L'ORA DEL PASTO. LE APPARIZIONI DI FRANCESCO

NEWS | 30/01/2020 | 07:43
di Marco Pastonesi

 


Quel negoziante che lo riconosce, lo abbraccia, lo prega, lo prega perché lui entri – un attimo, un attimo soltanto – nel suo negozio di abbigliamento, e quando lui entra, in quell’attimo gli sfila il giaccone e gliene mette un altro, nuovo, etichettato, e glielo regala.


Quel macellaio che lo riconosce, lo abbraccia, lo incita, lo incita perché lui entri – un attimo, un attimo soltanto – nella sua bottega di gastronomia, e quando lui entra, in quell’attimo brandisce un coltello e selezionando seziona filetti, costate e salsicce e li impacchetta e infine glieli archivia, senza scontrino, sotto il braccio.

E quel vigile urbano che lo riconosce proprio nell’attimo in cui sta alzando il tergicristallo anteriore di un Suv per sistemare la multa per divieto di sosta e proprio in quell’attimo capisce che il tergicristallo nonché l’annesso Suv appartengono a lui, e allora, con un’acrobazia degna di un palcoscenico hollywoodiano o di una pedana olimpica, straccia la multa, estrae il telefonino e lo implora, lo implora di concedersi per un “selfie” insieme, da inviare a mezzo mondo.

E quell’altro proprietario di auto, punito per divieto di sosta, che va dal vigile urbano e chiede – come succede per l’indulto del presidente della Repubblica – di essere sollevato, almeno stavolta, soltanto stavolta, per l’eccezionalità di quell’incontro immortalato dal “selfie”, dalla pena pecuniaria.

A Prato o a Pistoia, a Reggio Emilia o a Modena, ma anche a Bressanone o a Canicattì, le apparizioni stradali di Francesco Moser moltiplicano atti di coraggio e dichiarazioni di amore, momenti di gloria e gesti di generosità, a volte perfino inattesi miracoli. Lui, Moser, sorridendo, si presta, si dona, si regala, e per non deludere vecchi tifosi e giovani speranze, incassa e porta a casa.

Perché Moser – ma anche altri ciclisti protagonisti – è uno di noi, meglio di noi, quello fra noi che ci ha uniti anche in un tifo diviso, quello fra noi che ce l’ha fatta, su strada e su pista, sul pavè e sui tornanti, in sella e sui pedali, e la sua faccia, e la sua maglia, e la sua bici, e la sua biglia, e soprattutto la sua fatica, sempre rispettata, mai abbastanza ripagata.

 

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
La Deceuninck non lascia ma rilancia. Dopo aver annunciato un anno fa che al termine del 2021 avrebbe cessato il suo impegno come primo sponsor del team di Patrick Lefevere, la Deceuninck annuncia oggi il nuovo impegno assunto per il...


E’ stata una serata che non ha lesinato emozioni forti quella che ieri al Teatro Accademico di Castelfranco Veneto (Tv) ha segnato il ritorno del “Premio Radicchio d’oro” dopo lo stop forzato a causa dell’emergenza Covid. Ad accendere la kermesse...


Alberto Contador è una figura cardine della Eolo Kometa, ma il team manager della squadra, colui che tiene le redini della struttura, è il fratello maggiore Francisco.   Queste sono le impressioni di Fran Contador al termine della prima stagione...


Se fosse per lui sarebbe già in strada a pedalare, ma l’ortopedico non gli ha ancora dato il via libera e il 9 dicembre lo attende una serie di radiografie che potrebbero finalmente liberarlo. Davide Rebellin, classe ’71, da tre...


Settimana ricca di appuntamenti importanti per l'Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani che domani darà il benvenuto ufficiale nella massima categoria ai giovani che affronteranno il grande salto nel 2022 e dopodomani si riunirà in assemblea elettiva. Mercoledì 1° dicembre...


È davvero un grande colpo di mercato quello messo a segno dalla Ceratizit-WNT che si è assicurata la straordinaria campionessa britannica Katie Archibald per le prossime tre stagioni. La 27enne britannico, pluricampionessa olimpica e mondiale in pista, ha firmato...


Domani a Milano, poi giovedì mattina da Malpensa il volo per Nur-Sultan (dal 2019 nuovo nome di Astana, ndr) via Francoforte. Incomincerà così la nuova stagione di Vincenzo Nibali che torna a vestire la maglia dell’Astana Qazaqstan, la casacca celestina...


Ecco la prima maglia indoor del Giro d'Italia, progettata in collaborazione con Technogym e Castelli, che sono entrambi partner anche del Giro d'Italia Virtual. Il Giro d'Italia Virtual è un progetto di indoor cycling sviluppato da RCS Sport in collaborazione...


La Bardiani CSF Faizanè e Briko continueranno a pedalare insieme, direzione stagione 2022. La partnership tra la squadra guidata da Bruno e Roberto Reverberi e Briko, storico brand italiano di attrezzatura e accessori sportivi, del gruppo Basic.Net si...


Si chiama Nixon Rosero, ha 19 anni, e vuole diventare come Carapaz. Ecco il nuovo talento ecuadoriano che secondo gli esperti ha tutte le carte in regola per diventare un buon professionista.Il giovane Rosero ha studiato presso la scuola educativa...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI