LECHNER GUARDA AVANTI, SUPERPRESTIGE E OLANDA I PROSSIMI OBIETTIVI

CICLOCROSS | 05/02/2019 | 11:12

"Alla partenza avevo tanto freddo che non sentivo le gambe... Ho fatto tanta fatica nei primi giri addirittura a pedalare e a guidare la bicicletta. Il virus influenzale che mi ha colpito dopo il tricolore di Milano mi ha debilitato e ad un appuntamento come il Mondiale se non arrivi in condizione al 100% con la grande concorrenza di altissimo livello, non puoi competere".
Queste le riflessioni della campionessa italiana in carica di ciclocross Eva Lechner al termine del Campionato del Mondo Donne Elite di ciclocross disputato a Bogense in Danimarca dove l'azzurra ha chiuso al 17° posto a 2'48” dalla vincitrice la belga Sanne Cant, al terzo successo iridato consecutivo.

“Ovviamente sono delusa, speravo in qualcosa di più, mi spiace per queste ultime gare alle quali sono arrivata in condizioni di forma non ideali. E' stata una stagione sicuramente diversa dalle altre: ho cambiato squadra e ho dovuto scoprire chiaramente qualcosa di diverso. Ho disputato tante corse in Belgio a livello altissimo e non è stato facile abituarsi: ma è stata una bella esperienza che mi ha insegnato tanto, adesso devo lavorare sulle cose che non sono andate bene per fare meglio il prossimo anno. Come risultati non è stata una delle mie stagioni migliori, ma non è andata neanche malissimo: non sono andata sul podio nelle gare di Coppa del Mondo ma sono entrata quattro volte nei top ten, e tante volte ero lì con le prime. E poi ho conquistato il decimo titolo Italiano, risultato sicuramente importante”.

La stagione del ciclocross per la trentatreenne bolzanina si concluderà con 4 gare nei prossimi fine settimana. Si comincia sabato 9 febbraio a Lille in Belgio, gara del calendario UCI internazionale, il giorno dopo il Superprestige a Hoogstraten in Belgio, sabato 16 l'ultima prova, sempre in Belgio, a Middelkerke. Lechner chiuderà la stagione correndo l'internazionale di Hulst, nei Paesi Bassi, domenica 17. (foto Anton Vos)

comunicato stampa

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Non è l'anno, su questo non ci sono dubbi. Anno da dimenticare, anche se forse qualcuno all'interno del team Sunweb dovrebbe anche farsi un piccolo esame di coscienza. Dopo quello di Chris Froome, altro forfait eccellente per il prossimo Tour...


È un 19enne italiano il re del Mortirolo al Giro d'Italia Under 23. Kevin Colleoni (Biesse Carrera) è infatti transitato per primo in entrambi i passaggi previsti in cima alla mitica salita, domando sia il versante di Monno, sia quello...


Il primo arrivo in salita del Giro di Svizzera sorride al giovane Antwan Tolhoek, scalatore della Jumbo Visma che a Flumserberg ha colto la prima vittoria della sua carriera. Abilissimo ad entrare nella fuga di giornata, Tolhoek ha resistito al...


Mancava da 53 giorni, è tornato e ha subito colpito: è un rientro in grande stile, quello del campione del mondo Alejandro Valverde. Il murciano è tornato ad attaccare il numero sulla schiena e ha vinto subito, mettendo la sua...


Continua il dominio della Jumbo Visma sulle strade dello ZLM Tour. Dopo la tripletta ottenuta ieri sera nel prologo, la formazione olandese ha concesso oggi il bis grazie alla splendida volata di Dylan Groenewegen, che sta affinando la preparazione in...


Juan Diego Alba ha ricevuto il via libera dal suo capitano, nonché maglia rosa, Camilo Ardila, e non si è fatto sfuggire l'occasione di vincere una tappa. E non una frazione qualsiasi, bensì quella più attesa, quella con la doppia...


Protos è uno dei modelli più conosciuti di casa De Rosa. Lo abbiamo provato durante i mesi scorsi e condividamo con voi la nostra esperienza.  La stretta attualità ci porta già al 2020 e domani De Rosa presenterà una ricca...


Prima di andare a cena, alle 19, appuntamento con “Radio Corsa”: da non perdere. In studio Andrea De Luca, il quale come da tradizione sarà affiancato da Beppe Conti. Con loro un grande del passato, oggi assolutamente presente e sul...


Juan Diego Alba Bolivar, è questo il nome del vincitore della tappa del doppio Mortirolo, la sesta del Giro d'Italia Under 23. Ancora uno scalatore colombiano a cogliere il successo, quindi, in una edizione fortemente "sudamericana" della corsa rosa. Secondo...


Pedalano per parlarne. Pedalano per far sapere, per imparare e trasmettere. Da domani una quarantina di amici, si metteranno in viaggio per una giusta causa che riguarda tutti. Tutti quelli che vanno in bicicletta e quanti si trovano a interagire...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy