HAINAN. GUARDINI: «DOPO IERI NON POTEVO SBAGLIARE». AUDIO

PROFESSIONISTI | 26/10/2018 | 07:50
di Diego Barbera

Un successo quasi liberatorio per Andrea Guardini nella quarta tappa del Tour of Hainan 2018. Il velocista della Bardiani CSF ha “vendicato” la delusione di ieri suggellando un lavoro di squadra perfetto e imponendosi davanti a Davide Ballerini (Androni Giocattoli Sidermec).

Le sue impressioni a caldo (nel vero senso della parola, anche oggi circa 40 gradi) prima della premiazione. A fondo pagina il file audio da ascoltare.

Una vittoria di forza e di testa oggi
«Oggi ho messo quello che non ho messo ieri negli ultimi 200 metri e sono riuscito a contenere la rimonta degli avversari negli ultimi 50 metri. Sono veramente felice, non potevo sbagliare una seconda volta proprio per i miei compagni di squadra che ieri hanno fatto un grandissimo lavoro. Ci siamo mossi alla perfezione nel finale negli ultimi 10 km, siamo stati bravi a gestire la situazione di una corsa che negli ultimi chilometri è sempre un po’ pazza con scatti e controscatti. Ieri ho sbagliato io, oggi è andata bene».

Ti sentivi nervoso dopo ieri?
«Dopo ieri ho dormito male, pensavo tante volte a quei 200 metri e al momento che ho lasciato sfuggire. Ieri la squadra ha lavorato tanto e mi è spiaciuto. Oggi dovevo vincere per loro, è stata una rivincita».

Nel finale avete anche improvvisato una strategia poi dimostratasi vincente
«Ci siamo trovati davanti ai -12 km circa con altre squadre che dovevano mantenere il gap dalla fuga, ma eravamo troppo avanti e stavamo spendendo troppo, così ho detto a Wackermann di partire e scompigliare un po’ le carte. Negli ultimi 5-6 km questo ci ha permesso di riprendere una posizione un po’ più coperta con Simion e Maestri e poi siamo usciti al meglio all’ultimo km».

Continua il tuo feeling con l’Asia
«Ho sempre detto che amo correre al caldo e qui ce n’è tanto con 40 gradi e umidità alta, però è sicuramente meglio che pioggia e freddo per me».

Un pensiero alla classifica a punti?
«Io sono sempre più dell’idea di focalizzarmi sulle vittorie di tappa, ma spesso accade come anche al Langkawi che di riflesso arrivi anche la maglia a punti, ma non è il mio primo obiettivo. I punti di differenza sono molti però se ne possono raccogliere tanti vincendo due o tre frazioni dunque non si sa mai, la strada è ancora lunga. Ora ci godiamo questa vittoria e domani penseremo a quella di domani».

Quattro vincitori diversi su quattro tappe, chi è il rivale più pericoloso?
«I finali sono sempre molto combattuti e questo riflette le potenzialità del gruppo con tanti velocisti e arrivi mai scontati. Inoltre cambiano gli sprinter a seconda della tipologia delle tappe. Domani probabilmente sarà una tappe diversa».

Il secondo classificato Davide Ballerini (Androni Giocattoli Sidermec): «Ai 400 metri ho perso Manuel Belletti al quale dovevo tirare la volata, non sono riuscito a vincere, ma sicuramente riproveremo nelle prossime gare. Siamo venuti qui cattivi e determinati sin dall’inizio e stiamo cercando di raccogliere il più possibile».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

  Spettacolo nello spettacolo con i futuri campioni del pedale: è questo il leit-motiv della 33°edizione del Meeting Nazionale dei Giovanissimi FCI tra Matera e Metaponto sotto la regia organizzativa della Re-Cycling Bernalda e il coordinamento con la struttura tecnica...


Dominio colombiano sulle strade del Giro d'Italia Under 23 con Andres Camilo Ardila che ha vinto entrambi gli arrivi in salita ed è saldamente in testa alla classifica generale della corsa. Ma le fatiche sono tutt'altro che finite...per seguire la...


Con l’accensione del tripode collocato all’ingresso del Santuario del Boden si è concluso il primo semestre di celebrazioni per il 70° di consacrazione della Madonna del Ghisallo quale Protettrice dello sport ciclistico. Domenica di buon mattino, dopo la Santa Messa...


«Un lungo viaggio per una lunga stoira» è un evento ciclistico dedicato alla memoria dei dimenticati della Grande Guerra e all’opera umanitaria della marchesa Gemma Guerrieri Gonzaga. Un viaggio della memoria in bicicletta organizzato dalla Società Ciclistica di Avio...


Il Col de la Madaleine e il Col de la Croix de Fer sono due ascese “leggendarie” che solitamente sono palcoscenico del Tour de France. In questi giorni invece queste durissime asperità saranno sicuramente due dei punti chiave del Tour...


Il più breve è il giro del Parco regionale Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli, in Toscana: 11 km (più, eventualmente, altri 15 per la visita guidata), partenza e arrivo al centro visite Cascine Vecchie, in parte su strade di bonifica, rettilinee e asfaltate,...


Domenica 7 luglio i migliori scalatori del panorama nazionale della categoria Elite e Under 23 si daranno appuntamento alla Pessano-Roncola – 37° Trofeo MP Filtri – Bruno Pasotto a.m., una tra le più prestigiose classiche in salita per la categoria...


Mi ha ovviamente emozionato leggere di un Bartali, non di un Coppi, come riferimento per la Maturità. Tempo di un paio di flashback mentali e poi, una volta ancora - ma dubito che interessi tanto a me, quanto ad altri - ...


Scatta oogi la 32^ Lvm Saarland Trofeo, prova di Coppa delle Nazioni Uci Juniores in programma fino al 23 giugno in Germania. Il ct Rino De Candido ha convocato per questo appuntamento i seguenti atleti: Balestra...


  Ciao a tutti popolo che pedala. Dopo una giornata di riposo inserita in un contesto di trasferimento di 370 km, diciamo che siamo ripartiti con un po’ di morale in più, perché nonstante tutto ci si è riposati, si...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy