GRANPIEMONTE. BATTAGLIN IN FUGA TRA I RICORDI...

PROFESSIONISTI | 10/10/2019 | 13:15
di Giorgia Monguzzi

Oggi è il giorno del Gran Piemonte, una corsa giunta ormai all’edizione 103 e che per quest’anno propone un percorso molto esigente. Con partenza ad Agliè ed arrivo ad Oropa si seguirà il tracciato già affrontato in occasione della 14a tappa del Giro d’Italia 2014 che aveva visto trionfare Enrico Battaglin al termine di una fuga fortunata. È proprio il portacolori del team Katusha Alpecin che questa mattina poco prima della partenza ricorda con piacere quella giornata per lui indimenticabile.

«Nei miei ricordi Oropa ha davvero un posto speciale: nel 2014 mi ha regalato veramente una bella soddisfazione - racconta a tuttobiciweb -. Certo, sono già passati cinque anni ma la ricordo sempre con un po’ di emozione. Vincere al Giro e addirittura su un traguardo così prestigioso è stata sicuramente una delle esperienze più belle della mia via. C’è però da dire che quel giorno la corsa è stata completamente differente rispetto a quella che quasi sicuramente ci sarà oggi, personalmente l’ho vissuta in un modo molto particolare: ero in fuga con un grande vantaggio sul gruppo e così sono riuscito a giocarmela in quel modo, certo se anche oggi mi dovessi trovare in una posizione simile non mi tirerò di certo indietro»

Poche chance a detta di Battaglin per ripetere l’impresa di cinque anni fa, ma da parte sua c’è gran voglia di fare bene e lasciare comunque un segno.

«Ormai la stagione è quasi finita, il mio obiettivo di oggi sarà quello di onorare al meglio la maglia che indosso, in tutti i modi possibili cercherò di andare in fuga proprio come è successo nella tappa del Giro. In squadra il nostro capitano è Ilnur Zakarin che anche ieri a Superga ha dimostrato di avere una buona forma. Lui questa salita la conosce davvero bene, l’ultima volta che siamo arrivati qui in occasione del Giro 2017 lui si è piazzato in seconda posizione proprio dietro a Tom Dumoulin: quel giorno è andato davvero fortissimo, speriamo che sia in grado di ripetersi, noi in ogni caso saremo lì pronti a supportarlo».

Il Gran Piemonte è per Enrico Battaglin la penultima corsa della stagione che finirà ufficialmente sabato prossimo al Lombardia, corsa per la quale ha già in mente qualcosa.

«il Lombardia sarà per me l’ultima gara di stagione. Quello che ci aspetta sarà un percorso veramente massacrante, l’ho già fatta nelle edizioni passate e anche al giro, tutte le volte mi ha messo veramente a dura prova. Il mio obiettivo sarà quello di centrare la fuga di giornata, purtroppo però siamo in molti che vogliamo la stessa cosa e quindi sarà una battaglia veramente dura. Se dovessi riuscire in questo intento sarà già una buona cosa, poi a quel punto la sarà importante riuscire a resistere il più a lungo possibile al ritorno del gruppo. E a quel punto chissà, forse mi potrei ritagliare una piccola soddisfazione transitando per primo sul Ghisallo».

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Per il protocollo sicurezza varato dall’Uci e dal Direttore sanitario dell’organizzazione mondiale del ciclismo il Professor Xavier Bigard ai primi di maggio vale solo un punto: «il protocollo rimane dipendente dalle leggi e dalle misure locali e nazionali in vigore...


Nairo Quintana dovrà osservare due settimane di riposo assoluto dopo l'incidente di cui è stato vittima ieri, quando è stato investito da una vettura mentre si allenava insieme al fratello Dayer e a Cayetano Sarmiento. Colpito dallo specchietto retrovisore di...


Il motore FSA System HM 1.0 era stata una delle più belle sorprese di Eurobike e oggi la stessa FSA ne annuncia con entusiasmo l’avvio per la produzione di massa. Questo vuol dire che i produttori di telai e-road potranno...


Non solo i ciclisti ma tutta la carovana sta lucidando ottoni e attrezzature per rimettersi in moto in occasione delle prime gare di stagione, dopo il lungo lockdown che ha bloccato i ciclisti. E non fa eccezione casa Astoria che...


Proprio in questi giorni ha festeggiato i 45 anni della sua prima fotografia (scattata ad un vittorioso Beppe Saronni): Roberto Bettini - per tutti «Clic» - è uno dei protagonisti dell asedicesima puntata di BlaBlaBike. Il fotografo milanese, che sin...


Edvald Boasson Hagen scalda i motori e si prepara ad affrontare il suo decimo Tour de France. Il 33enne norvegese ha vinto tre tappe della Grande Boucle, due nel 2011 e una nel 2017. «Spero di far parte della selezione...


La gran voglia di riprendere l’attività è tangibile da tempo. Eppure la ripresa delle gare deve avvenire in sicurezza, soprattutto in questa fase di emergenza Covid-19 che stiamo attraversando. Ed il Comitato Regionale Umbria non si...


Gli anni che terminano con la cifra “0” hanno portato spesso grandi novità al Tour de France, hanno visto scrivere importanti pagine di storia, hanno portato alla ribalta personaggi e aneddoti. Ve li vogliamo raccontare, in attesa della corsa che...


La Toscana non sarà solo la prima regione in Italia ad ospitare una gara professionisti dopo il Lockdown (le Strade Bianche a Siena il 1° agosto). Lo sarà infatti anche per il ciclismo giovanile con la riunione su pista di...


Si è scritto in questi giorni, con ineccepibile rispondenza al vero, che l'Italia (politica e non) si è accorta solo ora di Mondragone, provincia di Caserta, per il focolaio di Covid che ha infierito sul nucleo di cittadini bulgari, presenti da...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155