GIRO U23. ALTRO ASSOLO DI PIDCOCK SUL MONTESPLUGA! COLLEONI BLINDA IL SECONDO POSTO

DILETTANTI | 04/09/2020 | 15:21
di Carlo Malvestio

Tom Pidcock vince da padrone in cima al Montespluga nella settima e penultima tappa del Giro d'Italia Giovani U23. L'eclettico britannico ha staccato tutti a cinque chilometri dall'arrivo, riprendendo l'ultimo fuggitivo rimasto ed involandosi in solitaria verso il suo secondo successo parziale e, probabilmente, verso la conquista della Corsa Rosa. Lotta ma deve soccombere Kevin Colleoni (Biesse Arvedi), lontano 26", che si conferma però la seconda forza di questo Giro U23. Al terzo posto chiude Connor Brown (NTT Cont.), in fuga fin dalle prime battute, che anticipa di poco Thomas Gloag (Trinity), Giovanni Aleotti (CT Friuli) e Henri Vandenabeele (Lotto Soudal U23).


La giornata è stata caratterizzata dall'attacco di 12 corridori: Lucio Pierantozzi (Sangemini Trevigiani Mg.kVis), Marco Murgano, Alessandro Verre (Casillo), Matteo Baseggio (General Store), Connor Brown (NTT Cont.), Matteo Gino Pegoraro (Zalf), Filippo Baroncini (Beltrami TSA Marchiol), Paul Wright (Holdsworth Zappi), Alessandro Baroni (Gallina Colosio Eurofeed), Cristian Rocchetta (General Store), Clement Davy (Groupama-FDJ Cont.) e Tommaso Nencini (Mastromarco Sensi Nibali)


Sul Montespluga davanti sono rimasti solo Baroni, Brown e Verre, mentre dal gruppo il primo a scattare è stato Didier Merchan (Colombia Tierra de Atletas), bravo a recuperare in solitaria quasi due minuti sulla fuga. Una volta raggiunta la testa Merchan ha provato ad andare via da solo, portandosi dietro il solo neozelandese Brown che, tuttavia, aveva dosato bene le energie e lo ha staccato a sua volta. 

Dietro è stato proprio Pidcock a rompere gli indugi a 8 km dall'arrivo, e alla sua ruota hanno resistito solo Colleoni, Aleotti, Vandenabeele e il suo compagno Gloag. Ai -5 è arrivato un secondo affondo e stavolta nessuno è riuscito a seguirlo, con il solo Colleoni che è riuscito a difendersi e guadagnare terreno sugli avversari, con Brown bravo a resistere al rientro degli altri favoriti e chiudere al terzo posto.

per rivivere la cronaca diretta CLICCA QUI

ORDINE D'ARRIVO

1. Tom Pidcock (Trinity) 3h08'15"
2. Kevin Colleoni (Biesse Arvedi) +26"
3. Connor Brown (NTT Cont.) +43"
4. Thomas Gloag (Trinity) s.t.
5. Giovanni Aleotti (CT Friuli) s.t.
6. Henri Vandenabeele (Lotto Soudal U23) s.t.
7. Didier Merchan (Colombia Tierra de Atletas) +49"
8. Filippo Conca (Biesse Arvedi) s.t.
9. Sylvain Moniquet (Groupama-FDJ Cont.) +1'20"
10. Gabriele Ninci (Mastromarco Sensi Nibali) s.t.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il nuovo leader della Vuelta di Spagna è l'ecuadoriano Richard Carapaz, che ha tolto a Primoz Roglic la maglia rossa della classifica generale. Adesso il corridore della Ineos Grenadiers è al comando della corsa con un vantaggio di 18” su...


Caro Nibali, finisce qui il calvario. Per te e per noi. Non neghiamolo: si avverte anche un certo senso di liberazione. In un Giro nato di suo già parecchio sconclusionato, per i motivi inevitabili che sappiamo, s'è dovuto incassare pure...


D come dubbio. Nel senso di incertezza, dilemma. Al Giro ne sono stati sollevati di continuo: la maggior parte sono rimasti sospesi in aria. Bellino è il direttore generale di Rcs o un giudizio tecnico su questo Giro? Perché si...


Tao Geoghegan Hart ce l’ha fatta, ha vinto il Giro d’Italia. I pronostici non avevano sbagliato, sulla carta veniva dato come netto favorito nei confronti di Jai Hindley e alla fine la strada lo ha confermato. Una crono incredibile, la...


Palermo, Camigliatello Silano, Valdobbiadene e Milano: Filippo Ganna firma uno straordinario poker in un Gior d’Italia che non potrà mai dimenticare e che lo consacra tra i grandi. Per la prima volta, dopo aver divoratouna pizza nella lunga attesa sulla sedia...


Vincenzo Nibali ha chiuso il suo Giro d'Italia con il trentesimo posto nella cronometroa 1'27" da Super Ganna e con il settimo posto finale a 8'15" dal sorprendente vincitore Tao Geoghegan Hart. «E’ stato un anno difficile, complicato, nel quale...


Jai Hindley è lo sconfitto di giornata, anche se il suo Giro d’Italia è stato davvero eccezionale. «Ovviamente in questo momento sono molto deluso e il risultato è difficile da accettare. Ma sarò sempre orgoglioso di quello che ho fatto...


Ion Izagirre mette a segno il colpaccio nella sesta tappa della Vuelta, la Biescas - Sallent de Gállego. Aramón Formigal di 146. km. Lo spagnolo della Astana è stato il migliore sui Pirenei spagnoli, è entrato nella fuga che ha...


Al termine dell'edizione 103 del Giro d'Italia il presidente Renato Di Rocco ha commentato: "Milano ha accolto il Giro con un disciplinato entusiasmo, dimostrando ancora una volta la maturità del pubblico del ciclismo. La corsa rosa ci dice che lo...


Tao Geoghegan Hart è il re del Giro d'Italia, Filippo Ganna firma il poker di vittorie. È questo il verdetto della crono decisiva della corsa rosa: i 15, 7 chilometri della Cernusco sul Naviglio-Milano hanno regalato al campione del mondo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155