I VOTI DI STAGI. HERRADA VINCE, MA PIPPO IMPRESSIONA: QUESTO GANNA È TANTA ROBA

I VOTI DEL DIRETTORE | 06/09/2023 | 17:32
di Pier Augusto Stagi

Jesus HERRADA. 10. Terza vittoria di tappa alla Vuelta, terza vittoria in carriera per Jesus che sfrutta il lavoro di tutti e con grande acume tattico fa uno scatto uno ed è quello giusto. Quello per la vittoria. Adesso, dopo questa vittoria di tappa, per il 33enne spagnolo si apre il capitolo maglia a pois: incomincia il suo terreno e il corridore della Cofidis ha le doti per poter portarla fino a Madrid.

Romain GREGOIRE. 10. Ha perso, ma che corsa. Questo bimbetto di 20 anni ha stoffa da vendere e lo fa vedere anche oggi. Talento assoluto, assolutamente da seguire.

Andreas KRON. 7. Sembrava il più in palla il 25enne danese, ma alla fine è andato un po’ nel pallone.

Jonathan CAICEDO. 7. Prova a giocare d’anticipo il 30enne ecuadoriano della EF, ma alla fine, dopo la selezione imposta a tutti da Filippo Ganna, le gambe fanno giacomo giacomo, e non mi riferisco a Nizzolo.

Geraint THOMAS. 5,5. Il SignorG è un signore, difatti alla fine si dice dispiaciuto per non aver concluso come avrebbe voluto il lavoro pazzesco di Top Ganna. Un signore, sempre.

Filippo GANNA. 10. Dopo la passerella di ieri, sul filo dei 56 km/h, oggi fa una sgambata delle sue con altri 25 temerari. Visto che è in fuga con il SignorG (se fosse stato da solo, chissà come sarebbe andata a finire…), lui si dedica come al solito con la classe che lo contraddistingue. È l’uomo ovunque, che fa ogni cosa. Si diverte (questa mattina ha scippato la bici a Jacopo Mosca costringendolo a camminare un po’) e ci diverte. Immenso Pippo, sempre, comunque e ovunque.

Andrea PICCOLO. 6,5. Ha il merito di averci provato, di essersi buttato con coraggio nella mischia, ma nel finale paga la strada che sale e si fa sentire, soprattutto dopo una corsa fatta tutta con il vento in faccia.

Remco EVENEPOEL. 6. Fa lo scattino a 150 metri dal traguardo, per verificare la sua gamba, per provare la febbre a chi ha dietro. Uno scattino, in attesa di progressioni ben diverse.


Sepp KUSS. 6. Per l'americano quarto giorno in maglia rossa. Tappa relativamente tranquilla che il “terzo uomo” gestisce da leader. È lì e lì resta.

Jacopo MOSCA. 8. Dopo che Ganna gli ha scippato la bici al foglio firma ed essersela andata a riprendere all’ammiraglia del cambio ruote, Jacopo non ha più perso di vista quel buontempone di Pippo. Ganna andrà come una vespa, ma Jacopo è Mosca.

Luis Leon SANCHEZ. 26. Parte lo spagnolo dell’Astana al km 59 e a lui si accodano altri 25 attaccanti:  Jesus Herrada (Cofidis), Jorge Arcas (Movistar), Sean Flynn (DSM), Jan Maas (Jayco AlUla), Julius Johansen (Intermarché Circus Wanty), Joel Nicolau (Caja Rural Seguros), Andreas Kron (Lotto Dstiny), Lukasz Owsian (Arkea Samsic), Alan Jousseaume e Paul Ourselin (Total Energies), Jonathan Caicedo e Andrea Piccolo (EF), Geraint Thomas e Filippo Ganna (Ineos Grenadiers), Jacopo Mosca e Otto Vergaerde (Lidl Trek), Eric Fagundez, Jose Manuel Diaz e Pelayo Sanchez (Burgos), Rudy Molard, Lewis Askey e Romain Gregoire (Groupama FDJ), Dorian Godon, Damien Touzé e Nicolas Prodhomme (Ag2r Citroen).

Juan AYUSO. 17. La corsa non è ancora incominciata e per il talento spagnolo rischia di finire. Una cosa è certa: Juan finisce a terra nel tratto di trasferimento che conduce i corridori al km zero. In terra va anche Felix Engelhardt. Ayuso sembra quello che riporta le conseguenze più gravi. Caduta banale, ma quando si cade le botte non sono mai banali.


Copyright © TBW
COMMENTI
Organizzazione
6 settembre 2023 18:20 alerossi
Ancora una volta un disastro. Per una folata di vento sono cadute tutte le transenne a 100m dal traguardo, proprio quando passava herrada, facendo cadere uno spettatore. Se fossero cadute nel verso opposto in mezzo alla strada? Stesse transenne del polonia di jakobsen-groenewegen, volate via come piume.

ma come
6 settembre 2023 20:52 Line
mai nessuno nel finale ci ha provato dei migliori , sono arrivati come quando arriva il gruppetto

Line
7 settembre 2023 05:32 kristi
Era una salitella ridicola era il giorno dopo la crono , era perché nel fine settimana ci saranno metri di dislivello come se piovessero, insomma anche i big ogni tanto salvano la gamba ( ieri Ganna un altra storia , ma lui non deve fare classifica)

Remco merita di più
7 settembre 2023 09:04 Bahamontes
Non capisco il 6 a Remco. E' solo contro l'armata Jumbo ed è stato lui a dettare il passo. Ha fatto bene a scattare, altrimenti noia fino al traguardo.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Madrid, ore otto di una serata invernale. Nella hall di un hotel vicino all’aeroporto di Barajas, Fabian Cancellara chiacchiera con alcuni membri dello staff della sua Tudor. Uno scambio di saluti si trasforma in un’occasione per scambiare qualche battuta, per...


È passato un anno da quella volata a due tra Demi Vollering e Lotte Kopecky in  Piazza del Campo. È passato un anno e l’olandese e la belga tornano in Italia per battagliare e dare spettacolo assieme alle altre 142...


L’Union Européenne de Cyclisme e il marchio di abbigliamento da ciclismo Alé pedaleranno ancora insieme fino al 2029. Il prolungamento dell’accordo tra la confederazione continentale e il prestigioso brand italiano è stato siglato questa mattina tra il presidente UEC, Enrico Della Casa,...


Red Bull Junior Brothers, il programma globale di talent scouting su strada lanciato da Red Bull in collaborazione con BORA - hansgrohe, annuncia il suo attesissimo ritorno per la stagione 2024. Dopo il successo del suo anno d'esordio, il programma...


È nato poco dopo la mezzanotte all'ospedale di Treviglio Diego, figlio di Marta, seconda genita di Mirella e Adriano Baffi. Il piccolo - 3, 3 kg - sta bene, così come mamma Marta e il papà Cristian Siciliano è chiaramente...


L’offerta proposta da Fizik in questi giorni è davvero interessante e si basa su pacchetti “convenienti” che vi permettono di acquistare in una sola soluzione scarpe, nastro manubrio e sella usufruendo di sconti che arrivano fino al 20%. Se vi fate due conti...


Autonomia, peso ridotto, supporto di potenza completo. Rispetto al passato, i ciclisti di oggi vogliono molto di più dalle loro mountain bike a pedalata assistita e, come spesso succede, il miglior compromesso è non scendere a compromessi. Per ottenere una...


Tutto esaurito a Siena per il weekend di Strade Bianche, la Classica delle crete, che ogni anno incanta il pubblico di tutto il mondo con il suo percorso avvincente, che diventa teatro di guerre spietate combattute a colpi di pedale....


Si avvicina la storica partenza del Tour de Frane dall'Italia e dagli archivi eerge la storia di una corsa unica che ha legato i due Paesi: la 17a edizione della Parigi-Nizza, infatti, ha portato il gruppo da Parigi... a Roma...


Da fuori sembra un’immensa astronave adagiata nella pianura di una campagna asciutta e gelida a due pas­si da Bergamo e a uno da Treviglio, sotto un cielo color dell’orzata. È imponente questa struttura che si distende e si estende in...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi