UAE TOUR 2019: TAPPE, PERCORSO E ALTIMETRIE DELLA PRIMA EDIZIONE

PROFESSIONISTI | 23/02/2019 | 07:30
di Diego Barbera

Pronto a scattare l’UAE Tour 2019, scopriamo tutte le informazioni sulle tappe e sul percorso. Sarà la prima edizione di una suggestiva corsa parte del calendario World Tour che nasce dalla fusione dei due precedenti Tour di Abu Dhabi e Dubai andando ad abbracciare gli Emirati Arabi Uniti in sette frazioni. Ricco il parterre di campioni che si presenteranno al via il 24 febbraio da Al Hudayriat Island per giocarsi fino al 2 marzo (arrivo a Dubai) le proprie chance in frazioni che dovrebbero accontentare velocisti, attaccanti coraggiosi e scalatori.

Non ci sarà Chris Froome (Team Sky), ma ci si potrà divertire sui due arrivi più impegnativi con il campione del mondo Alejandro Valverde (Movistar), con il nostro Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) e con la coppia Gianni Moscon e Michal Kwiatkowski (Team Sky), oltre che con Tom Dumoulin (Team Sunweb) e lo sloveno Primoz Roglic (Team Jumbo). Ci sarà una succulenta sfida in volata tra Elia Viviani (Deceuninck-QuickStep), Marcel Kittel (Katusha-Alpecin), Fernando Gaviria e Alexander Kristoff (UAE-Team Emirates) e Caleb Ewan (Lotto Soudal). Scendiamo nello specifico con le frazioni.

L’elenco:

1a tappa - Domenica 24 febbraio - Al Hudayriat Island – Al Hudayriat Island (16 km, cronometro a squadre)
2a tappa - Lunedì 25 febbraio - Yas Island – Abu Dhabi Big Flag (184 km)
3a tappa - Martedì 26 febbraio - UAE University – Jebel Hafeet (179 km)
4a tappa - Mercoledì 27 febbraio - Palm Jumeirah – Hatta Dam (205 km)
5a tappa - Giovedì 28 febbraio - Flag Island – Khor Fakkan (181 km)
6a tappa - Venerdì 1 marzo - Ajman – Jebel Jais (180 km)
7a tappa - Sabato 2 marzo - Dubai Safari Park – City Walk (145 km)

Nel dettaglio:

1a tappa - Domenica 24 febbraio

Al Hudayriat Island – Al Hudayriat Island (16 km, cronometro a squadre)



Fari puntati sulla Bahrain-Merida di Vincenzo Nibali all’importante test della cronometro a squadre con la propulsione del nuovo acquisto pesante del campione del mondo Rohan Dennis. Il percorso è tutto piatto, la vittoria si giocherà sul filo dei secondi.

2a tappa - Lunedì 25 febbraio

Yas Island – Abu Dhabi Big Flag (184 km)



Sicura prima volata per un’altra tappa dall’altimetria piatta che lancerà la prima sfida tra le ruote più veloci.

3a tappa - Martedì 26 febbraio

UAE University – Jebel Hafeet (179 km)



Non bisogna attendere troppo per osservare gli uomini di classifica in azione: si arriva già in salita alla terza tappa con l’altimetria che da piatta si impenna (ma non troppo) con la salita finale di 12.5 km al 6.1% di pendenza media che smuoverà il ranking.

4a tappa - Mercoledì 27 febbraio

Palm Jumeirah – Hatta Dam (205 km)


Tappa sopra i 200 km e leggermente mossa, che può sorridere alle fughe: riuscirà ad andare via un drappello in grado di giungere al traguardo? In caso contrario, i velocisti non arriveranno certo freschissimi in volata e non è detto che si giunga con un gruppo non così compatto allo sprint finale.

5a tappa - Giovedì 28 febbraio

Flag Island – Khor Fakkan (181 km)



Altra tappa non piatta, con una salita non esagerata piazzata a metà corsa, che però più che staccare i velocisti potrebbe appesantirne un po’ le gambe. Ma non sarà affatto semplice per gli eventuali attaccanti giungere al traguardo.

6a tappa - Venerdì 1 marzo

Ajman – Jebel Jais (180 km)



Si decide la classifica generale con il secondo arrivo in salita verso l’inedita erta di Jebel Jais lunga 20,6 km con pendenza media del 5,4% ma tratto più impegnativo proprio nel finale (con rampa oltre il 10%).

7a tappa - Sabato 2 marzo

Dubai Safari Park – City Walk (145 km)



Si chiude con la tappa in linea più corta, una passerella con arrivo in volata assicurato.

Il totale dei km supererà i 1000, aspettiamoci un bello spettacolo in questa settimana di gara. Seguite la corsa con le cronache, le interviste e tutte le curiosità e approfondimenti su TuttoBiciWeb che è negli Emirati al seguito della competizione.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Tutta francese l'ultima giornata della Tropicale Amissa Bongo, in Gabon. Sul traguardo della settima tappa, che si è conclusa a Libreville, è sfrecciato vittorioso Lorrenzo Manzin (Total Direct Energie) davanti all'algerino Youcef Reguigui con Riccardo Minali (Nippo Delko One Provence)...


Successo  a prova di mondiale per Mathieu Van Der Poel che domina anche l'ultima prova del Coppa del Mondo di Ciclocross elite che si è svolta a Hoogerheide, in Olanda. L'iridato olandese, che domenica prossima in Svizzera metterà in palio...


E’ morto Graziano Bartoli, padre del campione di ciclismo Michele e di Mauro, altro ex corridore di ottimo livello. Graziano, 79 anni era malato da tempo dopo una vita nel ciclismo come atleta. E il ciclismo, come amava ripetere, era...


Successo di Lucinda Brand nell'ultima prova del Coppa del Mondo di Ciclocross donne elite che si è svolta a Hoogerheide, in Olanda. L'atleta olandese, del team Telenet Baloise, si è imposta anticipando la connazionale Annemarie Worst e la campionessa del...


Tutto pronto a San Juan in Argentina per l’inizio della Vuelta che scatterà nel pomeriggio italiano di oggi con una tappa di 163, 5 chilometri e vedrà l’Androni Giocattoli Sidermec tra le attese protagoniste. Ieri sera a San Juan la...


Buona prestazione di Jakob Dorigoni nell'ultima prova della Coppa del Mondo di Ciclocross per Under 23, che si è disputata a Hoogerheide, in Olanda. Il campione italiano degli Elite si è classificato al settimo posto accusando 33" dal vincitore, l'olandese...


Ha interrotto la serie di vittorie - incredibile, sei successi di fila - a Willumga Hill ma  non ha perso certo il sorriso Richie Porte, dominatore del Tour Down Under. «Vincere di nuovo questa gara è una sensazione fantastica. È...


Il Team Israel Start-Up Nation, già Israel Cycling Accademy ( ICA ) negli anni precedenti, ha ottenuto per questa nuova stagione la licenza UCI World Tour e scommette su una annata spumeggiante. Bryton quest'anno sarà sponsor tecnico per il Team...


Peter Sagan oggi compie 30 anni. Il fenomeno slovacco, unico corridore della storia ad aver vinto tre titoli mondiali consecutivi (2015 - 2016 - 2017), festeggerà correndo la prima tappa della Vuelta a San Juan in Argentina. Circondato dall'affetto dei...


Le corse  dall’altra parte del mondo sono già iniziate. È il tempo dei primi test e di grandi progetti per impostare una stagione che si prospetta essere grandiosa. Sono molti i giovani in cerca di riscatto, ma soprattutto all’inseguimento della...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155