OPERACION PUERTO, I NOMI NON SARANNO PUBBLICATI

DOPING | 12/07/2019 | 07:41
di Bibi Ajraghi

Sta per essere posta la classica pietra tombale sulla famigerata Operacion Puerto. Secondo quanto anticipato dal sito Inside the Games e confermato poi dal quotidiano spagnolo AS citando fonti autorevoli, i nomi degli atleti coinvolti non saranno resi pubblici. La WADA aveva annunciato già nel 2018 a Londra che il termine per una decisione sarebbe scaduto a maggio 2019. E ora dal Dipartimento di Intelligence e Ricerca dell’Agenzia Mondiale Antidoping fanno sapere che «sarà impossibile indicare le persone coinvolte a causa della lentezza del sistema giudiziario spagnolo e della prescrizione».

L’Operacion Puerto risale ormai al 2006, tutti i termini sono ormai scaduti e - anche se i test del DNA sono stati completa, identificando 35 campioni di sangue e plasma - l’ufficio legale della WADA considera "a rischio" la scelta di comunicare i risultati.

Copyright © TBW
COMMENTI
Bravi gli spagnoli!
12 luglio 2019 07:49 geo
Sono riusciti ad insabbiare lasciando le tante vittorie al loro posto! Avete notato che adesso le vittorie degli spagnoli sono nella norma mentre in quegli anni spadroneggiavano?

Abbiamo perso tutti.
12 luglio 2019 09:11 Bastiano
Giustamente la Russia è stata esclusa dallo sport mondiale per la sua tolleranza/coinvolgimento verso il doping. Ora sarebbe bello vedere il CIO che da un messaggio forte anche verso gli spagnoli perchè la gestione di tutta questa vicenda, vede un comportamento volto a coprire tutto, fin dall'inizio. Gli atleti italiano coinvolti, sono stati tutti squalificati, così come gli altri stranieri, per gli spagnoli, ha pagato solo Valverde, grazie alla giustizia italiana.
Non ci sono abbastanza argomentazioni per dare un segnale forte agli spagnoli???
Ora c'è l'opportunità di dimostrare se il doping si vuole debellare, oppure se si vuole continuare a far finta di combatterlo punendo qualche sfigato oppure qualche atleta di vertice, inviso al sistema.

Mah
12 luglio 2019 09:32 Ruggero
E' vero gli spagnoli ciclisti si sono abbastanza normalizzati, in compenso c'è qualche spagnolo non ciclista, già abbastanza chiacchierato che continua a fare letteralmente paura..........

Una vera vergogna
12 luglio 2019 12:48 servis68
L'ufficio legale di cosa ha paura? Se è vero che i reati sono prescritti è altrettanto vero che la prescrizione è solo l'impedimento a perseguire i colpevoli...dell'insabbiamento sarà contento il muratore di manacor

scandaloso
12 luglio 2019 20:11 Line
se sanno i nomi perche non dirli

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
La Giunta del Coni ha approvato una norma transitoria per la procedura elettorale relativa al rinnovo delle cariche del quadriennio 2021/24. Federazioni sportive nazionali e discipline sportive associate avranno la possibilità di procedere a elezioni a partire da settembre 2020...


La prima assemblea generale online dell’associazione mondiale dei corridori è stata caratterizzata da tante “prime volte”. Il 29 giugno scorso i corridori professionisti si sono riuniti virtualmente e, non era mai successo prima, hanno potuto confrontarsi direttamente con il presidente...


Le bici a pedalata assistita sono geniali, lasciatemelo dire. Conosco tantissimi ciclisti che sono ritornati in strada grazie a questi mezzi ed oggi possono riassaporare emozioni che non sarebbero mai più state alla loro portata. KTM Macina Mezzo è una e-Road...


La 42a edizione della Vuelta a Burgos (28 luglio-1 agosto) sarà la prima corsa internazionale per la Deceuninck Quick Step e giungerà al termine del lungo ritiro che il team belga affronterà sulle Dolomiti a partire da lunedì. A guidare...


Il Team Manager della Start Up Israel, Ron Baron, ha dichiarato che il passaggio di Chriss Froome dalla Ineos alla formazione israeliana, non è in programma, almeno in questa stagione e che il britannico rimarrà alla Ineos fino alla fine...


Compiere 30 anni, entrare in una nuova fase della propria esistenza. Senza voler disquisire se si tratti di realtà o cliché, questo concetto sicuramente calza a pennello per l'attuale momento ciclistico di Fabio Aru. Lo scalatore di Villacidro oggi completa...


C’è anche Niccolò Bonifazio tra i corridori preselezionati dalla Total Direct Energie per Tour de France. Una selezione già molto avanzata, visto che sono stati fatti nove nomi per otto posti disponibili. Tra i corridori candidati a disputare la Grande...


Per Valerio Agnoli quello per il ciclismo è un amore viscerale. Rimasto senza contratto al termine del 2019 dopo aver trascorso le ultime tre stagioni alla Bahrain-Merida, il ciociaro non ha voluto appendere la bicicletta al chiodo e, nonostante le...


Alla vigilia del training camp con la sua squadra Team Trek-Segafredo di cui Enervit è Official Nutrition Partner,  Elisa Longo Borghini, tra le cicliste più forti nel panorama italiano, ci racconta la sua giornata tipo, regalando agli appassionati del mondo cycling anche qualche...


Nel 2019 ha fatto tre secondi posti, a Chiesanuova Uzzanese, Marinella di Sarzana e Allumiere, quattro terzi, e altri piazzamenti dal quinto alla dodicesima posizione (internazionale Gran Premio dell'Arno). E questo può sembrare poco, ma non per Lorenzo Peschi. «La...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155