IL CICLISMO È IN LUTTO, CI HA LASCIATO UGO DE ROSA. FUNERALE DOMANI ALLE 15.30

LUTTO | 27/03/2023 | 12:28
di Pier Augusto Stagi

Ugo De Rosa ci ha lasciato, in una domenica di fine marzo, a pochi giorni da un compleanno aziendale che non ha potuto festeggiare. Un arresto cardiaco, dopo un lungo periodo di ospedale, nella sua casa di Cusano Milanino, ci ha portato via una delle figure più belle e nobili dell’industria della bicicletta.


Oggi piango un Maestro, un uomo garbato e buono, un uomo soprattutto giusto che ha saputo fare del proprio mestiere un’arte e quell’arte l’ha messa a disposizione della bicicletta. Con quei 7 tubi, che Ugo ha saputo maneggiare con cura e sapienza come pochi altri, ha contribuito a costruire la vera scuola dei telaisti italiani, con Faliero Masi, Nane Pinarello ed Ernesto Colnago.


Piango un amico, un grande amico che ha sempre preferito l’ombra alla luce, le quinte alla ribalta, il cannello per saldare al blocchetto degli assegni, anche se poi ha saputo anche dare forma e vita ad un’azienda che quest’anno – e tra pochi giorni di un aprile che non sarà come avremmo voluto che fosse – compirà i Settant’anni di vita, grazie anche alla sua adorabile Mariuccia, una di quelle donne che hanno saputo stare al fianco del proprio uomo, mai dietro, e capaci alla bisogna di indicare una via a quel sognatore di Ugo, che fino all’ultimo ha accarezzato i tubi, ascoltandone la loro voce.

Non più tardi di ieri con Cristiano (il figlio che da anni ha preso il testimone e guida con sapienza questa azienda-atelier), ci eravamo riproposti di stappare una bella “bollicina” per festeggiare l’Ugo tornato a casa, dalla sua Mariuccia, dai suoi figli, dalle sue nuore, dai suoi adorabili nipoti, ma lui ha pensato bene di non prendersi ancora una volta la scena. In silenzio, con un impercettibile movimento, si è spostato un po’ più in là. Noi non lo vediamo, ma è sicuramente già al lavoro, in quel Paradiso dei Giusti a far vedere a tutti come si fa a costruire un telaio con il cuore.

Il funerale sarà domani, martedì 28 marzo, alle ore 15,30 presso il Santuario della Madonna della Cintura in Piazza 25 aprile 19 a Cusano Milanino. Dalle ore 10,00 circa sarà possibile salutare Ugo presso il municipio di Cusano Milanino.

Alla signora Mariuccia, a Danilo, Cristiano e Doriano, alle nuore e ai nipoti della famiglia De Rosa, giungano le più sentite condoglianze da parte della redazione di tuttoBICI, tuttobiciweb.it e tuttobicitech.it

Copyright © TBW
COMMENTI
Senza parole
27 marzo 2023 16:48 Albertone
Il Sig.Ugo era un grandissimo telaista, che ha fatto crescere il suo marchio a livello globale. Un vero artista della bici. Ci manchera'

domanda:
28 marzo 2023 10:13 9colli
Ieri ho inviato un commento con le Condoglianze alla Famiglia De Rosa, ma non sono state pubblicate. Le Rinnovo " Sincere Condoglianze di Cuore a Tutta la Famiglia De Rosa. R.i.P. Ugo
Mi e Vi domando comunque il motivo della NON pubblicazione. Grazie

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
La prima corsa del 2024 per Primoz Roglic sarà in Francia, quando il 3 marzo lo vedremo al via della Parigi-Nizza. La stagione dello sloveno proseguirà poi con i Paesi Baschi e poi il Giro del Delfinato, prima di volare...


Alla presentazione degli eventi primaverili RCS la scorsa settimana c'era pure Moreno Moser, vincitore nel 2013 della Strade Bianche. Dalla corsa senese giovane ma già mitica, e rinnovata quest'anno con doppio circuito finale e distanza complessiva di 215 chilometri, parte...


Il mese di marzo è alle porte e si comincia a sentire profuno di primavera, almeno per quel che riguarda il ciclismo. E la primavera, come preambolo alle grandi classiche, porta con sé l'appuntameto con le prime gare a tappe...


Q36.5 introduce Elemental: la nuova collezione per la primavera e l’estate del 2024. La nuova collezione si compone di due linee capisaldo del marchio bolzanino: Dottore Pro e Gregarius Pro. Nei prodotti Dottore Pro, Q36.5 utilizza un tessuto tridimensionale caratterizzato da un tempo di asciugatura più...


La Coppa San Geo che si corre sabato 24 febbraio con partenza da Ponte San Marco e arrivo a San Felice del Benaco, fin dalla sua prima edizione è stata seguita, descritta, corteggiata e vinta da giornalisti e corridori che...


Il più giovane della squadra è il lucchese Pini che compirà 19 anni il 7 marzo prossimo; quello con la maggiore età invece Senesi classe 2002. E’ una squadra giovane, tutta di under 23 la lucchese Gragnano Sporting Club-La Seggiola,...


“Aspettando…… il Tour de France” che partirà da Firenze il 29 giugno, arriva sabato prossimo la Firenze-Empoli, la classica promossa dai compianti Paolo Marcucci e Renzo Maltinti nel 1988 e che da allora apre in Toscana la stagione dei dilettanti....


Oggi, 14 anni fa, morì Vanni Pettenella. Grazie al Comune di Milano, e in particolare al Municipio 9, ho dato parole e voce a questo podcast sulla vita e i miracoli di un pistard geniale e semplice. A ricordo di...


La tappa più dura del Tour du Rwanda arriva già al terzo giorno su otto: sette Gran Premi della Montagna in 140 chilometri a premiare il giusto mix di tenuta e potenza. Un tragitto da Huye a Rusizi che premia...


In un ciclismo amatoriale che oggi sembra trasformato, continua a crescere la passione per il Gravel, del resto è piuttosto evidente che i nuovi appassionati si moltiplichino alla velocità della luce e con loro le manifestazioni dedicate in tutta la...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi