OLIMPIADI. WIGGINS: «PENSAVO GANNA NE AVESSE DI PIU'»

TOKYO 2020 | 29/07/2021 | 16:04
di Diego Barbera

Filippo Ganna ha terminato in quinta posizione la cronometro individuale maschile delle Olimpiadi di Tokyo 2020, a soltanto cinque secondi dalla medaglia d'argento dell'olandese Tom Dumoulin. Una prestazione più che positiva, considerando l'altimetria. Nei tradizionali voti post-gara, il nostro direttore assegnava al piemontese un bell'8 e si chiedeva: "E Ganna, cosa vuoi dirgli?". A rispondere alla domanda ci ha pensato Sir Bradley Wiggins, durante il commento ufficiale di Discovery per il Regno Unito.


Secondo l'oro della prova contro il tempo di Londra 2012, "Ganna è stata una sorpresa, onestamente, pensavo che avesse più benzina nel serbatoio oggi". Una mezza delusione, insomma, per Wiggo, che non lesina opinioni molto oneste e dritte al punto. Ricordiamo che Filippo aveva commentato a caldo che "C’è un po’ di rammarico per il piazzamento, ma io dico che è andata bene. Se ci pensate e guardate bene il percorso, non avrei nemmeno dovuto entrare tra i dieci" e non si può che essere d'accordo, ricordando come il distacco dal terzo (2") e dal secondo (4") e l'altimetria complessiva di quasi 850 inquadrino con più chiarezza una performance tutt'altro che sottotono. Per dovere di cronaca, Wiggins aveva anche rivelato alla nostra inviata Giulia De Maio la sua grandissima stima per Ganna, affermando che: “Se c'è uno al mondo che può vincere una medaglia olimpica nella stessa edizione su strada e pista quello è Filippo”.


E Roglič? Il dominatore della cronometro, l'unico in grado di arrampicarsi a 48 km/h di media si è meritato giudizi più che lusinghieri da parte del baronetto: "È fenomenale. Quando ha perso il Tour l’anno scorso, abbiamo tutti messo in dubbio come sarebbe tornato da quella umiliazione. Ma una settimana dopo ha vinto la Liegi-Baston-Liegi. Poi ha vinto la Vuelta, tenendo la testa sulle spalle e ora è campione olimpico. Ha una mentalità da fenomeno, lui continua ad andare e andare. Non ho mai visto un atleta come lui – uno che può gareggiare tutto l’anno". A proposito dell'argento di Dumoulin, Wiggins ha commentato: «La sua scelta ha pagato I dividendi. Si è preso una pausa fuori dalla pressione dei contratti, una cosa molto difficile da fare in questi anni»

Sempre a proposito della crono di ieri, Alberto Contador ha invece affermato su Discovery per la Spagna: «Roglič era tra i favoriti ma è vero che forse si pensava di più ad altri corridori come Van Aert, e puri specialisti come Filippo Ganna, Dennis. Anche su Dumoulin c’erano dei dubbi perché non ha corso per molto tempo. Ma credo sia stata una cronometro che ha superato tutte le attese, con un podio di lusso e con quattro uomini in quattro secondi: qualcosa di spettacolare, e che conferma quanto molti corridori si siano specializzati nella disciplina».

Copyright © TBW
COMMENTI
Non pensare wiggins
29 luglio 2021 20:32 pagnonce
Pesa i primi 10,calcola il dislivello e poi fai la classifica.Semplice

io invece
30 luglio 2021 00:24 fransoli
la penso come wiggins, il dislivello c'era ma le salite non erano impossibili... e poi all'ultimo intermedio Ganna era terzo... gli è mancata la benzina per il finale a lui favorevole... più che per l'altimetria il podio (non la vittoria) è sfuggito per la distanza.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Remco Evenepoel ha ricevuto un altro riconoscimento di prestigio, uno dei premi più importanti nel suo paese d'origine. Il corridore della Soudal Quick-Step, che si prepara all'imminente training camp di Calpe, è stato nominato sportivo belga dell'anno per la terza...


Il Team Corratec - Selle Italia ha gettato l'amo su X nella giornata di ieri: «Il nostro calendario dell'Avvento 2024 ha già 20 caselle. Domani annunceremo la 21esima». E questa casella dovrebbe essere occupata da Mark Padun. Il 27enne ucraino...


Caro Direttore, si dice, e ancora lo si sostiene, che il confronto e il contraddittorio siano parti essenziali di ogni comunità che individui nel miglioramento, o "progresso" che dir si voglia, la finalità fondante il proprio determinarsi ed agire....


È ancora in cerca di una squadra per il 2024, intanto Domenico Pozzovivo diventa ambasciatore della Basilicata. Il ciclista è uno dei cinque testimonial - insieme al nuotatore Domenico Acerenza, al danzatore Claudio Coviello, alla schermitrice Francesca Palumbo e alla...


Ivano Fanini e tutto lo staff di Amore e Vita sono stati travolti in queste ore da una inaspettata quanto piacevole sorpresa: vedere una stella fra le più importanti nel mondo dello spettacolo indossare per lunghi tratti la maglietta Amore...


Tomoya Koyama è un giramondo. Partendo dal suo Giappone, in pochi anni di carriera, ha difeso i colori di diverse squadre: dalla statunitense Hincapie Leomo Bmc, alla venezuelana la Java Kiwi Atlántico, dalla neozelandese Global 6 Cycling (dove in questa...


Su una bici c’è un monitor e in quel monitor ci si districa nel traffico cittadino, su una pista ciclabile, tra camioncini e passanti, passaggi pedonali e incroci stradali. Su una bici c’è un contenitore circolare su cui si pone...


I guasti capitano,  poche storie, tanto che anche una piccola noia meccanica vi può costringere a fare retromarcia e tornare a casa con la bici a spinta. Non vi è mai capitato? A me sì e come la legge di...


  Venerdì 15 dicembre alle ore 21 e domenica prossima 17 dicembre alle ore 17 si vivranno moment insoliti con il ciclismo al Teatro Magnolfi di via Gobetti a Prato. Il Circolo “I Risorti” de La Querce con il patrocinio...


Quanti eventi ciclistici ha organizzato quest'anno Terenzi Sport Eventi? Di primo acchito viene da rispondere due: Campionato Italiano Ciclocross a gennaio e Gran Premio della Liberazione ad aprile. Volendo fare una disamina più approfondita, sommando i singoli eventi (agonistici e...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi