SCANDALO DOPING IN AUSTRIA E GERMANIA, SONO 21 GLI ATLETI COINVOLTI

DOPING | 20/03/2019 | 12:06
di Guido La Marca

Una conferenza stampa per fare il punto della situazione e per confermare lo smantellamento di una vera e propria rete nata per assicurare doping ematico ad un nutrito numero di sportivi. Così a Monaco di Baviera si torna a sollevare il velo sul doping nel mondo dello sport.

L'ufficio del Procuratore di Monaco conferma che l'inchiesta è partita dalle dichiarazioni dell'ex fondista Johannes Dürr rilasciate alla tv tedesca ARD e trasmesse il 17 gennaio scorso e poi dalle intercettazioni telefoniche che hanno riguardato il dottor Mark Schmidt, che operava ad Erfurt, in Germania.

Ricordiamo che la polizia austriaca ha effettuato perquisizioni e arresti durante i campionati mondiali di sci di fondo che si sono svolti a fine febbraio a Seefeld, ma la Procura di Monaco conferma che sono 5 gli sport coinvolti, tre dei quali legati alle specialità invernali. Anche se ufficialmente non sono stati fatti nomi per questioni legate alle indagini ancora in corso, ricordiamo che anche il ciclismo è coinvolto con l'ex prof austriaco Stefan Denifl (fino allo scorso anno alla Aqua Blue, a dicembre ha rinunciato al contratto con la CCC per "ragioni personali") coinvolto direttamente nell'inchiesta e Georg Preidler della Groupama FDJ che ha confessato spontaneamente di essersi fatto prelevare delle sacche di sangue, negano però di averne mai fatto uso.

I numeri: sono 21 gli atleti seguiti da Schmidt appartenenti ad 8 diverse nazioni europee, per un numero a "tre cifre" di trattamenti ematici effettuati, una rete operativa globale attiva anche in occasione delle Olimpiadi di Pyeongchang del 2018, da 4.000 a 15.000 euro a stagione le cifre pagate a Schmidt da ogni singolo atleta. Le trasfusioni sono state effettuate in diversi Paesi come Germania, Austria, Svizzera, Finlandia, Corea del Sud e Hawaii, con quest'ultima indicazione che lascia intendere come nel giro possano essere coinvolti anche triatleti che prendono parte all'Ironman.

Il Procuratore di Monaco Kai Gräber si dice ottimista sulla possibilità di abbinare i DNA delle sacche sequestrate a quelli dei 21 atleti coinvolti. Intanto da lunedì è in carcere una quinta persona, della quale non è stato rivelato il nome, ma che potrebbe avere avuto un ruolo da "corriere" nella vicenda.

«Abbiamo davanti a noi una storia avvincente con molti colpi di scena, nella quale gli ultimi capitoli devono ancora essere scritti» ha detto Gräber concludendo il suo intervento.

Copyright © TBW
COMMENTI
......
20 marzo 2019 22:22 Line
fuori i nomi di tutti ,no come e successe in Spagna dove pagarono solo i ciclisti

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

C’è grande attesa in casa Losa perché domenica ci sarà un debutto agonistico in grande stile. Alex Gennesi porterà in gara per la prima volta la nuovissima E-Steel1. L’esordio avverrà sugli sterrati di Pogno, in provincia di Novara, in occasione della terza...


Il 2019 è un anno molto importante per l’attività sportiva di RMS. L’azienda di Seregno che distribuisce accessori, componenti e ricambi per biciclette porta in strada la sua passione per le due ruote a pedali, sostenendo numerose squadre ciclistiche che...


I cantieri sono stati chiusi, il Trentino ha vinto la scommessa e il prossimo 1 giugno il 102° Giro d’Italia transiterà regolarmente sul Passo Manghen nel corso della 20a tappa, il tappone dolomitico che scalerà prima Cima Campo, poi Passo...


Da molti anni Santini è partner di UCI, la federazione mondiale di ciclismo, nel ruolo di fornitore ufficiale della maglia iridata che i vincitori possono indossare per un anno intero. Tuttavia, l’azienda bergamasca nelle ultime stagioni si è spinta oltre, producendo...


Como è Rosa più che mai. Il giorno della Corsa a tappe più dura del mondo sta per arrivare.  Como è più che mai una città che accende la voglia di Giro dopo 32 anni di attesa. Ed è una...


Banca Mediolanum, sponsor ufficiale del Gran Premio della Montagna dal 2003, organizza in Piemonte “un giro nel Giro” dedicato a clienti e appassionati ciclisti per vivere con loro l’emozione del percorso anticipando la gara di qualche ora. Sul percorso della...


Cesare BENEDETTI. 10 e lode. Una vita da gregario. Una vita per gli altri. Poche parole, anche se il 32enne trentino sa quattro lingue. Oggi è il suo giorno: coglie l’attimo e non se lo lascia sfuggire. È la festa...


Sono felice per Benedetti, nemmeno il caso di dirlo. Benedetti italiani. Ma se vogliamo parlare in generale, al di là e al di sopra dell’ordine d’arrivo, io vedo un autentico trionfatore: Beppe Martinelli. Il ciclismo è certo uno sport solitario...


A come attacco. Nel senso di azione offensiva per guadagnare sui rivali. Nel ciclismo viene effettuato in salita e in pianura, più complicato farlo nelle crono: in questo caso bisogna evitare di subirlo, altrimenti ci si attacca. C’è anche quello...


Sfreccia Amanda Spratt sul traguardo della seconda tappa della Emakumeen Bira di World Tour che si è conclusa ad Amasa. L'australiana, della Mitchelton Scott, ha la meglio nei confronti di Soraya Paladin (Alè Cipollini) e della spagnola Mavi Garcia (Movistar)....


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy