SCANDALO DOPING IN AUSTRIA E GERMANIA, SONO 21 GLI ATLETI COINVOLTI

DOPING | 20/03/2019 | 12:06
di Guido La Marca

Una conferenza stampa per fare il punto della situazione e per confermare lo smantellamento di una vera e propria rete nata per assicurare doping ematico ad un nutrito numero di sportivi. Così a Monaco di Baviera si torna a sollevare il velo sul doping nel mondo dello sport.

L'ufficio del Procuratore di Monaco conferma che l'inchiesta è partita dalle dichiarazioni dell'ex fondista Johannes Dürr rilasciate alla tv tedesca ARD e trasmesse il 17 gennaio scorso e poi dalle intercettazioni telefoniche che hanno riguardato il dottor Mark Schmidt, che operava ad Erfurt, in Germania.

Ricordiamo che la polizia austriaca ha effettuato perquisizioni e arresti durante i campionati mondiali di sci di fondo che si sono svolti a fine febbraio a Seefeld, ma la Procura di Monaco conferma che sono 5 gli sport coinvolti, tre dei quali legati alle specialità invernali. Anche se ufficialmente non sono stati fatti nomi per questioni legate alle indagini ancora in corso, ricordiamo che anche il ciclismo è coinvolto con l'ex prof austriaco Stefan Denifl (fino allo scorso anno alla Aqua Blue, a dicembre ha rinunciato al contratto con la CCC per "ragioni personali") coinvolto direttamente nell'inchiesta e Georg Preidler della Groupama FDJ che ha confessato spontaneamente di essersi fatto prelevare delle sacche di sangue, negano però di averne mai fatto uso.

I numeri: sono 21 gli atleti seguiti da Schmidt appartenenti ad 8 diverse nazioni europee, per un numero a "tre cifre" di trattamenti ematici effettuati, una rete operativa globale attiva anche in occasione delle Olimpiadi di Pyeongchang del 2018, da 4.000 a 15.000 euro a stagione le cifre pagate a Schmidt da ogni singolo atleta. Le trasfusioni sono state effettuate in diversi Paesi come Germania, Austria, Svizzera, Finlandia, Corea del Sud e Hawaii, con quest'ultima indicazione che lascia intendere come nel giro possano essere coinvolti anche triatleti che prendono parte all'Ironman.

Il Procuratore di Monaco Kai Gräber si dice ottimista sulla possibilità di abbinare i DNA delle sacche sequestrate a quelli dei 21 atleti coinvolti. Intanto da lunedì è in carcere una quinta persona, della quale non è stato rivelato il nome, ma che potrebbe avere avuto un ruolo da "corriere" nella vicenda.

«Abbiamo davanti a noi una storia avvincente con molti colpi di scena, nella quale gli ultimi capitoli devono ancora essere scritti» ha detto Gräber concludendo il suo intervento.

Copyright © TBW
COMMENTI
......
20 marzo 2019 22:22 Line
fuori i nomi di tutti ,no come e successe in Spagna dove pagarono solo i ciclisti

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

La BORA-hansgrohe giocherà su diversi tavoli per la Vuelta con Davide Formolo e Rafal Majka per la classifica e con il velocista irlandese Sam Bennett. Con loro il neozelandese Shane Archbold, il lussemburghese Jempy Drucker, gli austriaci Felix Großschartner e...


Era nell'aria, se ne parlava da mesi e le trattative fra le parti sono andate avanti per lunghe settimane. Oggi l'annuncio ufficiale: le strade di Tom Dumoulin e del Team Sunweb si separano dopo otto anni. Dumoulin ha spiegato: «Come...


«Più che il campione ricordo l'uomo che è stato Felice Gimondi. Per intenderci si toglieva il cappello come gesto di saluto di fronte a una signora. Questo era Felice...». Così Massimo Ghirotto, ex professionista vincitore di tappe al Giro, Tour,...


Caro Direttore, venerdì sera è stata una stilettata al cuore: E' MORTO FELICE GIMONDI. Poi, con il passare delle ore e di due notti in cui ho dormito poco e male, la stilettata si è trasformata in un colpo di...


Pazzesco record di velocità per il britannico Neil Campbell che ha raggiunto i 280, 57 km all'ora. Il tentativo record, mantenuto su una distanza di almento 200 metri, si è svolto il 17 agosto su una pista dell'aeroporto di Elvington nello...


Ancora un successo per la EF Education First al Tour of Utah: sull'ultima tappa c'è infatti la firma di Joe Dombrowski che ha preceduto il portoghese Joao Almeida e l'altro statunitense Keegan Swirbul. La vittoria finale nella corsa statunitense è...


Emil Johansson è tornato sul tetto del mondo. Il 20enne svedese alla fine del 2017, alla sua prima stagione, si era laureato Campione FBM World Tour quando era ancora un adolescente, per poi essere messo ko dal virus Epstein-Barr e dalla malattia...


La campionessa del Commonwealth sfiora il podio nella Postnord UCI WWT Vårgårda WestSweden Road Race giungendo alle spalle della campionessa d'Italia Marta Bastianelli e delle olandesi Marianne Vos e Lorena Wiebes. Per Chloe Hosking un ritorno importante e fondamentale per il...


E' un buon momento per Elena Franchi che trova il modo di farsi applaudire anche in Francia. A soli sette giorni dalla sua prima affermazione a Seren del Grappa, la portacolori del team Eurotarget Bianchi Vittoria sfiora il podio nella...


E’ lo junior romagnolo Michele Malavolta della Sidermec-F.lli Vitali il vincitore del 51° Gran Premio Mocaiana-Memorial Martino Procacci-Trofeo Acqua&Sapone, gara di 116 chilometri che è stata organizzata a Mocaiana di Gubbio dalla Gubbio Ciclismo Mocaiana in collaborazione con l’Acqua&Sapone Team...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy