CADUTA DOPO L'ARRIVO, MOHORIC FINISCE IN OSPEDALE

PROFESSIONISTI | 03/10/2019 | 07:50

Dall'incredibile caduta avvenuta ieri dopo la linea del traguardo della seconda tappa della CRO Race, con i corridori che hanno investito una persona che attraversava incautamente la strada, Matej Mohorič è uscito con... le ossa rotte.


Il corridore del Team Bahrain Merida ha tagliato il traguardo al 7° posto a pochi secondi dal vincitore Eduard Grosu. Purtroppo una persona attraversava la strada in quel momento e i ciclisti che arrivavano ad alta velocità lo hanno investito.


Il corridore sloveno è stato portato all'ospedale di Zara. Dopo i controlli medici, il medico della team Marjan Korsic ha riferito che Mohoric ha riportato una frattura di due costole sul lato sinistro, un pneumotorace sul lato sinistro e sanguinamento nella  cavità frenicocostale sinistra. Inevitabile il ritiro di Matej dalla corsa.

ENGLISH VERSION

Matej Mohorič was involved in an incident right after the finish of stage 2 of the CRO Race in Zadar. Team Bahrain Merida rider crossed the line in 7th place, in a reduced bunch sprint, few seconds behind the winner Eduard Grosu. Accidentally a person was running on the road and the riders arriving at high speed hit him. Unfortunately, Matej couldn’t avoid the crash.

The Slovenian rider was taken to Zadar General Hospital. After the medical checks, the Team Medical Doctor Marjan Korsic reported that he suffered a fracture of two ribs on the left side, consequently left-sided pneumothorax and bleeding in his left phrenicocostal recess. Fortunately, no neurological deficit, and besides local cutaneous contusion, there are any skeletal injuries.

Therefore Matej Mohorič - who was 5th overall and fighting for the general classification - is forced to abandon CRO Race.

More updates will be released in the next days.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
«Domenica è sempre domenica...» cantava nel 1957 Renato Rascel ed il brano - scritto da Garinei e Giovannini su musica di Gorni Kramer (pensateci, un poker d'assi) - era destinato a diventare immortale. E «Domenica è sempre domenica...» sembra essere...


Mads Pedersen si conferma uomo da classiche e, dopo aver conquistato la Gand-Wevelgem a ottobre, si porta a casa anche la Kuurne-Bruxelles-Kuurne. Il danese ha nettamente regolato in volata il gruppo dei migliori al termine di una gara davvero appassionante....


Continua il grande febbraio del ciclismo italiano e porta il suo mattone alla causa anche Andrea Bagioli andando a vincere per distacco la Drome Classic. Il valtellinese della Deceuninck Quick Step ha fatto la differenza nel finale sul Mur d'Eurre...


Felicissimo avvio di stagione per i dilettanti toscani. Dopo il successo del fiorentino Tommaso Nencini nella Firenze-Empoli ed il terzo posto del suo compagno di squadra Tommaso Fiaschi nella Coppa San Geo in Lombardia, ecco il successo per distacco del...


  Renato Di Rocco, vice presidente dell’Unione Ciclistica Internazionale e per 16 anni alla guida della Federazione Ciclistica Italiana, è stato ospite in Toscana in occasione della Firenze-Empoli, classica di apertura della stagione per gli Under 23 per tenere fede...


È una lettera bellissima, quella scritta da Simona Frapporti. Una lettera che trasuda amore e ringraziamento per il ciclismo, sport che l'ha accompagnata per tutta la vita fino ad ora. Simona ha deciso di voltare pagina e lo fa in...


Saranno in tanti oggi a cercare di vincere la Kuurne-Bruxelles-Kuurne e tra questi c’è anche Mathieu van der Poel, l’ultimo vincitore del Giro delle Fiandre che oggi farà il suo esordio in questa corsa. Il successo a Kuurne, lo scorso...


A tre giorni dall’appuntamento del 3 marzo continua ad arricchirsi di nomi importanti il campo dei partecipanti al Trofeo Laigueglia. Proprio in queste ore la segreteria tecnica del GS Emilia, partner tecnico del Comune di Laigueglia per l’organizzazione della gara,...


La domanda esposta nel titolo è chiaramente tendenziosa, ma quel che è accaduto ieri alla Ardeche Classic è perlomeno clamoroso. Un'auto contromano rispetto alla corsa, un'auto dei Sapeurs Pompiers che non rallenta incrociando il gruppo e continua imperterrita il suo...


Era il 2016. Malika, Frozan, Zahra e Zhala in bici. Rukhsar Habibzai in macchina. Loro, le sole, le uniche donne afghane in bici. Lui, il loro custode e allenatore. Loro, la nazionale di ciclismo femminile dell’Afghanistan. Lui, il commissario tecnico....


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155