DALL'AGRITURISMO AL GLAMPING, ECCO LE NUOVE TENDENZE DEL TURISMO EN PLEIN AIR

NEWS | 19/04/2021 | 10:02
di Maria Luisa Giugliano

A causa degli effetti della pandemia mondiale, il 2020 è stato l'anno del turismo di prossimità all’aperto, un trend destinato a confermarsi anche quest'anno. Se anche voi siete alla ricerca di un buon compromesso tra vacanze en plein air e senso di sicurezza, ecco la nostra selezione delle nuove tendenze del camping.


Vuoi per arginare gli effetti del Coronavirus, vuoi per le ristrettezze economiche dovute alla crisi finanziaria globale che ne è conseguita, lo scorso anno molti turisti hanno scelto di trascorrere le vacanze in strutture “green” all’aperto spinti dal desiderio di vivere un'esperienza a contatto diretto con la natura e contrastare, al contempo, l'insofferenza dovuta al lockdown.


Dopo le cancellazioni a raffica delle prenotazioni alberghiere, l'attenzione dei vacanzieri - non necessariamente camperisti - si è spostata sul turismo en plein air in quanto soluzione più efficace per mantenere il distanziamento sociale e spezzare la monotonia della vita quotidiana. In concomitanza a questa tendenza, molti campeggi italiani hanno iniziato a proporre modalità alternative di camping per consentire ai propri ospiti di trascorrere una vacanza all'insegna del divertimento e del relax a prezzi ragionevoli.

E se qualcuno vi ha già messo la pulce nell'orecchio, suggerendovi di assaporare quel senso di libertà e avventura che solo la vita da campeggio è in grado di offrire, in questo articolo parleremo proprio delle ultime tendenze delle vacanze all’aperto.

1. Il campeggio diventa di lusso con il glamping

Che il campeggio sia ormai diventato il modo di viaggiare più diffuso tra gli amanti della vita all'aria aperta è inconfutabile e la sempre crescente attenzione verso il mantenimento del distanziamento fisico per contrastare la diffusione della pandemia lascia presagire un ulteriore aumento di questo trend.

Tra le proposte più in voga lo scorso anno troviamo il glamping, un termine di origine anglosassone derivante dalla fusione delle parole “glamour” e “camping”. Pensato per chi desidera vivere un’esperienza bucolica a 360 gradi senza, però, rinunciare alla comodità tipica delle strutture alberghiere di categoria superiore, si pone come modalità alternativa di campeggio dove l'ecosostenibilità e il lusso la fanno da padroni.

Le sistemazioni proposte, oltre a offrire diversi servizi equiparabili a quelli degli alberghi a quattro stelle, sono arredate con stile e dotate di numerosi comfort, quali connessione wi-fi gratuita, elettricità, letti queen size, bagno con vasca e altre comodità, per immergersi nella natura incontaminata in modo diverso e più chic.

2. Urban camping: la nuova frontiera del campeggio

Se il lusso non fa per voi e preferite qualcosa di più “rustico” ma non troppo distante da servizi e attrazioni, una buona opzione potrebbe essere l'urban camping. Anziché soggiornare nei soliti alberghi o in bungalow sperduti nei boschi di montagna, il campeggiatore può piantare la tenda o parcheggiare il proprio camper in qualsiasi spazio cittadino autorizzato, in modo da trascorrere una vacanza all'aria aperta visitando i borghi più belli dell'Italia e non solo.

Inoltre, grazie alla possibilità di pernottare direttamente in città o in zone limitrofe si potrà risparmiare sulle spese di trasporto ed evitare il fastidio di dover percorrere chilometri e chilometri per ammirare luoghi di interesse storico, artistico e culturale, con l'ulteriore vantaggio di vivere gli spazi verdi urbani troppo spesso dimenticati in mezzo agli imponenti grattacieli e le distese di cemento. A tal proposito, vi invitiamo a dare un'occhiata al sito https://2nomadi.it per scoprire i migliori percorsi di trekking da fare in Italia in occasione delle prossime vacanze all'insegna della natura.

3. Una meravigliosa esperienza bucolica con il tree camping

Tutti, almeno una volta nella vita, hanno sognato di dormire su una casetta sull'albero cullati dal vento e dai rilassanti suoni della natura. Ebbene, questo sogno può diventare realtà grazie al tree camping, una modalità di campeggio che unisce l’esperienza en plen air all'ecosostenibilità, offrendo una sistemazione confortevole in cui trascorrere notti indimenticabili sospesi tra i rami di un albero.

Le strutture vengono, in genere, realizzate con materiali eco-friendly per garantire comfort e sicurezza nel pieno rispetto dell'ambiente, dalle tradizionali yurte in legno alle più originali raindrop shaped tree tent, che uniscono la versatilità delle amache alla comodità delle tende, passando anche per i teepee e le luminair pod.

Insomma, un modo di campeggiare alternativo e divertente fatto su misura sia per i novizi del camping sia per le famiglie con bambini al seguito che vogliono vivere a stretto contatto con la natura incontaminata in maniera confortevole e sicura.

4. Agricampeggio: un buon compromesso tra comodità e vita all'aria aperta

Infine, un'ultima alternativa low cost ed ecosostenibile che sta prendendo sempre più piede nel nostro Paese è il farm-camping, una via di mezzo tra agriturismo e campeggio. Questa soluzione offre la possibilità a chi viaggia en plein air di pernottare in strutture organizzate e fattorie rurali dove rilassarsi e scoprire le bellezze del territorio tra prodotti gastronomici locali a km 0 e bellissimi paesaggi che sapranno riportare alle vere origini del campeggio.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Le domeniche del Giro d’Italia – anzi i due giorni di fine settimana, così come per tutti i giri a tappe, di solito, soprattutto negli ultimi decenni – presentano tappe disegnate per offrire spettacolo, in omaggio anche alla ricerca dell’’audience...


A circa una settimana dal suo lancio sul mercato internazionale, sono certo che la nuova Canyon Grizl abbia già smosso l’immaginario e il desidero di molti appassionati di gravel. Dalla sua questa nuova bici si propone come un mezzo estremamente...


Torna il grande ciclismo in provincia di Cremona con il 38° Gran Premio Sportivi Sestesi che si svolgerà quest'oggi a Sesto ed Uniti con l'organizzazione del Velo Club Cremonese B&P Recycling del presidente Cristiano Colleoni e del direttore tecnico Fulvio Feraboli. Come...


È emersa una nuova interessante idea per far rispettare la distanza di sicurezza tra un ciclista e un altro mezzo al passaggio: una barra luminosa in grado di ruotare di 90 gradi così da formare una sorta di piccola barriera di segnalazione...


Continuano le iscrizioni alla BERGHEM#molamia, l’evento cicloamatoriale che è in programma domenica 13 giugno 2021, sempre a Gazzaniga, in Valle Seriana, e che rappresenta un momento imperdibile già per tanti appassionati.  La BERGHEM#molamia vuole far scoprire il benessere offerto dalla...


Malgrado il Covid e l’incertezza legata alle regole per gli ingressi sul territorio italiano, sarà un’edizione record per il Rally di Romagna MTB - Gyproc Saint Gobain. La manifestazione di Riolo Terme - in programma dal 29 maggio al 2...


Si avvicina un’intensa stagione di gare al Velodromo “Attilio Pavesi” di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza), che culminerà con la 24^ edizione della 6 Giorni delle Rose Internazionale, gara di classe 1 Uci dal 30 giugno al 5 luglio. A “tirare la...


  Novità per la maglia ufficiale della Toscana, che viene indossata dagli atleti e dalle atlete del ciclismo toscano quando fanno parte della rappresentativa regionale. Il debutto della nuova divisa domani domenica in due gare juniores, il Memorial Michael Antonelli...


Victor LAFAY. 10. Ce la fa, ce la fa, ce la fa. Ce l’ha fatta Victor Lafay che si pronuncia lafé! Il 25enne lionese diretto da Roberto Damiani coglie il suo primo successo da pro al Giro al termine di...


In ammiraglia a guidare Victor Lafay verso il successo c’era Roberto Damiani, il tecnico italiano che a questo Giro d’Italia ha portato ragazzi con l'obiettivo di inseguire le vittorie di tappa. «Siamo tutti felici e abbiamo sempre creduto nelle capacità...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155