L'ABC DI COSTA. FERMATELO!

GIRO D'ITALIA | 25/05/2019 | 17:14
di Angelo Costa

C come Cataldo. Nel senso di Dario, corridore dell’Astana. In questo Giro è diventato popolarissimo perché nelle prime due tappe di salita, mentre era in fuga, è stato fermato per aspettare Lopez: in squadra è già stato ribattezzato CatAlt. Decisioni che ha accettato con grande disciplina, come nella sua natura: vincitore di un Giro baby, tra i professionisti, anziché cullare ambizioni si è ritagliato un ruolo da aiutante e lì si è fermato. Si è arreso a questo destino il giorno in cui il meccanico gli ha montato sulla bici un cambio a cinque velocità: alt, stop, interrotto, fermo e bloccato. Quando gli hanno affidato questo compito, i suoi tecnici lo hanno motivato: è un incarico di prestigio, non seconDario. Per riuscire a svolgerlo alla grande, cura rigorosamente la preparazione: golosissimo, passa continuamente davanti alle vetrine delle pasticcerie perché sa che davanti ai dolci è difficile fermarsi. Si è anche offerto volontario per la campagna di Save The Children: non poteva dire no a un’organizzazione che le guerre punta a fermarle. Alla sera, prima di dormire, rivede spesso il dvd di ‘Torna a casa Lassie’: quando gli viene sonno, lo ferma. Ha sempre detestato le ragazze che lo salutavano senza fermarsi, è aperto nel dialogo con tutti, compresi quelli che lo interrompono: per lui l’educazione è un punto fermo. E’ bravissimo ad ascoltare gli altri, specialmente quelli che, davanti a una mossa sbagliata, gli urlano ‘fermati’. Gli piace andare a trovare i parenti all’ora di pranzo: ne approfitta per fermarsi. Quando non è in bici, si muove in tram: è l’unico mezzo che si prende alla fermata. Ma è al ciclismo che deve la sua popolarità, anche se da piccolo sognava di avere una sorte diversa: essere affermato più che fermato.

N come numeri. Nel senso di cifre. E’ un modo per spiegare le corse, anche se non sempre è conveniente imbattersi in chi li dà. Con l’arrivo delle salite, se ne moltiplica l’uso, specialmente in Rai: fra watt, kilowatt (per i più pesanti), microwatt (per i meno attenti all’igiene) e nanowatt (per i piccoli di statura), sembra di ascoltare la lettura di una bolletta elettrica. Servirebbe senso della misura: vale a dire, spiegare cosa significano questi dati. A forza di elencare cifre, si rischia che i conti non tornino: fra percentuali di grasso (altissime, sul palco tv), test di consumo di ossigeno, rapporto peso/potenza, valutazioni biomeccaniche e applicazioni dell’intelligenza artificiale, si è sentito persino parlare di ‘un corridore che pesa 10 watt in meno’. Come saltare in lungo nove chili.

p. s. Per chiarezza, è doveroso segnalare che la Vam citata e non spiegata nella diretta della corsa è la velocità ascensionale media, una valore che indica come il corridore percorre la salita: i Valori Agricoli Medi di alcune provincie della pianura padana e la Vigilanza Aeronautica Militare non c’entrano.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Leonardo Bonifazio sarà al fianco del fratello Niccolò nella Total Direct Energie. Leo, classe 1991 che in questa stagione ha difeso i colori della Sangemini Trevigiani Mg.Kvis Vega raccogliendo una buona serie di piazzamenti tra cui il secondo posto nella...


Rory Townsend firma la doppietta sulle strade del Tour of Fuzhou: al termine della quarta tappa l'irlandese ha bissato il successo che aveva ottenuto nella seconda frazione mentre il kazako Ilya Davidenok ha mantenuto il primato a Lianjiang, proprio dove...


A 38 anni, Steve Cummings ha annunciato il suo ritiro dal ciclismo agonistico dopo 15 stagioni nella massima categoria. L'esperto britannico non è stato confermato nell'organico del Team NTTper la prossima stagione e ha scelto così di chiudere la carriera.Passato...


Elia Viviani spolvera lo smoking e si prepara ad essere la stella più fulgida della Notte degli Oscar tuttoBICI: venerdì sera a Milano, nelle sale dell'Hotel Principe di Savoia, il campione veronese riceverà per la seconda volta consecutiva l'Oscar tuttoBICI...


È un giorno triste per la famiglia Parsani e per tutto il Team LVF: ieri a tarda sera si è spenta infatti la signora Loredana, moglie di Mario Parsani che per tanti anni è stato il presidente del sodalizio bergamasco...


È tornato al lavoro da pochi giorni, Davide Villella: tre settimane di riposo assoluto e poi una lenta ripresa per preparare la prima stagione con la Movistar. «Ho staccato completamente la spina per venti giorni, che mi sono serviti per...


Si spegne definitivamente la voce di Bike Channel. Il Tribunale di Milano ha sentenziato il fallimento del canale televisivo dedicato al ciclismo con decisione del 15 novembre 2019. La prossima udienza, per l’esame dello stato passivo, è stata fissata per...


Cari irriducibili del pedale, è arrivato il momento di stringere i denti e far fronte al freddo. Aggiungo, viste le abbondanti precipitazioni delle ultime settimane, che sarà un brutto e freddo-umido, almeno per i prossimi giorni e nemico giurato di...


Si svolgerà al Devero Hotel di Cavenago Brianza (MB) il giorno sabato 23 novembre, con inizio alle ore 9:00, il tradizionale appuntamento con il convegno Adispro, l’Associazione che raggruppa i direttori sportivi professionisti del ciclismo italiano.L‘evento è organizzato in collaborazione con...


Comincerà dall’Australia la stagione 2020 del campione del mondo Mads Pedersen. Il danese della Trek Segafredo, infatti, sarà al via del Tour Down Under che si disputerà dal 21 al 26 gennaio 2020. Tra i corridori che hanno già annunciato...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy