OPERAZIONE ADERLASS L'UCI SOSPENDE BOZIC, DURASEK, KOREN E PETACCHI

DOPING | 15/05/2019 | 10:20
di Giulia De Maio

Vincenzo Nibali questa mattina partirà con un compagno in meno al suo fianco. Visti gli sviluppi dell'operazione Aderlass l'UCI ha notificato e sospeso con effetto immediato per potenziale violazione del regolamento antidoping: Kristijan Koren, impegnato al Giro d'Italia come gregario dello Squalo; Borut Bozic, ds della Bahrain Merida; Kristijan Durasek della UAE Team Emirates e in questi giorni in gara al Tour of California; e l'ex professionista Alessandro Petacchi, voce tecnica di Raisport alla corsa rosa.

A tutti questi atleti o ex viene contestato l'uso di metodi proibiti tra il 2012 e 2013, a parte a Durasek, il cui illecito risalirebbe al 2017. Il provvedimento è stato preso dalla federazione ciclistica internazionale in base all'Articolo 7.9.3 del Codice Antidping UCI. L'Union Cycliste Internationale e la Cycling Anti-Doping Foundation (CAFD), nel comunicato emesso poco fa, affermano di essere in stretto contatto con le autorià austriache e la World Anti-Doping Agency (WADA).

BAHRAIN MERIDA. Immediata la reazione del Team BahrainMerida attraverso un comunicato ufficiale: «Oggi siamo stati informati dall'UCI della potenziale violazione del regolamento antidoping da parte di due membri del nostro team, il corridore Kristijan Koren e il direttore sportivo Borut Božič. Le presunte violazioni riguardano le stagioni 2012 e 2013.
Il team sostiene rigorosamente la politica di doping a tolleranza zero e ha pertanto sospeso provvisoriamente entrambi gli interessati. Il team esegue sempre controlli medici approfonditi (incluso il controllo del passaporto biologico) di qualsiasi nuovo corridore ingaggiato. Il Team Bahrain Merida non commenterà più questo caso fino a che il procedimento formale non sarà concluso».

UAE EMIRATES. Anche la società emiratina ha emesso un comunicato riguardante la posizione di Durasek: eccolo. «Nella giornata di oggi la UAE Team Emirates è venuta a conoscenza dell’apertura di un fascicolo di investigazione da parte dell’UCI sul corridore croato Kristijan Durasek in merito a un suo coinvolgimento, negli anni passati, nell’affare austriaco Anderlass. Facendo seguito alla policy interna del team e all’indicazioni dell’Unione Ciclistica Internazionale, l’atleta viene sospeso con effetto immediato in attesa dello sviluppo delle indagini. Il team auspica che Durasek possa dimostrare la sua estraneità ai fatti. In caso contrario, verrà licenziato con effetto immediato».

Copyright © TBW
COMMENTI
Non è giusto
15 maggio 2019 10:46 geo
Sulla base di quali (e forse poche) prove si determina così l'andamento di una gara per la quale gli atleti si preparano da mesi?
Mi sembrano disposizioni a "tutela" troppo rapide.

basta!
15 maggio 2019 11:21 ConteGazza
giustizia a orologeria, che ridere. Fanno venire fuori i nomi durante il Giro, quando si sa tutto da mesi

e poi
15 maggio 2019 11:34 ConteGazza
ma che vuol dire sospendere un commentatore televisivo! e un direttore sportivo (va bè quest'ultimo ha già un po' più senso). UCI siamo al ridicolo. L'ho già detto e lo ripeto, organizzare le gare per conto nostro, fuori da WT

La squalifica
15 maggio 2019 13:24 pagnonce
Andrebbe data prima di tutto a chi ha dato la notizia in ritardo,poi sempre durante il giro d'Italia,presidente prenda i provvedimenti.

Mah
15 maggio 2019 13:28 Ruggero
Fino prova contraria sono tutti innocenti e non viceversa !!!
Comunque storicamente in tutte le storiacce che purtroppo abbiamo vissuto, non ho quasi mai sentito un italiano ammettere le proprie colpe.

a proposito di......
15 maggio 2019 13:46 rmnmgg
Mi sembra che non sia giusto colpire persone impegnate nel giro d'Italia per fatti "potenzialmente" accaduti sei sette anni prima: Non c'è nemmeno la certezza del reato. Si sta continuando a colpire lo sport del ciclismo. Si ha forse paura per fatti accaduti nel lontano 1948? I controlli sono una cosa che fa acqua da tutti le parti. C'è qualcuno che ha vinto sette giri di Francia senza che nel durante avesse scoperto qualcosa.

Incomprensibili.
15 maggio 2019 15:56 Eiger
Hanno rovinato la carriera a dei corridori con con sospensioni assurde e tempi biblici per un niente, ma evidentemente non basta e si continua con il solito esasperante stillicidio senza fatti certi da presentare e sanzioni dure da applicare in tempo zero. Valli a capire.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Il tema della sicurezza, per chi pedala su strada e per chi partecipa alle Granfondo, continua ad essere di primaria attualità. Non passa giorno senza che le cronache locali dei di ogni angolo d’Italia raccontino di un ciclista investito, ferito o addirittura...


C’è grande attesa in casa Losa perché domenica ci sarà un debutto agonistico in grande stile. Alex Gennesi porterà in gara per la prima volta la nuovissima E-Steel1. L’esordio avverrà sugli sterrati di Pogno, in provincia di Novara, in occasione della terza...


Il 2019 è un anno molto importante per l’attività sportiva di RMS. L’azienda di Seregno che distribuisce accessori, componenti e ricambi per biciclette porta in strada la sua passione per le due ruote a pedali, sostenendo numerose squadre ciclistiche che...


I cantieri sono stati chiusi, il Trentino ha vinto la scommessa e il prossimo 1 giugno il 102° Giro d’Italia transiterà regolarmente sul Passo Manghen nel corso della 20a tappa, il tappone dolomitico che scalerà prima Cima Campo, poi Passo...


  Già l’antipasto di montagna della tappa odierna ha determinato notevoli sommovimenti nella classifica con una frazione battagliata, come riportato con chiara e dettagliata sintesi, dapprima nella diretta e poi nell’esauriente commento, tutto “live”, già proposto da Paolo Broggi ieri...


Ai prossimi XXXII Giochi Olimpici di Tokyo 2020, in programma da venerdì 24 luglio a domenica 9 agosto, il ciclismo italiano sarà rappresentato anche da un commissario di gara del Veneto, la rodigina Federica Guarniero che si occuperà del settore...


Da molti anni Santini è partner di UCI, la federazione mondiale di ciclismo, nel ruolo di fornitore ufficiale della maglia iridata che i vincitori possono indossare per un anno intero. Tuttavia, l’azienda bergamasca nelle ultime stagioni si è spinta oltre, producendo...


Como è Rosa più che mai. Il giorno della Corsa a tappe più dura del mondo sta per arrivare.  Como è più che mai una città che accende la voglia di Giro dopo 32 anni di attesa. Ed è una...


Banca Mediolanum, sponsor ufficiale del Gran Premio della Montagna dal 2003, organizza in Piemonte “un giro nel Giro” dedicato a clienti e appassionati ciclisti per vivere con loro l’emozione del percorso anticipando la gara di qualche ora. Sul percorso della...


Cesare BENEDETTI. 10 e lode. Una vita da gregario. Una vita per gli altri. Poche parole, anche se il 32enne trentino sa quattro lingue. Oggi è il suo giorno: coglie l’attimo e non se lo lascia sfuggire. È la festa...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy