L'ORA DEL PASTO. LA MAIALINA CHE PEDALA

LIBRI | 29/01/2019 | 07:49
di Marco Pastonesi

Viola è una maialina. Allegra, fantasiosa, ingenua. Curiosa, coraggiosa, avventurosa. Piena di energie. Con una gran voglia di mangiare, più appetito che fame, una vera buongustaia. E se c’è una cosa che le piace da matti, è rotolarsi nel fango.

Finché un giorno vede passare una bicicletta. Rossa, per di più. Viola non ha mai visto nulla di simile: così leggera, così veloce, così svelta, così agile, così semplice, così aeronautica anche se terrestre, come uno che vola sulla strada.

Una notte, quando tutti dormono e nessuno può guardarla, Viola prende la bicicletta rossa, salta in sella e prova a pedalare. Ma non è così semplice come sembrava: la prima volta cade di qua, la seconda volta cade di là, un po’ ci rimane male, un po’ si fa forza.

Tant’è che la notte dopo spinge la bici in cima a una salita, si lancia in discesa, ma finisce contro il pollaio. Per proteggersi, prende una pentola e la indossa come se fosse un casco. E ci riprova. Spinge la bici su una salita meno ripida, si lancia in discesa, ma finisce in uno stagno.

Ormai tutti sanno di Viola e la bicicletta. C’è chi ride delle sue disavventure, chi si propone di aiutarla. Come un cane, che attacca una corda fra sé e la maialina, la tira in pianura, ma quando vede una lepre, perde la testa e perde, soprattutto, anche Viola.

C’è anche una capra che si propone di aiutare Viola. Non la tira dal davanti, come il cane, ma la spinge da dietro, con le corna. E dopo un po’, la maialina si accorge di stare in equilibrio da sola e di pedalare con le proprie forze. E allora va su e giù, va di qua e di là, va perfino senza mani e senza piedi, va in giro per il mondo, forse va anche sulla Luna.

“La maialina, la bicicletta e la Luna” è un libriccino per bambine e bambini, scritto da Pierrette Dubé, illustrato da Orbie, tradotto da Eleonora Armaroli e pubblicato dalla Sinnos (32 pagine, 7 euro). Si legge in un attimo, si guarda per settimane, si trasmette per generazioni, si tiene per sempre.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Robbert de Greef non ce l'ha fatta: il ventisettenne corridore olandese dell'Alecto Cycling Team è morto questa mattina a causa di una emorragia cerebrale che lo ha colpito la scorsa notte. De Greef era stato vittima di un infarto il...


Domenico Pozzovivo si è sottoposto questa mattina alla clinica ospedaliera di Crotone ad una serie di medicazioni e accertamenti. Il primo step è stato la medicazione (a zaffo) all'anca destra. «Ho parlato con Domenico – ha spiegato a tuttobiciweb Carlo...


Mattia Cattaneo occupa il sesto posto in classifica al Tour of the Alps ed è protagonista di una gran bella corsa: «Inventare qualcosa oggi sarà difficilissimo, anche perché davanti non ho dei corridori qualsiasi, ma cercherò di difendere il mio...


Giovanni Carboni occupa l'ottavo posto nella classifica generale del Tour of the Alps, proprio davanti a Chris Froome: «La posizione di Froome dietro di me mi ha regalato una grande emozione in questi giorni, non capita davvero spesso che qualcuno...


Matthias Krizek veste la maglia rossa del Tour of the Alps che porta scritto sul petto #SiamoSullaStessaStrada e promuove la petizione change.org/SiamoSullaStessaStrada lanciata dall'Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani con Fondazione Michele Scarponi e Marina Romoli Onlus. «Voglio difendere questa maglia...


Verrà al Giro Bradley Wiggins. L’ha promesso e ci verrà. «Probabilmente per l’ultima settimana», spiega il ad Andrea Schiavon, il quale oggi pubblica su Tuttosport un’ampia intervista al fuoriclasse britannico. Parla di tutto il baronetto della Regina, il quale non...


Ultima tappa del Tour of the Alps, utima occasione per Majka e Nibali di mettere in difficoltà i giovani talenti del Team Sky. Oggi si va da Caldaro a Bolzano per 147.8 km. Da Caldaro ci si muove per un...


  Un giorno di vantaggio sul gruppo, sulla carovana, sulla corsa. Ma le stesse tappe, le stesse strade, gli stessi chilometri. Paola Gianotti, la giramondo, è pronta ad affrontare il suo secondo Giro d’Italia, 24 ore prima dei 176 corridori,...


Caro Direttore, quando Gian Paolo Ormezzano mette su carta i suoi pensieri, c'è sempre da ammirarne la lucidità e, al contempo, la surreale capacità espositiva. Uso il termine "surreale" non certo a mo' di critica (che neppure mi permetterei rispetto...


Caro amico, non ho fatto in tempo a raccontarti ancora di ciclismo, e semmai di Sanremo e semmai di un nuovo Giro d’I­ta­lia. Tanto che importa, quello che era ed è stato di im­portante, il ciclismo, ce lo sia­mo già...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy