GIRO D'ITALIA. ECCO COME CAMBIA IL PERCORSO DELLA PARMA-GENOVA

PROFESSIONISTI | 27/03/2022 | 08:05
di Massimo Lagomarsino

Come avevamo annunciato in precedenza, è stato modificato il percorso della 12a tappa del 105° Giro d'Italia, la Parma - Genova in programma giovedì 19 maggio. A seguito di sopralluogo, gli organizzatori hanno ritenuto pericolosa la discesa che dal Monte Fasce avrebbe portato i ciclisti sul traguardo di via XX Settembre a Genova.


Il nuovo tracciato - che porterà la tappa a misurare 202 km leggermente più lunga rispetto a quanto precedentemente comunicato - prevede, unavolta giunti a Carasco dopo aver affrontato il Passo del Bocco, l'attraversamento della Val Fontanabuona sulla Statale 225 "della Val Fontanabuona" per poi immettersi sulla sp. 77 "di Boasi" che porta ai 615 metri di Sottocolle nel Comune di Davagna.


Da qui la ss. 45 "della Val Trebbia" che permette di scendere sino a Genova Molassana per poi affrontare il valico di Trensasco, 392 mt, che dalla Val Bisagno porta alla Val Polcevera. A seguire attraverso il casello di Genova Aeroporto ci sarà l'innesto in autostrada A/10 per transitare sul ponte San Giorgio a ricordo delle 43 vittime avvenute nel crollo del ponte Morandi. L'uscita al casello di Genova Ovest, l'immissione sulla Sopraelevata Aldo Moro e infine l'arrivo in via XX Settembre.

Copyright © TBW
COMMENTI
Passerella
27 marzo 2022 10:44 GianEnri
Da una discesa pericolosa a una passerella elettorale del Sindaco Bucci

12 esima tappa
27 marzo 2022 13:13 Panassa
Io che sono di Genova ho pensato subito alla pericolossissima discesa dal monte fasce . I parenti delle vittime del ponte Morandi avevano chiesto di non far passare i corridori sul nuovo ponte e hanno ragione. Dopo 4 anni ancora non capiscono che non c'è nessun evento possibile dopo quella tragedia.

La tappa è
27 marzo 2022 13:36 canepari
snaturata rispetto a quanto annunciato.
E più che una PASSERELLA ELETTORALE è un ponte steso verso la rielezione.....

Che schifezza
27 marzo 2022 23:23 Dani76
Sono di Genova e penso che il passaggio sul ponte san Giorgio sia di pessimo gusto e anche un po' ridicolo. Ciò posto, la discesa del Fasce è meno pericolosa di quella del Carpegna e mi sembra più una scusa per permettere il passaggio sul ponte dell'autostrada. Bella invece la salita di trensasco, ripida anche se corta.

Tappa Genova
28 marzo 2022 10:21 Panassa
Volevo aspettare i corridori sul monte cornua. Peccato. È probabile che andrò a trensasco a questo punto.

Per due voti
28 marzo 2022 15:23 Biondo1893
Per due voti in più grande Bucci passaggio sul ponte cosa c'entra con il ciclismo

TAPPA DA BELINE
29 marzo 2022 08:53 Woooow
Roba da chiodi. Pensavo di vedere una vera tappa. Adesso vediamo una vera presa in giro al ciclismo e ai parenti delle vittime. Il ponte scrollava da tutta la mia infanzia. Vergogna alla politica genovese che usa le vittime e i corridori per far vedere tutti i nuovi lavori stradali di Genova. Così rai ed eurosport fanno una sorta di linea verde o mela verde politiche su genova. Tanti auguri a voi "pezzi grossi" di Genova. Preghiate salute a voi stessi quel giorno che credo che i parenti delle vittime del ponte vi pregheranno degli assistenti (detta alla genovese accidenti)

LA POLITICA VINCE SEMPRE
29 marzo 2022 11:07 pacap67
migliaia di sportivi che si erano già organizzati per andare a festeggiare il passaggio del Giro tra Sussisa ed il Fasce, devono rinunciare per la voglia di propaganda di politici, per i quali una tragedia è stata la loro fortuna
( dispiace dirlo, ma è così )

Belin che brutta
29 marzo 2022 20:07 vandermatti
Bello il passaggio in sopraelevata, ottima pubblicità per il turismo, ma bocciata la scelta di passare sul ponte, pessima scelta tecnica e passima propaganda politica. Come se non bastassero i mille casini di viabilità delle autostrade liguri. Va bene bloccare una città per una tappa bella, avvincinte, che mostra la bellezza di Genova ma bloccare una città per una tappa anonima e per fare propaganda è imbarazzante. Sarà classica tappa da fuga, nulla di bello per i genovesi e per i telespettatori.. Peccato..

Bucci...
30 marzo 2022 16:05 Woooow
Passa dal ponte che e' nuovo. Passa dallo svincolo autostradale perche' c'e' l'asfalto bello. Passa sulla sopraelevata perche' c'e' vista porto antico. Chiedo una cosa Sindaco: Puo' far passare il Giro anche davanti al dinosauro del museo civico di storia naturale dietro piazza della vittoria? Perche' sa, mi hanno detto che il dinosauro e' un'po' permaloso che la tappa gira solo le parti nuove di genova. Allora lui si prenderebbe la responsabilita' di rappresentare tutte le buche stradali di Genova. E quel giorno mi raccomando fate tante multe cosi' al turista glielo facciamo capire una tappa per tutte che le tappe di genova i foresti le devono vedere solo alla televisione

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
TEAM DSM-FIRMECH POSTNL. 6. Partono con il botto, con la vittoria di tappa sulle calde e assolate strade di Rimini, messa a festa per il Tour, e che festa, che emozione, che bellezza di sublime bellezza. Bello giallo e incredulo...


Tre settimane dopo la storica partenza da Firenze, Il Tour de France 2024 ha vissuto oggi l’ultimo “capitolo”, una sfida contro il tempo tra il Principato di Monaco e Nizza di 33, 7 che ha incoronato Tadej Pogacar come re,...


Jarno Widar vince il Giro della Valle d’Aosta, sul traguardo di Cervinia la tappa va a Arias Torres (Uae). Widar si presenta ai duecento metri dall’arrivo con Dostiyev, vincitore della prima frazione e davvero l’uomo che meglio ha saputo resistere...


Una maglia importante in una prestigiosa vetrina internazionale per Under 23. Il Team Biesse Carrera brilla al Giro della Val d'Aosta, terminato oggi e dove il toscano Tommaso Dati (classe 2002) si è aggiudicato la classifica finale dei Traguardi volanti,...


Si è concluso oggi a Selve di Teolo, nel Padovano, il Giro del Veneto categoria juniores. La frazione conclusiva è stata conquistata allo sprint dall'azzurro Alessio Magagnotti, della Autozai Contri, che ha regolato Riccardo Fabbro (Industrial Forniture Moro C&G Capital)...


Un brindisi al Muro, che l’ha accolto trionfalmente il 25 maggio, nella penultima tappa dell’edizione numero 107 del Giro d’Italia. E, soprattutto, un brindisi a lui, che ha scelto Ca’ del Poggio per festeggiare – ieri, sabato 20 luglio -...


L’imbattibile Tadej Pogacar in fondo alla classifica di una corsa? Sembrerebbe impossibile, eppure c’è stato un tempo in cui le prendeva... e come se le prendeva. Una cosa che sembrerebbe incredibile, soprattutto oggi che si appresta a vincere il suo...


Un Tour storico come quello del 2024 si chiude con un'altra pagina di storia: per la prima volta in 111 edizioni, infatti, la Grande Boucle non si concluderà a Parigi. La capitale, che da giovedì ha cominciato ad accogliere gli...


Raffica di statistiche sulla ventesima tappa del Tour de France, redatte da Michele Merlino e dall'NTT Daily Stat. 6+5: POGACAR INFRANGE UNA NUOVA BARRIERA Con una 5a vittoria di tappa al Tour de France, dopo averne vinte 6 al Giro...


Una normale giornata di allenamento in quota - la Soudal Quick Step è in ritiro al Passo San Pellegrino con Julian Alaphilippe, Ayco Bastiaens, Gil Gelders, Antoine Huby, William Junior Lecerf, Paul Magnier, Tim Merlier, Pepijn Reinderink, Pieter Serry, Martin...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi