SAN JUAN. BENOOT, DALLA STRADE BIANCHE A FIANDRE E MONDIALE

INTERVISTA | 30/01/2019 | 08:00
di Giulia De Maio

In Italia abbiamo scoperto Tiesj Benoot un anno fa, quando con il volto ricoperto di fango ha vinto la Strade Bianche. Rincontriamo il promettente belga della Lotto Soudal all’inizio della nuova stagione, in Argentina.



«In inverno mi sono allenato bene, soprattutto in Spagna, prima con la squadra poi due settimane da solo a Calpe. In questa prima corsa sto avendo sensazioni positive, sono pronto e fiducioso per il 2019. I miei primi obiettivi si collocano nel week end di apertura della stagione in Belgio, dalla Het Nieuwsblad in poi. Ogni gara è importante. Come l’anno scorso correrò Strade Bianche e Tirreno-Adriatico prima delle classiche belghe fino alla Paris-Roubaix» ci racconta il 24enne nato a Gand, un ragazzone da 1,90 mt per 72 kg. 

I genitori lo hanno chiamato così ispirandosi al nome di un cantante di opera messicano, Tish Hinojosa. L’arte fa parte della sua vita e della sua famiglia, il fratello Jaat infatti è un ballerino classico molto apprezzato.

«Sono l’unico ciclista di casa, ma mio papà è sempre stato appassionato di due ruote. Volevo iniziare a pedalare a 5 anni, ma come tutti i bambini inizialmente mi sono dato al calcio. Solo a 12 ho iniziato a gareggiare in bici. Cosa ricordo delle mie prime corse? Che mi staccavano» ride. 

Studente di Economia all’Università di Gand, quando non è in sella si rilassa guardando le sue serie tv preferite su Netflix. Come un ragazzo qualsiasi, che però ha sogni speciali. «Se dovessi scegliere una corsa su tutte direi il Giro delle Fiandre. Un altro desiderio che vorrei realizzare nella mia carriera è vincere il campionato del mondo».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Capita, in una splendida mattinata di sole. Capita di salire in bicicletta nonostante il freddo e di fare un incontro speciale. Come quello che sui social racconta Paolo Viberti, il quale siamo sicuri ci perdonerà quel "vecchio" nel titolo... «Non...


Fenomeno Van Aert: alla sua prima gara ufficiale di Ciclocross il talento belga domina la quinta prova del Superprestige che si è disputata a Boom, in Belgio. Una maschera di fango Van Aert che subito prende la testa della corsa...


Presente e futuro. La Drone Hopper Androni Giocattoli guarda sempre più al domani, proseguendo sul solco di un progetto giovani vincente. In questo quadro si inserisce l’ingaggio per il 2023 di Riccardo Ciuccarelli. 21enne scalatore di talento e prospettiva, Ciuccarelli...


Sarà un sabato sera all’insegna del grande ciclocross, della suspense e delle immagini spettacolari quello che le frequenze di Rai Sport regaleranno oggi agli appassionati delle due ruote. La trasmissione della quinta tappa del Giro d’Italia Ciclocross, il Gran Premio...


Non molla un colpo Lucinda Brand (Baloise Trek Lions) e si aggiudica anche la quinta prova del Superprestige di Ciclocross che oggi si è svolta a Boom, in Belgio. Su un terreno proibitivo reso durissimo dal fango e della pioggia,...


La nostra anticipazione di due giorni fa su Luna Rossa che cerca ciclisti per la prossima Coppa America è finita oggi anche sulla Gazzetta, che è un po’ come ricevere un attestato di stima e di buon lavoro. Ne scrive...


Non è uno che ama galleggiare, anche perché Wolfango Poggi non ha mai avuto un buon rapporto con l’acqua, diciamo pure che fino a poco tempo fa non sapeva nemmeno nuotare. “Wolf” non è tipo da prendere le cose alla...


«Molteni, storia di una famiglia e di una squadra» è un libro che mancava e che va a colmare una lacuna, riportando in auge i fasti di una delle formazioni più importanti nella storia del ciclismo tutto. È il racconto...


E' la regione Friuli Venezia Giulia a brindare in Coppa Italia. La rappresentativa regionale si è infatti aggiudicata la seconda prova che si è svolta a Fanano, nel Modenese. I ragazzi friulani l'hanno spuntata per un solo punto sulla Lombardia...


Lo scorso settembre avevamo lasciato Patrick Lefevere dubbioso sul tema di una possibile squadra femminile con la sua Quick-Step - Alpha Vinyl: con parole pungenti, il dirigente belga aveva parlato di un cattivo investimento quello del ciclismo in rosa. Oggi...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI