TREK SEGAFREDO, A FINE STAGIONE KIEL REIJNEN SI RITIRA E... SI DA' AL GRAVEL

PROFESSIONISTI | 14/09/2021 | 08:12

Alla fine della stagione 2021, al gruppo mancherà una grande criniera di capelli, quella di Kiel Reijnen... Il 35enne statunitense della Trek Segafredo ha deciso infatti di porre fine alla sua carriera ma solo su strada. Già perché, dopo aver già partecipato ad eventi come UNBOUND Gravel, Reijnen si concentrerà a tempo pieno sulle corse gravel. Sperando di avere più fortuna di quanta ne abbia avuto nell'edizione 2021, quando ha dovuto correre senza scarpe per 18 miglia.


Reijnen ha sempre corso in squadre statunitensi durante la sua carriera da professionista: ha iniziato con il team Continental Jelly Belly, poi è passato al livello pro-continental con il Team Type 1 quindi alla UnitedHealthcare Pro Cycling Team. Nel 2016 è approdato nella famiglia Trek-Segafredo dove si è guadagnato i gradi di gregario perfetto, sempre pronto ad aiutare i compagni in ogni circostanza.


Kiel Riejnen confida i suoi pensieri e spiega: «Sarà un bel modo per finire le cose perché le mie ultime corse saranno in Belgio, dove batte il cuore del ciclismo. È anche dove tutto è iniziato per me da ragazzino che andava in Belgio in vacanza. E penso che finire lì, in qualche modo, chiuda il cerchio. Faccio parte del team per le classiche ormai da un bel po' di anni e mi sembra giusto chiudere con quei ragazzi e in quelle gare. Penso che la corsa che resterà sempre nella mia mente sarà il Giro delle Fiandre: è la grande ragione per cui ho continuato a fare questo lavoro. La Trek mi ha chiamato e mi ha confermato poi negli anni proprio per questo, hanno creduto in me come corridore e mi apprezzavano come persona».

E ancora: «La mia carriera mi ha permesso di avere una serie di esperienze diverse invece di un ruolo solo. E oggi mi porta a scoprire adesso il gravel, le corse fuoristrada, un mondo nuovo nel quale voglio continuare a divertirmi. Non sono qui per cambiare il gravel o per metterci il mio timbro. Voglio solo esserne entusiasta e rendere entusiaste le altre persone. Portare più gente in bici, alla fine di una giornata, è sempre positivo, ed è per questo che sono sempre stato a favore delle e-bike e delle gravel. Sono un tifoso di qualsiasi versione di bicicletta perché più persone ci salgono e la provano, meglio è».

foto Trek Segafredo - Getty Images

Copyright © TBW
COMMENTI
Complimenti
14 settembre 2021 20:19 paree
Bravissimo complimenti ottimi ragionamenti, importante è che le persone vadano in bici e si divertano....

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Jannik Steimle regala un altro successo alla Deceuninck Quick Step vincendo la seconda tappa del Giro di Slovacchia, la Spišské Podhradie - Dolný Kubín di 179, 7km. Peter Sagan ha provato in tutti i modi a vincere, ha attaccato prima...


Jasper Philipsen mette a segno la volata vincente sul traguardo del Kampioenschaap van Vlaanderen, una classica dedicata ai velocisti. Il belga della Alpecin Fenix ha contenuto il tentativo di rimonta di Dylan Groenewegen con l’estone Laas al terzo posto e...


Mattia Cattaneo è al settimo cielo per un successo che ha inseguito a lungo e che finalmente è arrivato a premiarlo: «Sono così felice, perché ho lavorato molto nella cronometro e ottenere finalmente la mia prima vittoria in questa disciplina...


Non vinceva da due anni e mezzo (Giro dell'Appennino 2019) e da professionista un acronometro non l'aveva mai conquistata: Mattia Cattaneo sorride e si aggiudica il successo nella crono di Dudelange (25, 4 km), valida cone quarta tappa dello Skoda...


Quando si dice che «i ciclisti sono come i gatti...». Le immagini che state per vedere sono impressionanti: lui è bauke Molle, impegnato nella crono di Dudelange al Giro del Lussemburgo. L'olandese della Trek Segafredo approccia una curca troppo velocemente,...


Più che un pranzo di lavoro, è stata l'occasione di incontrare degli amici e parlare di una passione comune: la bicicletta. Oggi a Milano, al ristorante Al Tronco di Via Thaon de Ravel, c'erano il sindaco di Milano Beppe Sala,...


Nonostante la giovane età,  Samuele Bonetto ha già una storia importante da raccontare. Junior con l’UC Giorgione, il trevigiano di Montebelluna ha trovato nella bicicletta una vera e propria ancora di salvezza, dopo alcuni problemi personali che hanno caratterizzato i primi...


Ci sono arecchie incertezze nella Francia che vuole difendere la maglia iridata conquistata lo scorso anno da Alaphilippe: il selezionatore Thomas Voeckler ha fatto i nomi dei tredici corridori che potrebbero essere al via dei Campionati del Mondo su strada...


Archiviati Giro della Toscana e Coppa Sabatini, la Bardiani CSF Faizanè si appresta ad affrontare il doppio impegno di questo week-end con il Memorial Pantani e il Trofeo Matteotti. In ammiraglia a guidare il team Roberto Reverberi e...


L’intensa settimana di gare per l’Androni Giocattoli Sidermec sta per mandare in scena gli appuntamenti con Memorial Pantani (Uci 1.1) e Trofeo Matteotti (Uci 1.1). Domani sulle strade di Cesenatico il primo tifoso del team sarà Pino Buda, patron della...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI