ALEOTTI. «ABBIAMO PROVATO A SPODESTARE ULISSI, MA...»

PROFESSIONISTI | 17/07/2021 | 16:19
di Valerio Zeccato

Lo scorso 22 maggio ha compiuto 22 anni, è al primo anno tra i professionisti ma sa già destreggiarsi con grande disinvoltura. Stiamo parlando di Giovanni Aleotti da Finale Emilia in forza alla Bora-Hansgrohe. Oggi nella penultima tappa della Settimana Ciclistica Italiana Sulle Strade della Sardegna si è classificato al 6° posto, nella classifica generale ha mantenuto la terza posizione alle spalle del leader Diego Ulissi e del secondo il belga Sep Vanmarcke. Ma Aleotti è anche il leader della classifica dei giovani e indossa la maglia arancione che contraddistingue il primato.


Il ragazzo emiliano ha iniziato a gareggiare a 7 anni seguendo le orme di papà Roberto, nella carriera dilettantistica vanta ottimi risultati: il titolo italiano Under 23 conquistato lo scorso anno a Imola, ed il bellissimo, e prestigioso, secondo posto nel Tour de l’Avenir nel 2019 (il Tour de France dei professionisti). Quest’anno ha fatto l’esordio tra i prof e lo ha fatto col botto: recentemente ha vinto la prima tappa e poi la classifica finale del Sibiu Tour in Romania dove ha preceduto un certo Fabio Aru… Al termine delle premiazioni di Cagliari questo il pensiero di uno dei giovani virgulti del ciclismo italiano.


Ci hai provato a sfilare la maglia di leader a Ulissi, ma il toscano è in forma smagliante… Ci facciamo un pensierino per l’ultima tappa di domani?
«Penso che sia difficile riuscire a farlo domani in quanto la tappa è per velocisti. Ci abbiamo provato oggi, ma non c’era tanto spazio per farcela, speravamo un po’ nel vento ma non era quello giusto per riuscire almeno a tentare di fare selezione. Per adesso siamo contenti così».

Prima stagione tra i professionisti e sei partito benissimo dimostrando di avere i garretti ma anche già una gran bella maturità.
«Penso che sia frutto del lavoro che mi sta facendo fare la squadra. Sicuramente il merito è loro che mi fanno crescere».

Due vittorie già colte, ma la stagione è ancora lunga. A cosa punti?
«Vediamo, non voglio pormi limiti. Dipende dalla condizione di forma che avrò da qua alla fine».

Ma hai qualche sogno nel cassetto?
«Come sogno chiaramente il Giro dell’Emilia, lo dovrei fare a fine stagione. Non sono qua a dire che posso fare risultato, sarei già molto contento di essere protagonista».

disegno di Jessica Forgetta

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Dominio di Gustav Wang nella cronometro maschile junior ai Mondiali delle Fiandre 2021. Nella prova di 22, 3 km da Knokke Heist e Bruges il danese, sceso in strada tra i primi, ha chiuso in 25'37" con una media di...


Ancora una prova di forza di Andrea Piccolo. Dopo il Giro del Valdarno, il milanese della Viris Vigevano coglie il successo nella Coppa Collecchio nazionale per elite e under 23 che oggi si è disputata sulle strade del Parmense. Piccolo...


«Nella mia carriera non avevo mai avuto problematiche del genere, ma mi riprenderò anche da questo. Per quel che riguarda il mio futuro, ne parlerò con il patron Massimo Levorato. Per decidere è presto» Davide Rebellin dal letto d'ospedale parla...


È davvero in grande condizione Jasper Philipsen! Dopo aver vinto domenica a Francoforte, il belga della Alpecin Fenix si è ripetuto oggi nel Gp de Denain, disputatosi nel cuore della Francia. Alle sue spalle nell'ordine l'altro belga Meeus della Bora...


Il giovane britannico Leo Hayter, portacolori della Development Team DSM, ha vinto per distacco la seconda tappa del Tour de Bretagne, la Corlay - Rosporden di 169 chilometri. Hayter, fratello di quell'Eitan che corre e vince con la Ineos Grenadiers,...


Tino Chiaradia è mancato oggi all'età di 87 anni. Aveva fondato il Gruppo Sportivo Caneva - oggi guidato da Michele Biz e Mario Ulian con l'amico Gianni Biz. Il senso del dovere, la passione, il rigore, la caparbietà: erano queste...


Mancano due settimane esatte alla disputa della centesima edizione della Tre Valli Varesine, classica del ciclismo professionistico che la Società Ciclistica Alfredo Binda ha posto in calendario per martedì 5 ottobre. Renzo Oldani e i suoi collaboratori hanno svelato il...


Un Mondiale ha tante problematiche e tra queste c’è quella sollevata dai corridori sugli spazi in cui potranno fermarsi per fare pipì. Potrebbe sembrare un problema da poco, magari un problema che fa sorridere, ma così non è affatto: a...


Volto emozionato e tirato quello di Johan Price-Pejtersen subito dopo la vittoria nel campionato del mondo a cronometro Under 23. Il danese, che è anche il campione europeo in carica, voleva vincere anche per ricordare il connazionale e amico Chris...


Alena Ivanchenko è la donna juniores più veloce del mondo. La fenomenale russa, che due settimane fa aveva vinto il titolo europeo, si è ripetuta anche a livello mondiale: prima al rilevamento intermedio con due secondi su Zoe Backstedt, la...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI