L'AFFONDO DI DEMARE. «IL CICLISMO VA A DUE VELOCITA'»

PROFESSIONISTI | 11/11/2021 | 07:30
di Francesca Monzone

Si torna a parlare di chetoni e del loro utilizzo e questa volta a voler esprimere il proprio pensiero su questo argomento è il francese Arnaud Démare, che al quotidiano Le Parisien ha voluto dire la sua.


«Non lo chiamerei doping  - ha detto Demare riferendosi ai chetoni - ma senza dubbio non andiamo tutti alla stessa velocità». Questa è la riflessione del francese della Groupama-FDJ, esprimendo la propria preoccupazione sull’uso dei chetoni in gruppo. Quando si parla di ciclismo, si pensa alla velocità, alla potenza e alla resistenza e a come questo sport, nel corso degli anni, sia finito tante volte sotto i riflettori per colpa di chi, con sostanze illecite, alterava il risultato di una corsa.


A Le Parisien Arnaud Démare ha preferito non chiamarlo doping, ma allo stesso tempo ha ammesso che non tutti i corridori sono veloci nello stesso modo.
Demare ha vissuto un 2020 straordinario, ma il 2021 non è stato così generoso con lui. Al Tour de France si è ritirato e la Vuelta l’ha portata a termine senza vittorie poi la stagione per lui è finita bene con la vittoria nella Paris-Tours.

«Mi chiedo cosa stia accadendo in gruppo e questo non è un pensiero solo mio. Non tutte le squadre hanno le stesse restrizioni sull'uso di prodotti come i chetoni».

I chetoni al momento sono utilizzati anche se l’UCI ha chiesto alle squadre di evitarne l’utilizzo in attesa di uno studio che spieghi meglio l’effetto di questa sostanza sull’organismo.

«Io ad esempio faccio parte di una squadra che non ne permette l’utilizzo e come noi ci sono anche altri team a vietarne l’uso. Sappiamo che ci sono team che, a differenza nostra, utilizzano questi prodotti. In gruppo ci sono tanti altri corridori che si pongono le mie stesse domande. Naturalmente nello sport è normale che ci siano persone più forti, fa parte del gioco, ma in questa stagione tutto è stato troppo veloce. Tutto sta accelerando troppo e questo ci porta a porci delle domande su cosa accada realmente in gruppo».

Uno studio ufficiale sull’uso dei chetoni ancora non è iniziato, ma ad alzare l’asticella in fatto di restrizioni è il Movimento per un Ciclismo Credibile, del quale fanno parte solo alcune squadre del World Tour, come Cofidis, Qhubeka NextHash, Team DSM, Lotto Soudal,la Bora-Hansgrohe, AG2R Citroën, EF Education-Nippo, Israel Start-Up Nation e Intermarché- Wanty-Gobert Matériaux. Il velocista francese si è detto rammaricato e spera che l’UCI dia al più presto indicazioni precise e soprattutto dica se queste sostanze possono essere utilizzate da tutti o a tutti debbano essere vietate.

Copyright © TBW
COMMENTI
DA CHE PULPITO
11 novembre 2021 08:50 ERIO
ha dimenticato la terza velocita "...l auto che ti traina...

Bravissimo
11 novembre 2021 14:41 Ago
Erio, commento - come si dice - davvero "a fagiuolo". E doppiamente bravo perché finalmente emerge un testimone oculare di quella Sanremo vinta da Demare ... che in effetti non ha poi vinto più nulla!

Bah
11 novembre 2021 15:10 Ponciarello
Vinto nulla parliamone, ha fatto anche terzo alla Sanremo di qualche anno dopo. Se non l'hanno buttato fuori subito non avevano elementi validi per accusarlo.

Oui pourquoi ?
11 novembre 2021 18:04 Merlin1
Pourquoi ne pas interdire tout simplement ces fameuses cetones en question ? Qu'attend l'U. C. I ???

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Dries DE BONDT. 10 e lode. Il 30enne passistone belga fa filotto e si porta a casa di tutto e di più: traguardi volanti e quello finale. Prende di tutto, perché lui dopo la beffa di Reggio Emilia (è stato...


Ancora un secondo posto al Giro per Edoardo Affini, il corridore della Jumbo-Visma che dallo scorso ann, sta inseguendo una vittoria di tappa alla corsa rosa. Affini oggi aveva deciso di provare a vincere, con la consapevolezza che le uniche...


Come già accaduto nella prima tappa, Remco Evenepoel impone la sua legge nella terza frazione del Tour of Norway, la Gol - Stavsro di 175 km. Il belga della Quick Step Alpha Vynil a staccato tutti per andare a cogliere...


Non sono su Twitter (per incassare insulti mi basta Facebook, almeno non sono anonimi), non sono su Twitter eppure alla partenza mi mostrano un tweet di Jacopo Guarnieri: “C'è qualcosa di peggio dei giornalisti che si lamentano di una corsa...


Ha vinto un miracolato. Lo sa, lo dice, lo racconta: «Sul traguardo ho lanciato un urlo di incredulità! Ho sempre cercato di inseguire i miei sogni, sono diventato sempre più forte e oggi ho realizzato quel sogno. Siccome più è...


Dopo tante corse al servizio di Girmay e Kristoff, Andrea Pasqualon si ritaglia un giorno da protagonista e vince il Circuit de Wallonie. Nel classico appuntamento belga, il veneto della Intermarché ha preceduto l francese Zingle della Cofidis con Phikippe...


Quarto posto di Davide Gabburo nella diciottesima tappa del Giro d’Italia, con arrivo a Treviso. Tappa che avrebbe dovuto essere l’ultimo arrivo per velocisti della Corsa Rosa, ma i 4 attaccanti impongono un ritmo forsennato e sorprendono tutti. Tra loro...


Velocisti beffati, De Bondt in festa, Affini con il sogno infranto. E la maglia bianca di Lopez finita lontano lontano. Sono questi i verdetti della diciottesima tappa del Giro d'Italia, la Borgo Valsugana-Treviso che tutto è stato tranne che una...


Il francese Jason Tesson ha vinto allo sprint la prima tappa della Boucles de la Mayenne. Il portacolori della St Michel Auber ha preceduto sul traguardo di Andouillé l'olandese Bram Weletn e il francese Thomas Boudat. Per Tesson si tratta...


Grande serenità da parte dei primi tre in classifica dopo il ritiro di Joao Almeida, contagiato dal covid: «Nessun pericolo, sulle salite si è sempre mantenuto a distanza da noi». Imbarazzo di Carapaz e Hindley per le critiche che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach