FRIULI. TRIONFO DI CHAMPOUSSIN CHE VINCE ANCHE L'ULTIMA TAPPA

DILETTANTI | 07/09/2019 | 15:27
E' il francese Clément Champoussin, portacolori della Chambery Cyclisme Formation, il re del 55° Giro ciclistico internazionale della Regione Friuli Venezia Giulia per under 23 ed élite che ha vissuto, a San Daniele del Friuli, la sua quarta, straordinaria tappa.
Gli atleti, reduci dalle fatiche dei primi tre giorni e, soprattutto, dalla pioggia e dagli sforzi fatti nella giornata precedente, con le salite a Porzus, Castelmonte e San Floriano nelle gambe, hanno offerto uno spettacolo tecnico ed atletico di alto livello.
Alta velocità, generosi e coraggiosi tentativi di fuga, attacchi a viso aperto dei primi della graduatoria: la Forgaria - San Daniele, di 145 chilometri, resa dura dalla salita di prima categoria al monte di Ragogna, a 12 chilometri dall'arrivo in piazza Duomo, ha dato modo a Champoussin di dimostrare tutto il proprio valore. Una maglia gialla che attacca sull'ultima salita e va a vincere anche la tappa conclusiva consolidando il proprio primato è segnale di classe assoluta. Il francese ha meritato la vittoria del Giro per come ha condotto la corsa, sin dalla crono-squadre di mercoledì a Martignacco.
 
Alle spalle del corridore della Chambery, ieri si sono piazzati nell'ordine il polacco Szymon Tracz (CCC), il colombiano Einer Rubio Reyes (Aran) e lo straordinario Mattia Bais, atleta del Cycling Team Friuli, che ha provato fino all'ultimo a regalare ai tifosi di casa quel successo che pareva già cosa fatta nella tappa precedente, la Pordenone - Gorizia, quando però il giovane trentino s'era fatto riprendere a un chilometro dall'arrivo. Anche sulle rampe del monte di Ragogna, Bais ha animato la testa della corsa, provando l'allungo sul gruppo dei migliori, ma Champoussin, ancora una volta, non ha lasciato scampo.
 
Il francese, oltre alla maglia gialla, ha vestito anche la maglia blu della classifica a punti, mentre Mattia Bais ha conquistato la maglia verde di miglior scalatore, lo sloveno Matic Groselj (Ljubljana Gusto Santic) ha vestito la maglia rossa di leader dei traguardi volanti e infine Kevin Colleoni, secondo anno della Biesse Carrera si è portato a casa la maglia bianca di leader dei più giovani.
 
Ordine d'arrivo

1) Clément Champoussin (Chambery Formation), 145 chilometri in tre ore, 12 minuti e 31 secondi alla media di 48 km/h
2) Szymon Tracz (CCC), stesso tempo;
3) Einer Rubio Reyes (Aran Vejus), st;
4) Mattia Bais (Cycling Team Friuli), st;
5) Santiago Buitrago Sanchez (Cinelli), st;
6) Giovanni Aleotti (Cycling Team Friuli), st;
7) Evgenij Tikhonin (Nazionale Russia), st;
8) Simone Ravanelli (Biesse Carrera), st;
9) Simon Pellaud (IAM Excelsior), st;
10) Giacomo Garavaglia (Colpack), st.


Classifica generale

1) Clément Champoussin (Chambery)
2) Mattia Bais (Cycling Team Friuli)
3) Simon Pellaud (IAM Excelsior)
4) Kevin Colleoni (Biesse Carrera)
5) Francesco Di Felice (General Store)
6) Jan Maas (Leopard)
7) Paolo Totò (Sangemini)
8) Raffaele Radice (Porto Sant'Elpidio)
9) Nicholas Prodhomme (Chambery)
10) Markus Wildauer (Tirol)

Maglia gialla - classifica generale: Clément Champoussin
Maglia blu - classifica a punti: Clément Champoussin
Maglia verde - classifica Gpm: Mattia Bais
Magliarossa - classifica traguardi volanti: Matic Groselj
Maglia bianca - classifica giovani: Kevin Colleoni
 
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
L’UCI fa il punto sulle corse annullate e sui programmi di ogni specialità alla luce della crisi pandemica. Ecco la situzione aggiornata: Mountain bikeLe manche della Coppa del Mondo di Mountain Bike UCI Mercedes-Benz 2020 di Lenzerheide (Svizzera) e Les Gets...


Il primo colpo di pedale sarà dato domani mercoledì 8 luglio alle ore 18 presso Opendream in Via Noalese, 94 a Treviso, alla presenza delle maggiori autorità locali. Un progetto ambizioso, che darà vita ad un nuovo concetto di benessere...


Sono i giorni più delicati per Alex Zanardi, che ieri, per la terza volta in 20 giorni, è stato sottoposto a un intervento chirurgico per la ricostruzione del volto dopo l'incidente occorsogli il 19 giugno, lungo la strada provinciale 146,...


La classica più antica, disputata per la prima volta nel 1876, organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport in collaborazione con la Regione Piemonte in programma mercoledì 5 agosto, torna al passato anticipando di qualche giorno la Milano-Sanremo. Corsa nelle...


Torna il Cipo pensiero. Oggi il campione toscano presenta la sua riflessione sull'importanza delle cultura ciclistica. "Un patrimonio da valorizzare - sostiene Cipo - sulla spinta di FCI e Ministero dell'Istruzione".   


In Italia è necessario un cambiamento culturale, chi si occupa di mobilità sostenibile lo ripete da tempo. Lo ha ricordato lunedì sera anche l’architetto Matteo Dondè – esperto di mobilità ciclistica, sicurezza stradale e riqualificazione dello spazio pubblico – in...


Jovanotti è da sempre un grande fan di Zagor. Da questa sua passione nasce un’amicizia con Sergio Bonelli Editore che, dopo aver prodotto nella primavera del 2018 un albo speciale per celebrare Lorenzo e lo Spirito con la Scure, prosegue...


Stasera si sarebbe dovuto correre il trofeo Città di Brescia by Guizzi Memorial Fiori, appuntamento clou della stagione ciclistica dei dilettanti nella nostra provincia che ha valicato il traguardo del mezzo secolo di vita. Una occasione mondana per appassionati e...


Italiani e francesi: il binomio è spesso associato a rivalità storiche oltre che sportive. Questa storia, tuttavia, ci racconta un punto di vista diverso. Da inizio anno infatti, per la prima volta nella sua storia, il marchio italiano Ursus è...


Tornano i soliti problemi legati alla sicurezza stradale. Purtroppo non si può mai stare tranquilli perchè l'imprevisto è sempre dietro l'angolo. Spiacevole disavventura quella che è successa a Linus in bicicletta. Il popolare direttore di Radio Deejay è finito sul...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155