ALEOTTI. «ABBIAMO PROVATO A SPODESTARE ULISSI, MA...»

PROFESSIONISTI | 17/07/2021 | 16:19
di Valerio Zeccato

Lo scorso 22 maggio ha compiuto 22 anni, è al primo anno tra i professionisti ma sa già destreggiarsi con grande disinvoltura. Stiamo parlando di Giovanni Aleotti da Finale Emilia in forza alla Bora-Hansgrohe. Oggi nella penultima tappa della Settimana Ciclistica Italiana Sulle Strade della Sardegna si è classificato al 6° posto, nella classifica generale ha mantenuto la terza posizione alle spalle del leader Diego Ulissi e del secondo il belga Sep Vanmarcke. Ma Aleotti è anche il leader della classifica dei giovani e indossa la maglia arancione che contraddistingue il primato.


Il ragazzo emiliano ha iniziato a gareggiare a 7 anni seguendo le orme di papà Roberto, nella carriera dilettantistica vanta ottimi risultati: il titolo italiano Under 23 conquistato lo scorso anno a Imola, ed il bellissimo, e prestigioso, secondo posto nel Tour de l’Avenir nel 2019 (il Tour de France dei professionisti). Quest’anno ha fatto l’esordio tra i prof e lo ha fatto col botto: recentemente ha vinto la prima tappa e poi la classifica finale del Sibiu Tour in Romania dove ha preceduto un certo Fabio Aru… Al termine delle premiazioni di Cagliari questo il pensiero di uno dei giovani virgulti del ciclismo italiano.


Ci hai provato a sfilare la maglia di leader a Ulissi, ma il toscano è in forma smagliante… Ci facciamo un pensierino per l’ultima tappa di domani?
«Penso che sia difficile riuscire a farlo domani in quanto la tappa è per velocisti. Ci abbiamo provato oggi, ma non c’era tanto spazio per farcela, speravamo un po’ nel vento ma non era quello giusto per riuscire almeno a tentare di fare selezione. Per adesso siamo contenti così».

Prima stagione tra i professionisti e sei partito benissimo dimostrando di avere i garretti ma anche già una gran bella maturità.
«Penso che sia frutto del lavoro che mi sta facendo fare la squadra. Sicuramente il merito è loro che mi fanno crescere».

Due vittorie già colte, ma la stagione è ancora lunga. A cosa punti?
«Vediamo, non voglio pormi limiti. Dipende dalla condizione di forma che avrò da qua alla fine».

Ma hai qualche sogno nel cassetto?
«Come sogno chiaramente il Giro dell’Emilia, lo dovrei fare a fine stagione. Non sono qua a dire che posso fare risultato, sarei già molto contento di essere protagonista».

disegno di Jessica Forgetta

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Grande vittoria di Alexander Kristoff nel Circuit Franco Belge, da Tournai s La Louvière per 175, 2 km. Dopo una corsa spettacolare, hanno tentato il colpaccio Alexander Kristoff (Intermarché), Jasper De Buyst (Lotto Soudal) e Dries Van Gestel (TotalEnergies). A...


Guillaume Martin vince la seconda tappa del Tour de l'Ain, la Saint-Vulbas - Lagnieu di 144 km - e conquista la maglia di leader della breve corsa a tappe francese. Lo scalatore della Cofidis ha sorpreso gli altri sei componenti...


Si sta per chiudere il “full circle” ideato da Nathan Haas: cinque biciclette con cinque differenti livree per ritornare sui percorsi sterrati degli albori della sua carriera, seguiti da dieci anni al servizio di squadre WorldTour su strada e per ridare nuova linfa...


Felix Großschartner ha siglato un accordo grazie al quale correrà per l’UAE Team Emirates nelle prossime due stagioni. Il ventottenne scalatore è campione austriaco in carica sia in linea che a cronometro, per un palmares che comprende sei successi...


Il catalano Abel Balderstone (Ullastrell, 2000) è il primo nuovo acquisto della Caja Rural-Seguros RGA per la prossima stagione. Il giovane scalatore sta vivendo un anno fantastico con la Caja Rural-Alea, raccogliendo vittorie e prestazioni che lo hanno portato a...


Maglia di miglior Giovane e quinto posto in classifica generale. E' il bottino finale di Gabriel Fede nella corsa a tappe internazionale Estivale Bretonne in Francia. Una bella prestazione davvero quella del giovane cuneese, 19 anni di Santa Croce di...


Ci ha lasciati Santo Conca per tutti Tino. Tecnico con provata esperienza, era nato a Spirano in provincia di Bergamo nel 1937 ma ha sempre vissuto a Bernareggio (Monza e Brianza). Nella sua lunga carriera di direttore sportivo nelle squadre...


Il 2023 porterà una grande novità nel mondo del ciclismo professionistico: arriverà infatti il primo UCI ProTeam della Nuova Zelanda. La squadra continentale UCI n. 1 al mondo, la Bolton Equities Black Spoke Pro Cycling, ha annunciato infatti di aver...


Mai banale Mario Cipollini quando parla di ciclismo: il nostro direttore Pier Augusto Stagi ha chiamato in causa il più grande velocista italiano di sempre per chiedergli conto sia del Tour de France e delle strategie di Jumbo Visma e...


Julian Alaphilippe è tornato in gara e per farlo ha scelto il Tour del’Ain con l'obiettivo di ritrovare la condizione migliore per l’ultima parte dell’anno, dopo una stagione iniziata bene, ma che ben presto ha messo in ginocchio il campione...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach