CARUSO. «HO UN NUOVO RUOLO, SONO PRONTO ALLA SFIDA»

TOUR DE FRANCE | 30/06/2022 | 08:08
di Francesca Monzone

Damiano Caruso non si nasconde e in questo Tour vuole ottenere un risultato importante. Con il suo decimo posto nel 2020 era stato il miglior italiano alla Grande Boucle e poi lo scorso anno ha conquistato il secondo posto al Giro d’Italia.


«In questo Tour avrò un ruolo diverso rispetto all’ultima volta, sarò leader insieme al mio compagno Jack Haig e cercheremo di raggiungere il miglior risultato possibile». Caruso conosce bene il Tour e sa che ci saranno tutti i corridori più forti. «Sarà sicuramente un compito importante perché puntiamo alla classifica generale e il mio ruolo sarà difficile soprattutto durante la prima settimana. Con la squadra abbiamo deciso di dividere la corsa in fasi e di passarne una per volta, senza guardare troppo avanti. La tappa con il pavè è quella che ci preoccupa di più ma anche quella la affronteremo al momento opportuno».


Il siciliano, come la maggior parte dei suoi colleghi che sono al Tour, ha saltato i Campionati Nazionali, una scelta questa presa insieme alla squadra ma che ha lasciato un po’ di dispiacere al corridore della Bahrein-Victorious.

«Gli obiettivi della squadra hanno fatto sì che io fossi al Tour e naturalmente mi è dispiaciuto saltare il Giro d’Italia e anche i campionati italiani, però bisogna rispettare le scelte che vengono fatte dal team. Tutto ciò che riusciremo  a portare a casa sarà tutto di guadagnato, perché al Tour la concorrenza è veramente alta».  I favoriti per la vittoria finale sono Pogacar e Roglic, ma le sorprese in 3 settimane di corsa non mancano mai e a intromettersi tra i due sloveni potrebbe essere un giovane che ancora non ha dimostrato le proprie qualità.

«Il Tour è una corsa difficile e le sorprese non mancheranno. Io mi sono preparato bene e punto al risultato, ho passato più tempo in ritiro con la squadra che a casa con la mia famiglia e quindi mi sento pronto per questo appuntamento. Ci sono Pogacar e Roglic che sono favoriti, ma lo sanno tutti che al Tour nulla è scontato. Mi piacerebbe arrivare tra i primi 5 ma anche tra i primi 10 sarebbe un buon risultato».

Copyright © TBW
COMMENTI
Caruso merita un grande risultato
30 giugno 2022 14:58 runner
Caruso secondo me ha ottime possibilità di entrare nei primi 5 e se lo meriterebbe, per il suo valore sempre dimostrato nel corso della sua carriera. Ormai è l'unico italiano veramente all'altezza per i grandi Giri, anche se non è più giovanissimo neppure lui...

Forza Damiano
1 luglio 2022 06:44 Buzz66
Se lasciano in pace lui ed il suo team…potrebbe davvero fare una top 5.
Anche se non sarà per niente facile..,

@ buzz66
1 luglio 2022 13:49 Carbonio67
Se cominciamo a trovar scuse, partiamo già penalizzati. Per me non è da top 5, perché il Tour non è il Giro e il livello è molto molto piu' alto

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Al quarto tentativo Veljko Stojnic e il Team corratec festeggiano in un Tour de la Guadeloupe finora complicato per gli uomini di Marco Zamparella che sono riusciti a conquistare il 15° successo di un 2022 particolarmente soddisfacente. Il corridore serbo,...


Classifica finale alla mano, la migliore ciclista italiana nella prima edizione del Tour de France Femmes veste la maglia fucsia-blu della Valcar e risponde al nome di Silvia Persico: abbiamo raggiunto la 25enne di Cene (BG) al telefono per farci...


Guerciotti, negli ultimi due anni, è stata protagonista di una crescita esponenziale che l’ha portata ad un aumento delle vendite in tutto il mondo e a un conseguente aumento del fatturato globale. Per far fronte a questa rapida crescita, oggi...


Le squadre nazionali di ciclismo su strada (crono compresa), mountain bike, pista e BMX freestyle si preparano a partire per Monaco di Baviera, dove dall’11 al 21 di agosto, si tengono i Campionati Europei. I CT Daniele Bennati, Marco Villa,...


Ethan Hayter ha firmato un nuovo contratto che lo legherà fino alla fine della stagione 2024 alla Ineos Grenadiers. Il 23enne britannico, appena incoronato vincitore del Tour de Pologne, è diventato professionista con la squadra britannica nel 2020 e ha...


Il nome è Daniele, ha 47 anni e di professione fa il gruista. Oggi ha consegnato la propria verità e verisione a varesenews.it, dopo l'incidente avvenuto a Porto Ceresico la scorsa settimana e che ha visto vittima il corridore professionista...


Il Team BikeExchange-Jayco continua al sua campagna di rafforzamento e ingaggia il neo campione europeo U23 Felix Engelhardt con un contratto neo-pro di due anni. Il 21enne corridore tedesco ha mostrato un grande potenziale correndo sulle strade d'Europa e con la...


Andrea Piccolo farà domani il suo debutto con la maglia della EF Education Easypot : il ventunenne milanese sarà infatti al via del Tour de l'Ain.Piccolo, che è arrivato secondo al Circuito de Getxo la scorsa settimana nella sua ultima gara...


Il quinto Consiglio federale del 2022 della FCI si è celebrato sabato 6 agosto a San Paolo d’Argon, ospiti del Comitato provinciale di Bergamo, nei locali dell’azienda LVF. Nelle comunicazioni iniziali il presidente Cordiano Dagnoni ha detto: “Ringrazio il presidente...


Torna al successo nel 4° Trofeo Madonna del Cavatore a Le Casette di Massa il canadese Michail Leonard del Team Franco Ballerini, guidato da Luca Scinto dopo l’abbandono da parte del direttore sportivo Andrea Bardelli. Leonard dopo uno stop di...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach