa nazionale dei Paesi Bassi, che nel 2023 ha messo la sua firma su 17 delle 62 vittorie della...


Per un attimo avevamo quasi pensato fosse un talento destinato a perdersi, invece Tobias Foss c’è ancora, eccome se c’è. Il norvegese classe 1997 ha vinto la prima tappa del Tour of the Alps 2024, imponendosi un po’ a sorpresa...


Mattia Bais è stato uno dei tre corridori a salire sul podio delle premiazioni al termine della prima tappa del Tour of the Alps 2024. Il trentino classe 1996 si è infatti guadagnato sul campo, dopo una giornata spesa quasi...


Gerben Thijssen ha ripreso ad allenarsi meno di due settimane dopo l'incidente di mercoledì 3 aprile nella Scheldeprijs, durante la quale ha riportato la rottura parziale dei legamenti della parte esterna della caviglia.Il 25enne corridore belga, vincitore del Trofeo Palma...


Tobias Foss e la Ineos Grenadiers mettono il sigillo sulla prima tappa del Tour of the Alps 2024, la Egna-Cortina Sulla Strada del Vino di 133 km. Il norvegese, già campione del mondo a cronometro nel 2022, ha regolato allo...


Lazer, azienda che progetta e realizza caschi da oltre 100 anni, ha da sempre come primo obiettivo quello di garantire più sicurezza ai ciclisti ma si dimostra lungimirante dedicando parte della sua grande attenzione all’ambiente. In quest’ottica il nuovo casco Verde...


Segnatelo in agenda con il circolino rosso: quello di domenica 21 in diretta su tuttobiciweb è un papuntamento di quelli da non mancare. Il clou della giornata dedicata al Bikefestival Lodigiano che si svolgerà a Graffignana sarà il 4° Memorial...


Una domenica a tutto ciclismo, quella che ci attende il 21 aprile con il Bikefestival Lodigiano che si svolgerà a Graffignana con la regia organizzativa del Pedale Casalese Armofer del presidente Mario Massimini e del general manager Luca Colombo che...


Le bici sono spaziali, i caschi formidabili, i body superaerodinamici… bello, tutto perfetto. Ma per ottenere una grande performance, come quella che sarà necessaria per puntare all’oro olimpico, quello che conta maggiormente è la “macchina umana”. A Parigi i quartetti,...


Perché cambiare se le cose sono andate bene? È quanto deve aver pensato Geraint Thomas nel programmare la sua stagione 2024, che prevede, così come nel 2023, il Tour of the Alps prima del Giro d’Italia. «Mi sento abbastanza bene...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi