BRAJKOVIC: LA BULIMIA STAVA PER FARMI MORIRE

PROFESSIONISTI | 09/12/2020 | 17:52
di Pietro illarietti

«Ho sofferto di bulimia, una malattia per cui stavo per morire». Una storia brutale e onesta, quella di Jan Brajkovic, ex promessa del ciclismo sloveno mai esplosa. L'ex corridore si è infatti confidato, dapprima con la giornalista Josè Been, e poi sul suo blog dove tiene un podcast. 


Brajkovic svela «Il ciclismo è sempre stato uno sport in cui l'alimentazione è importante, ma in passato si poteva mascherare o compensare un'alimentazione non ottimale con farmaci che migliorano le prestazioni. Ora non è più così».


L'atleta svela il suo dramma in questo modo. «Ho sviluppato la bulimia e ne ho finlamente parlato circa un anno fa. Potrei mangiare 20.000 calorie al giorno e poi vomitarle. Io stavo per morire».

Poi aggiunge: «Per me il cibo era una via di fuga dal fallimento, ma recentemente mi sono reso conto di aver creato il mio personale fallimento. Se nel tuo profondo ti senti indegno e hai paura di fallire allora fallirai. Quando sono tornato al livello WorldTour [nel 2017], inconsciamente sentivo di non meritare questa opportunità e ho fallito».

L'apertura è totale: «I miei risultati più grandi sono arrivati ​​quando non c'era pressione su di me: il titolo mondiale U23 a cronometro nel 2004, la maglia di leader alla Vuelta a España nel 2006, il Criterium du Dauphiné nel 2010. Nessuno se lo aspettava, quindi non c'è stata pressione. Dopo di che è andato tutto in discesa. Sono entrato nella top ten al Tour de France del 2012, ma sono caduto otto volte in quelle tre settimane. Avevo la forma per essere quarto, ma sono arrivato nono. Inconsciamente il mio pensiero di non meritare il successo è diventato realtà. È una profezia che si autoavvera. Non credo di aver mai raggiunto il mio pieno potenziale e questo è dovuto al fatto che il lato mentale non ha mai bilanciato il lato fisico».

«Quando un ciclista viene informato il primo giorno del Tour de France che sua moglie lo sta lasciando, pensate che farà una grande gara? Certo che no, ma nel ciclismo non c'è spazio per i problemi mentali. La domanda è sempre "come stai?" E la risposta è: a posto, bene, infortunato o stanco».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Dopo le apprensioni degli organizzatori per la bufera di vento e pioggia del mattino scatenatasi nella zona, si è svolta regolarmente la 60^ Coppa Pietro Linari-Memorial Moreno Luchi, Silvano Cinelli e Poldo Rosellini, gara nazionale juniores organizzata dal Ciclistica Borgo...


Capolavoro della Jumbo Visma nella terza tappa del Giro di Danimarca, la Otterup-Herning di 239, 3 km: all'ultima curva Christophe Laporte ha pilotato talmente bene Olav Kooij al punto che i due hanno letteralmente fatto il vuoto in volata. Primo...


Diego Ulissi va a segno nella terza tappa del Tour du Limousin, la Donzenac - Malemort di 181, 7 km regolando allo sprint un gruppetto di attaccanti che hanno fatto la differenza nella prima tappa impegnativa della corsa francese. Tanti...


Ottimo secondo posto dell'azzurro Matteo De Monte in Ungheria. Il velocista del Borgo Molino Vigna Fiorita ha sfiorato infatti il succcesso nella prima tappa del One Belt One Road, da Nyíregyháza a Ibrány, prova della Nations Cup per la categoria...


Un campionato del Mondo su strada, una Vuelta, quattro Liege-Bastogne-Liege, cinque Flèche Wallonne, sedici vittorie nei Grandi Giri e molto altro ancora per un totale di centotrentatré vittorie in carriera. Lui è Alejandro Valverde, uno dei più carismatici campioni del...


Tutto è pronto per la Vuelta di Spagna e Primoz Roglic, super favorito per la vittoria finale, vuole essere cauto e punta il dito su Remco Evenepoel. «Remco non deve dimostrare niente a nessuno – ha detto Roglic –, è...


Il Covid 19 è un nemico subdolo e continua ad insinuarsi nelle nostre vite. Oggi, alla vigilia della Vuelta, ha colpito l'esperto spagnolo Angel Madrazo che è risultato positivo e, pur non presentando alcun sintomo ed essendo in perfetta salute,...


E quindi, siamo di fronte ad uno scandalo? Ce lo dirà il tempo, ce lo dovranno spiegare il presidente e - sottolineo - amico Cordiano Dagnoni e il Segretario Generale Marcello Tolu. Dovranno chiedere spiegazioni i vicepresidenti tutti e i...


«Annuncio che non parteciperò alla Vuelta per far valere le mie ragioni davanti al Tribunale Arbitrale dello Sport (CAS), tornerò al calendario delle gare a fine stagione». Con un comunicato stringato Nairo Quintana annuncia la decisione presa in extremis di...


Il 26enne scalatore belga lascerà a fine stagione la Lotto Soudal per accasarsi alla TotalEnergies. «Sono veramente felice perché sin dai primi contatti con lo staff tecnico della TotalEnergies ho sentito la loro fiducia e mi hanno presentato un ottimo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach