NON SOLO SONO IDIOTA, MA DEVO DELLE SCUSE: GUAI A CHI MI TOCCA DAGNONI. È UN GENIO!

POLITICA | 25/08/2022 | 09:18
di Pier Augusto Stagi

Non solo sono/siamo degli idioti, ma perlomeno io devo delle scuse al presidente Cordiano Dagnoni. Sì, devo chiedergli sommessamente ma ufficialmente scusa. Non solo non avevo capito niente di questioni contrattuali (che francamente mi stanno profondamente sugli zebedei, ne convenite?), ma non avevo compreso nemmeno la finalità ultima di tutta questa intricata e stucchevole vicenda: renderci felici. Rallegrarci in un momento di grande e grave difficoltà per via di una cocente incertezza politica, una guerra atroce a poche migliaia di chilometri da qui, la siccità, le alluvioni, la crisi energetica, l’incertezza per il futuro… insomma, il nostro Cordy altro non voleva che risollevare i nostri spiriti, con un po’ di cabaret, con delle uscite da avanspettacolo, con piroette da saltimbanco, con numeri da circo in un caravanserraglio grigio e triste che sono le nostre vite.


Grazie Cordy, per il tuo spirito che non ha eguali. Ieri sera ci avevi fatto andare a letto con un senso profondo di fine e di mestizia, ma questa mattina dopo aver letto l’ennesima puntata prodotta dal sempre puntuale e bravo Marco Bonarrigo sul “Corriere della Sera” ho compreso: siamo alle comiche. Sì, questo è puro cabaret, fatto di talento e lavoro. Ieri sera smentisce e oggi rilancia. Seguitemi.  


Marco Bonarrigo ripropone questa mattina la domanda: se lo sponsor lo porta il presidente, perché pagare l’intermediazione della Reiwa con cui peraltro non c’era accordo? Dagnoni: «In realtà lo sponsor T.C.I mi è stato presentato da un amico. Invece di dare la provvigione direttamente a lui, ho chiesto alla Reiwa di produrre fattura unica a noi e di distribuire i soldi ai procacciatori. Loro magari di mestiere fanno i salumieri, non gli intermediari, e la fattura non la possono fare». Geniale, da applausi a scena aperta. Un battutista nato, esilarante come pochi e grande come nessuno. Anche nei momenti più bui e difficili il genio viene fuori: è questione di classe. Di talento purissimo. Ragazzi, bisogna rendergliene atto: questo è un fuoriclasse. Guai a chi ci tocca Cordiano Dagnoni! E per dirla con il Principe della risata: Vota Antonio, vota Antonio, vota Antonio!

P.S. Spero che il presidente federale e i suoi accoliti non decidano di querelarmi per il fatto che mi sono dato dell’idiota. Io, purtroppo, idiota lo sono per davvero. Sic.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Caro Direttore
25 agosto 2022 10:21 Plinio di Lato
Mi permetta di staccarmi dalla sua euforia mista a mestizia. Sarebbe bene che fosse tutto sempre chiaro: Norma Gimondi non era informata della questione e, visto il ruolo che copre nella FCI, è d'uopo porsi delle domande.
A questi livelli, amici che aiutano, o lo fanno gratis o, se sono remunerati, sarebbe bene si avesse nome e cognome.
Mi perdoni direttore Stagi, lei forse avrà tutto chiaro ma, per come si sono svolte le cose (compreso le pseudo minacce di querela per diffamazione), che hanno meritato e meriteranno attenzione.
Direttore Stagi, le propongo di intervistare Norma Gimondi sulla cosa per vedere cosa ne pensa. Grazie

Niente di nuovo sotto il sole
25 agosto 2022 10:52 Miguelon
Il solito modus operandi da politici anni '80. Commistioni tra pubblico e privato. Purtroppo siamo ancora qui.

Caro Pier
25 agosto 2022 11:15 angelofrancini
capisco il tuo sgomento.
Io assolutamente no: questa dirigenza, quasi totalmente é, usando un eufemismo, indecorosa : le "caxxate" sono frutto della totale incapacità ed ignoranza delle regole che stanno alla base della gestione democratica di una associazione quale è la FCI.
Per questo, da anni, scrivo delle regole, e raramente scendo nelle opinioni: le regole sono i punti di riferimento conduttori.
Se non le conosci poi finisci con il fare le "caxxate". Poi, se chi ti è vicino, come il Segretario Generale (che pur sempre è un funzionario civile dello Stato) o come Il Presidente dei Revisori dei Conti non si assumono le responsabilità che il loro incarico comporta omettendo di dare corrette informazioni a tutto il Consiglio di Amministrazione (quale è il Consiglio Federale), sei destinato a finire nei casini vista la quasi nulla conoscenza che hai dei meccanismi amministrativi federali.
In questo non bisogna dimenticare che questa federazione nella maggioranza è gestita da una marea di soggetti che NON HANNO PIU’ alcun titolo ad operare negli incarichi ELETTIVI e/o di NOMINA.
La Giustizia Sportiva, quasi totalmente, e la Procura federale non tutelano di certo il movimento venendo meno alle incombenze che i regolamenti federali loro impongono: anzi sono i primi a non rispettarli!
Forse capisci perché i due vicepresidenti, con Cordiano al CRL, non erano schierati con lui all’assemblea nazionale di Roma.
In pochi giorni è riuscito a creare quelle premesse per far accadere quello che in dieci anni non si è riusciti a mettere in atto con Renato Di Rocco. Ma parliamo di un “Soggetto” che, onestamente va riconosciuto, aveva un altro spessore, un’altra cultura e un’altra preparazione specifica: Renato da solo era in grado di mandare avanti la Federazione, magari in modo non condivisibile, ma questi insieme non sono in grado di gestire manco il Comitato Provinciale di Crotone, peraltro non esiste…
Un abbraccio
Angelo

Cassani
25 agosto 2022 12:14 frect
E vi ricordo che il problema era Davide Cassani......questi cialtroni sono solo alla inizio... Ne vedremo delle belle.

comiche
25 agosto 2022 12:30 Darkprince
cioe si fa fattura a qualcuno perche dia i soldi non si sa come ma sicuramente non a norma italica a personaggi che non possono fatturare e non si sa nemmeno chi sono??? ma la finanza cosa fa? non fa nulla?

Cassani
25 agosto 2022 13:16 VERGOGNA
mi sa che alla fine si è dimostrato ancora una volta un bel volpone a farsi far fuori da questo branco di personaggi. E più furbo ancora Fondriest!! Che paese di melma che siamo.

Nomi
26 agosto 2022 07:00 Andrella73
...oltre ai nomi e cognomi di chi prende le provvigioni bisognerebbe avere anche nomi e cognomi di chi ha votato questi emeriti incapaci !!! Per usare parole gentili

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Quarant'anni e non sentirli. Il tormentone potrebbe calzare perfettemante a Domenico Pozzovivo, classe 1982 lucano nato a Policoro vicino a Matera. L'incredibile carriera del piccolo grande scalatore sembra non finire mai. Il 2023 potrebbe essere il suo diciannovesimo anno da...


In una serata per sottolineare il valore positivo della bicicletta, come quella che venerdì scorso ha lanciato il progetto "Bike For Good" delle fondazioni Laureus Sport for Good ed EOS (Edison Orizzonte Sociale) non poteva mancare un corridore importante. La...


Aveva promesso di dare un arisposta ai suoi ragazzi nella giornata di venerdì e Jerome Pineau ha mantenuto la parola. Ieri in videoconferenza con i corridri e o staff, il manager della B&B Hotels ha fatto il punto della situazione...


Caro direttore, non ho titolo per occuparmi dell’estremo saluto di un Mito del Ciclismo, ma non farlo mi sembra ancora peggio. La mia passione per il ciclismo, dopo un piccolo albore in tenera età, spento dalla mia indole fragile incapace...


E’ stata una giornata particolare, all’insegna del ciclismo, quella di giovedì 1 dicembre, per Camaiore, la bella località in provincia di Lucca, nella prestigiosa zona della Versilia, con il notevole centro storico, ricco di monumenti e molteplici tradizioni in vari...


Il design influisce sul funzionamento di un oggetto? Non giriamoci attorno, la risposta è sì, soprattutto se si parla di un oggetto creato ad arte per fare un determinato lavoro. Il reggisella per bici da corsa URSUS Magnus SP700 non è...


Un avvincente penultimo round della UCI Track Champions League 2022 a Londra ha visto Matthew Richardson (Australia) togliere la maglia blu di leader dalle spalle di Harrie Lavreysen (Paesi Bassi) per la prima volta nella storia della serie. Richardson ha...


Il Master Cross Selle Smp entra più che mai nel vivo. Domenica prossima 4 dicembre Vittorio Veneto ospiterà la 3^ prova, mentre pochi giorni dopo, giovedì 8 dicembre, toccherà a Faè di Oderzo spalancare le proprie porte alla carovana...


Il Team Piton Minuter T&T  Italia riprende la sua corsa nel Master Cross Selle SMP. Domenica 4 dicembre la squadra bresciana sarà alla partenza infatti del Ciclocross Nazionale di Vittorio Veneto, nel Trevigiano, terza prova della prestigiosa Challenge a punteggio.Il...


Si terrà questo pomeriggio alle ore 15.00, presso l'Hotel Crowne Plaza di Padova, la cerimonia di premiazione conclusiva della stagione 2022 del Ciclismo Veneto. L'appuntamento che vedrà sfilare i migliori atleti e atlete del Veneto che nel corso dell'annata agonistica...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach