TOUR. TANTE SALITE PRIMA E POI LA PLANCHE DES BELLES FILLES. LIVE

PROFESSIONISTI | 11/07/2019 | 07:51
di Paolo Broggi

La Moulhouse - La Planche des Belles Filles non è semplicemente la tappa del primo arrivo in salita del Tour de France numero 106 ma è una vera e propria tappa di montagna.

In 160,5 km, infatti, ci sono da affrontare ben sette Gran Premi della montagna: nell’ordine Le Markstein (1a categoria) al km 43,5, il Grand Ballon (3a) al km50,5, il Col di Hundsruck (2a ) al km 74, il Ballon d’Alsace (1a) al km 105, il Col de Croix (3a) al km 123,5, il Col des Chevrères (2a) al km 141 e infine La Planche des Belles Files, 1a categoria e traguardo finale, al termine di una ascesa di 7 km all’8,7% di pendenza media con un tratto finale inedito rispetto al traguardo che negli anni abbiamo imparato a conoscere, un chilometro di sterrato in più con pendenze del 20%.

È decisamente inusuale che il Tour proponga una tappa di questa difficoltà - 40 km complessii di salita in una frazione di 160 km - già nella prima settimana e quindi c'è grande attesa per vedere all'opera i pretendenti alla vittoria finale: dopo cinque tappe nelle quali hanno pedalato nascosti, oggi sono chiamati allo scoperto. Ognuno di loro ha un progetto: ci sarà chi punta ad attaccare, chi preferirà difendersi, chi starà a guardare, chi - come Nibali e Aru - deve capire a quale livello è arrivato e quale potrà essere il corso del Tour.

In ogni caso, allacciate le cinture e seguite la tappa con noi: ci sarà da divertirsi.

Per seguire la cronaca diretta della tappa a partire dalle 13 CLICCA QUI

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Ciao ragazzi, rieccomi puntuale con le notizie dal Nepal. In programma c'era la colazione alle 6 e poi dritti al Campo Base dell'Everest, invece è stato tutto un casino. Giorgio durante la notte è peggioratola febbre è tornata a salire...


Sudore più sacrificio uguale successo. È questo il motto di Andrea Vendrame, che si appresta a fare il grande salto nel World Tour e a vivere una nuova pagina della sua promettente carriera. Il 25enne trevigiano, passato professionista nel 2017...


  "La grande cultura del ciclismo è quella di far ritrovare tanti amici che hanno come obiettivo la crescita dei ragazzi" e "questa stagione, ricca di risultati, è stata caratterizzata, fino ad ora, da 78 medaglie proprio nell'anno che precede...


  Tra le belle sorprese che ci ha regalato il 2019 c'è Nicola Venchiarutti. Ventuno anni, friulano di Osoppo, 30 chilometri a nord di Udine, Nicola è passista veloce che si difende bene anche in salita. Quest'anno con il Cycling...


La macchina organizzativa del Memorial Efisio Melis è già all’opera per realizzare una manifestazione che possa replicare il successo delle edizioni precedenti in ricordo di un grande dirigente della Polisportiva Capoterra che ha guidato una delle più gloriose società ciclistiche...


Il Velo Club Sovico ha iniziato il cammino verso la nuova stagione. Sabato i sei atleti che il prossimo anno formeranno la squadra Esordienti hanno passato alcune ore assieme ai tecnici Gabriele Buttini e Mattia Redaelli per gettare le basi...


I prodotti utilizzati dai team professionistici di ciclismo fanno sempre gola agli appassionati. Succede così che quando i team decidono di mettere in vendita il materiale utilizzato durante l'anno, ci sia sempre molto interesse da parte dei fan. La regola...


  Partì da Boston il 27 giugno 1894: aveva 24 anni, una bicicletta-cancello (Columbia) di una ventina di chili, la gonna lunga e una pistola. Arrivò a Chicago il 12 settembre 1895: aveva 25 anni, una bicicletta da uomo (Sterling)...


Per diciotto anni è stato uno dei fari, dei punti di riferimento del gruppo. Uno dei più apprezzati e riconosciuti corridori in gruppo. Per il suo talento, la sua correttezza, per una storia fatta di vittorie raccolte per sé (54)...


La sua positività - ovviamente anonima, visto che M.C. ha solo 15 anni - riscontrata al termine di una corsa aveva creato naturalmente scalpore. Anche perché l’asettico cominicato di NadoItalia parlava genericamente di steroide anabolizzante. La sua assoluzione, decretata oggi...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy