L'APPENNINO D'ARGENTO ASSEGNATO AD ANDREA DE LUCA

PREMI | 02/06/2022 | 08:40
di Massimo Lagomarsino

La storia dell’Appennino d’Oro è decisamente più lunga e costellata da grandi campioni, ma anche l’Appennino d’Argento che viene assegnato per il quinto anno consecutivo vanta un palmares di tutto rispetto per quanto riguarda i giornalisti che seguono e soprattutto amano il ciclismo. Il primo è stato Paolo Colombo, a seguire, Marco Pastonesi, Emanuele Dotto e Beppe Conti. Ora è la volta di Andrea De Luca, quest’ultimo oltre essere un ottimo telecronista RAI, nel 2014 in sella alla sua bicicletta aveva voluto provare le dure rampe della Bocchetta, una buona occasione per comprenderne le difficoltà, elementi che gli sono sempre tornati utili durante la telecronaca.


De Luca è noto per uno stile molto professionale ed incisivo, poco incline alla battuta, cerca sempre di raccontare la corsa in ogni minimo dettaglio. Rispetto al passato il lavoro dei telecronisti oggi è molto cambiato, un tempo la diretta era limita agli ultimi 30/40 chilometri di gara, oggi spesso vediamo telecronache che iniziano dalla partenza. Se la corsa, come sovente accade, non si vivacizza, inventarsi argomenti per interessare i telespettatori non è cosa facile, seppur con l’ausilio di validi opinionisti. Oggi fare il telecronista non è facile, De Luca riesca a svolgere al meglio il suo ruolo.


A introdurre De Luca, il collega Colombo vincitore della prima edizione. Anche quest'anno il telecronista Rai prima di sedersi davanti alla telecamera ha deciso di affrontare le dure rampe della Bocchetta la salita simbolo che da sempre caratterizza il Giro dell'Appennino. Sempre Fabio Barbieri segretario della U.S. Pontedecino ha letto le motivazioni del premio, tra queste il grande amore per il ciclismo che si manifesta attraverso l'interessamento verso tutte le categorie dai professionisti ai giovani, persino attraverso una trasmissione televisiva seguitissima dagli amanti delle due ruote quale Radio Corsa. "Tra tutti i colleghi che hanno ricevuto l'Appennino d'argento sono il più giovane - ha dichiarato De Luca - il Giro dell'Appennino, insieme alla Milano - Sanremo e Trofeo Laigueglia è la corsa che contraddistingue la Liguria e in modo particolare la città di Genova e fa parte della storia del ciclismo".

Nella foto Andrea De Luca Lorena Zermani (Tre Colli) Paolo Colombo e Fabio Barbieri segretario U.S. Pontedecimo

 

 

 

Copyright © TBW
COMMENTI
una volta tanto
2 giugno 2022 14:52 canepari
sarà Andrea DeLuca a interpretare la Coppa Cobram...

Premio meritato
2 giugno 2022 23:49 apprendista passista
Andrea De Luca bravo, competente, umano, ironico e molto preparato

Bravo e competente
22 giugno 2022 21:45 Leo1975
direi che DeLuca non è nessuna delle due cose.
Seguire una telecronaca con lui è alquanto noioso e irritante..Vedasi il Giro dello scorso anno commentato con Bugno.
DeLuca fra mille gaffes e la spocchia di chi si atteggia a un novello Piero e Alberto Angela rende veramente difficile seguire ore e ore di telecronaca.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
TEAM DSM-FIRMECH POSTNL. 6. Partono con il botto, con la vittoria di tappa sulle calde e assolate strade di Rimini, messa a festa per il Tour, e che festa, che emozione, che bellezza di sublime bellezza. Bello giallo e incredulo...


Tre settimane dopo la storica partenza da Firenze, Il Tour de France 2024 ha vissuto oggi l’ultimo “capitolo”, una sfida contro il tempo tra il Principato di Monaco e Nizza di 33, 7 che ha incoronato Tadej Pogacar come re,...


Jarno Widar vince il Giro della Valle d’Aosta, sul traguardo di Cervinia la tappa va a Arias Torres (Uae). Widar si presenta ai duecento metri dall’arrivo con Dostiyev, vincitore della prima frazione e davvero l’uomo che meglio ha saputo resistere...


Una maglia importante in una prestigiosa vetrina internazionale per Under 23. Il Team Biesse Carrera brilla al Giro della Val d'Aosta, terminato oggi e dove il toscano Tommaso Dati (classe 2002) si è aggiudicato la classifica finale dei Traguardi volanti,...


Si è concluso oggi a Selve di Teolo, nel Padovano, il Giro del Veneto categoria juniores. La frazione conclusiva è stata conquistata allo sprint dall'azzurro Alessio Magagnotti, della Autozai Contri, che ha regolato Riccardo Fabbro (Industrial Forniture Moro C&G Capital)...


Un brindisi al Muro, che l’ha accolto trionfalmente il 25 maggio, nella penultima tappa dell’edizione numero 107 del Giro d’Italia. E, soprattutto, un brindisi a lui, che ha scelto Ca’ del Poggio per festeggiare – ieri, sabato 20 luglio -...


L’imbattibile Tadej Pogacar in fondo alla classifica di una corsa? Sembrerebbe impossibile, eppure c’è stato un tempo in cui le prendeva... e come se le prendeva. Una cosa che sembrerebbe incredibile, soprattutto oggi che si appresta a vincere il suo...


Un Tour storico come quello del 2024 si chiude con un'altra pagina di storia: per la prima volta in 111 edizioni, infatti, la Grande Boucle non si concluderà a Parigi. La capitale, che da giovedì ha cominciato ad accogliere gli...


Raffica di statistiche sulla ventesima tappa del Tour de France, redatte da Michele Merlino e dall'NTT Daily Stat. 6+5: POGACAR INFRANGE UNA NUOVA BARRIERA Con una 5a vittoria di tappa al Tour de France, dopo averne vinte 6 al Giro...


Una normale giornata di allenamento in quota - la Soudal Quick Step è in ritiro al Passo San Pellegrino con Julian Alaphilippe, Ayco Bastiaens, Gil Gelders, Antoine Huby, William Junior Lecerf, Paul Magnier, Tim Merlier, Pepijn Reinderink, Pieter Serry, Martin...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi