LIEGI 2021, LA CORSA DELLE CORSE

PROFESSIONISTI | 25/04/2021 | 08:26
di Francesca Monzone

Si corre oggi la “Doyenne”, la Decana, la Classica Monumento più antica di tutte. E’ la Liegi-Bastogne-Liegi, che ogni anno racconta le gesta di tanti corridori a partire dalla sua prima edizione datata 1892. E’ la più vecchia ed esigente, la madre di tutte le Monumento: dopo di lei la Parigi-Roubaix nata nel 1896, il Giro di Lombardia nel 1905, la Milano-Sanremo nel 1907 e il Giro delle Fiandre, ultima delle cinque, che ha fatto il suo esordio nel 1913.


per seguire la cronaca dell'intera corsa a partire dalle ore 10 CLICCA QUI


Una corsa dalla lunga storia, una corsa il cui percorso inizialmente si doveva arrivare fino a Parigi, con una gara di 850 chilometri. E’ questa la corsa che per anni è stata dominata dai padroni di casa, ma scorrendo l’albo d’oro si potrà vedere che i corridori di maggior successo degli ultimi quarant'anni, sono Moreno Argentin e Alejandro Valverde, un italiano e uno spagnolo con quattro vittorie ciascuno.

L’ultima Doyenne, quella in versione autunnale a causa del Covid-19, è stata vinta da Primož Roglič. Indimenticabili lo scorso anno, le immagini di Tom Dumoulin che attaccava sulla Roche-aux-Faucons, sacrificandosi per il proprio capitano. A rispondere fu Alaphilippe, con quella nuovissima maglia iridata, e con lui Hirschi e Pogacar. Il francese iridato era quasi certo della vittoria, quando si accorse che Hirschi era alle sue spalle, fece una deviazione scorretta bloccando lo svizzero. Alaphilippe alzò le mani, era certo della vittoria, ma come d’incanto arrivò Roglič che ne approfittò superandolo. Lo sloveno fu il vincitore, davanti a Hirschi e Pogacar e il francese venne declassato per scorrettezze e finì quinto.

Arrivando al percorso, come lo scorso anno, la 107a edizione della Liegi-Bastogne-Liegi partirà da Place Saint-Lambert a Liegi. Dopo una breve neutralizzazione, la corsa di 259,1 chilometri partirà lasciando il Maasstad. Saranno 11 le Côtes da affrontare e la prima sarà la Côte de la Roche-en-Ardenne dopo 76 km dal via, mentre l’ultima sarà la Côte de la Roche-aux-Faucons, quando i corridori nelle gambe avranno ormai 245,8 km.
La prima salita importante, come abbiamo detto, sarà la Côte de la Roche-en-Ardenne, con i suoi 3000 metri di lunghezza, verrà affrontata dopo 76 chilometri, ma in realtà i saliscendi saranno molti e infatti il dislivello totale sarà di 4.000 metri.

Attraverso la Roche-en-Ardenne si andrà a Bastogne, dove la corsa affronterà la Côte de Saint Roch (1 km all'11,2%), corta ma esigente. Sarà questa la prima di 4 salite in un raggio di circa 20 chilometri. Si proseguirà con la Côte de Mont-le-Soie (1,7 km al 7,9%) e poi la Côte de Wanne (3,6 km al 5,1%), la Côte de Stockeu (1 km al 12,5% e punte massime al 19%) e la Côte de Haute-Levée ( 2,2 km al 7,5%).

Arrivati sulla cima della Haute-Levée mancheranno ancora più di 70 chilometri al traguardo di Liegi, ma la battaglia ancora non sarà iniziata. Con una discesa relativamente lunga, il gruppo andrà poi al Col du Rosier, lungo 4,4 chilometri e con una pendenza media del 6%: questa sarà la salita più lunga della giornata.

Superata la zona di Spa la strada inizierà a salire fino alla cima della Côte de Desnié con una pendenza dell'8%. A questo punto, per arrivare a Liegi, bisognerà percorrere ancora 48 km. La mitica Côte de la Redoute con i suoi 2 km all'8,9% in passato ha deciso spesso la corsa e comunque ogni anno costringe tanti alla resa.

La Redoute è una salita piuttosto tortuosa con pendenze fino al 13%. Dopo questa salita, a 35 chilometri dall'arrivo, il percorso si dirige verso la Côte de Forges (1,3 km al 7,8%) e la Côte de la Roche-aux-Faucons (1,3 km all'11%). A questo punto la corsa dovrebbe essere già decisa, quanto meno già saranno noti i nomi di chi ha rinunciato e di chi si batterà per la vittoria.

Chi avrà ancora un po’ di forza nelle gambe dopo più di duecento chilometri, potrebbe provare qualcosa sulla ripida Roche-aux-Faucons. Tuttavia, spesso vediamo che la corsa si decide alla fine della salita, quando il fondo stradale sale per un centinaio di metri con un buon 8%. Da questo punto mancheranno 13,4 chilometri al Quai des Ardennes a Liegi, lungo l'il fiume Outhre, dove i corridori dovrebbero arrivare intorno alle 17. Il meteo sarà clemente quest’anno, le temperature nella notte sono arrivate vicino lo zero, ma torneranno a salire durante la giornata. Ci sarà qualche nuvola, anche se il sole scalderà gran parte della corsa.

I PARTENTI

Team Jumbo-Visma
1 ROGLIČ Primož
2 GESINK Robert
3 HOFSTEDE Lennard
4 MARTENS Paul
5 OOMEN Sam
6 PFINGSTEN Christoph
7 VINGEGAARD Jonas

UAE-Team Emirates
11 POGAČAR Tadej
12 COSTA Rui
13 DE LA CRUZ David
14 FORMOLO Davide
15 HIRSCHI Marc
16 LAENGEN Vegard Stake
17 MCNULTY Brandon

Bahrain - Victorious
21 POELS Wout
22 CAPECCHI Eros
23 HAIG Jack
24 HAUSSLER Heinrich
25 MOHORIČ Matej
26 PADUN Mark
27 TEUNS Dylan

Deceuninck - Quick Step
31 ALAPHILIPPE Julian
32 ALMEIDA João
33 DEVENYNS Dries
34 HONORÉ Mikkel Frølich
35 KNOX James
36 SERRY Pieter
37 VANSEVENANT Mauri

Movistar Team
41 VALVERDE Alejandro
42 ARCAS Jorge
43 JORGENSON Matteo
44 MAS Lluís
45 MAS Enric
46 SERRANO Gonzalo
47 VERONA Carlos

EF Education - Nippo
51 HIGUITA Sergio
52 CAICEDO Jonathan Klever
53 CARR Simon
54 CRADDOCK Lawson
55 HOWES Alex
56 VALGREN Michael
57 NAKANE Hideto

Team DSM
61 BENOOT Tiesj
62 ARNDT Nikias
63 DONOVAN Mark
64 HAMILTON Chris
65 LEKNESSUND Andreas
66 TUSVELD Martijn
67 VERMAERKE Kevin

Team Arkéa Samsic
71 BARGUIL Warren
72 GUERNALEC Thibault
73 LEDANOIS Kévin
74 OWSIAN Łukasz
75 PICHON Laurent
76 RIOU Alan
77 ROSA Diego

INEOS Grenadiers
81 CARAPAZ Richard
82 DUNBAR Eddie
83 GEOGHEGAN HART Tao
84 GOŁAŚ Michał
85 KWIATKOWSKI Michał
86 ROWE Luke
87 YATES Adam

Israel Start-Up Nation
91 WOODS Michael
92 BOIVIN Guillaume
93 GOLDSTEIN Omer
94 HOLLENSTEIN Reto
95 IMPEY Daryl
96 NEILANDS Krists
97 SAGIV Guy

Groupama - FDJ
101 GAUDU David
102 ARMIRAIL Bruno
103 BONNET William
104 LADAGNOUS Matthieu
105 MADOUAS Valentin
106 MOLARD Rudy
107 SEIGLE Romain

Cofidis, Solutions Crédits
111 MARTIN Guillaume
112 BARCELÓ Fernando
113 FERNÁNDEZ Rubén
114 GESCHKE Simon
115 HERRADA Jesús
116 PEREZ Anthony
117 ROCHAS Rémy

Trek - Segafredo
121 MOLLEMA Bauke
122 BERNARD Julien
123 CONCI Nicola
124 EG Niklas
125 KAMP Alexander
126 RIES Michel
127 SKUJIŅŠ Toms

Astana - Premier Tech
131 FUGLSANG Jakob
132 ARANBURU Alex
133 DE BOD Stefan
134 FRAILE Omar
135 HOULE Hugo
136 LUTSENKO Alexey
137 SÁNCHEZ Luis León

AG2R Citroën Team
141 COSNEFROY Benoît
142 GALLOPIN Tony
143 GODON Dorian
144 O'CONNOR Ben
145 PARET-PEINTRE Aurélien
146 SCHÄR Michael
147 VAN AVERMAET Greg

BORA - hansgrohe
151 SCHACHMANN Maximilian
152 BENEDETTI Cesare
153 FABBRO Matteo
154 KELDERMAN Wilco
155 KONRAD Patrick
156 SCHELLING Ide
157 SCHILLINGER Andreas

Team BikeExchange
161 CHAVES Esteban
162 BOOKWALTER Brent
163 HAMILTON Lucas
164 JUUL-JENSEN Christopher
165 KANGERT Tanel
166 MATTHEWS Michael
167 NIEVE Mikel

Bingoal Pauwels Sauces WB
171 VANENDERT Jelle
172 HUYS Laurens
173 MERTZ Rémy
174 MOLLY Kenny
175 PAASSCHENS Mathijs
176 SUTER Joel
177 WIRTGEN Luc

Intermarché - Wanty - Gobert Matériaux
181 VLIEGEN Loïc
182 BAKELANTS Jan
183 DE WINTER Ludwig
184 HERMANS Quinten
185 LAMMERTINK Maurits
186 ROTA Lorenzo
187 VAN MELSEN Kévin

Team Total Direct Energie
191 LATOUR Pierre
192 BURGAUDEAU Mathieu
193 DOUBEY Fabien
194 FERRON Valentin
195 GAILLARD Marlon
196 GRELLIER Fabien
197 SIMON Julien

Alpecin-Fenix
201 VERVAEKE Louis
202 JANSSENS Jimmy
203 MEURISSE Xandro
204 SBARAGLI Kristian
205 TULETT Ben
206 VERGAERDE Otto
207 WALSLEBEN Philipp

Gazprom - RusVelo
211 ZAKARIN Ilnur
212 CHERNETSKI Sergei
213 KREUZIGER Roman
214 RIKUNOV Petr
215 SHALUNOV Evgeny
216 STRAKHOV Dmitry
217 VELASCO Simone

Lotto Soudal
221 WELLENS Tim
222 GILBERT Philippe
223 GRIGNARD Sébastien
224 MARCZYŃSKI Tomasz
225 MONIQUET Sylvain
226 VAN DER SANDE Tosh
227 VANHOUCKE Harm

Team Qhubeka ASSOS
231 POZZOVIVO Domenico
232 ARMÉE Sander
233 ARU Fabio
234 BENNETT Sean
235 CLARKE Simon
236 HENAO Sergio
237 POWER Robert

Sport Vlaanderen - Baloise
241 SPRENGERS Thomas
242 APERS Ruben
243 COLMAN Alex
244 HERREGODTS Rune
245 MERTENS Julian
246 VAN POUCKE Aaron
247 VERWILST Aaron


Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Gino MADER. 10 lode. Vince per sé, per Landa, per una squadra che in questi giorni - e soprattutto oggi - è stata spaziale. Vince perché forse una giustizia divina c’è e non può sempre girare storta. Non c’è sempre...


Salutiamo con adeguata enfasi il ritorno imprevisto e perentorio del Giro Vip. Mi metto io per primo in cima alla lista, la lista di quelli che diffidavano molto su questa edizione particolare, con alcuni nomi bellissimi però tutti reduci da...


Ancora una volta, e non è certo la prima in questo Giro d'Italia, Giulio Ciccone è andato all'attacco: «Oggi è stato un test importante per la mia condizione. Sensazioni più che buone, direi quasi oltre le aspettative, nonostante una giornata...


Se al Team Bahrain Victorius venisse concessa la possibilità di dimenticare, sicuramente sceglierebbe la giornata di ieri. Una tappa terribile la Modena-Cattolica in cui il team bahreinita si è visto sfilare via il capitano designato rimasto vittima di una terribile...


Volata a ranghi compatti nel tradizionale Circuito di Vallonia, in Belgio, e successo di Christophe Laporte. Netta la vittoria del francese della Cofidis che anticipa il connazionale Marc Sarreau (Ag2r Citroen La Mondiale) e il giovane neozelandese Laurent Pithie della...


Sprint vincente del giovane neoprofessionista Jordi Meeus nella seconda tappa del Giro di Ungheria, che oggi si è disputata sulla distanza di 183 chilometri da Balatonfüred a Nagykanizsa. Il belga della Bora Hansgrohe ha regolato un Alberto Dainese (Team DSM)...


Sentendo il nome Attila il richiamo è più che scontato al grande traghettatore degli Unni, dopo tutto le lunghe lezioni di storia ci hanno insegnato ad alzare le antenne all’udire questo nominativo. Mai avremmo immaginato che un Attilla prendesse anche...


Lo hanno fatto capire sin dal mattino, i corridori della Bahrain Victorious, che oggi avrebbero fatto la corsa. In tutti gli attacchi ci sono stati e alla fine sono entrati in due - Gino Mäder e Matej Mohoric - nella...


Ancora un giorno all’attacco al Giro per l’Androni Giocattoli Sidermec. Nella sesta tappa Grotte di Frasassi-Ascoli (160 chilometri) con arrivo in salita a mettersi in evidenza, in un’altra giornata di pioggia, è stato Simone Ravanelli. Il corridore bergamasco al chilometro...


Ha rischiato la beffa come alla Parigi-Nizza (quando Roglic lo superò a 50 metri dal traguardo, ndr), ma stavolta Gino Mader ha potuto alzare le braccia al cielo e conquistare la sesta tappa del Giro d'Italia. Finale fantastico di un'altra...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155