HAINAN, BELLETTI: «OGGI SQUADRA SUPER, ABBIAMO GRANDI AMBIZIONI». AUDIO

PROFESSIONISTI | 25/10/2018 | 14:00
di Diego Barbera

Una vittoria al fotofinish preziosissima per Manuel Belletti che suggella un ottimo lavoro dell’Androni Giocattoli nel finale della terza tappa del Tour of Hainan 2018. Lo sprinter cesenate si è imposto in una frazione che ha ricordato per certi versi quella di Muar conquistata allo scorso Tour de Langkawi (quando era nella fuga decisiva) con un chilometraggio importante e un caldo davvero impressionante.

Le sue impressioni a fine gara, con il file audio da ascoltare.

Hai vinto la tappa più lunga e, finora, più calda
«Sono molto contento dopo una tappa veramente calda e lunga oltre 230 km. Abbiamo interpretato al meglio l’arrivo, la squadra è stata super per tenermi nelle prime posizioni. All’ultima curva ci eravamo un po’ persi perché è difficile mantenere le posizioni anche se sei tutti in fila della stessa squadra c’è sempre qualcuno che entra senza chiedere il permesso. Nel finale sono stati tutti bravissimi, Ballerini ha fatto un lavoro eccezionale perché è venuto a prendermi e portarmi ai -250 metri, da lì sono partito. Ho sentito di non avere gambe perfette ma sono riuscito a tenere e a tenere il vantaggio che avevo; è andata bene così».

La fuga ha preso un largo vantaggio, avete mai tenuto potesse arrivare?
«No, perché nella fuga mancavano uomini di squadre con interesse nelle volate. Siamo stati tranquilli perché sapevamo che sarebbero stati ripresi. Anche se il vantaggio è arrivato oltre i 6 minuti, con un gruppo di cinque corridori e con una tappa di 230 km dovevano andare veramente forte per arrivare al traguardo. Altre squadre hanno preso l’impegno di tenere chiuso, le volate hanno dimostrato di essere un terno al lotto sin dal primo giorno. Non volevamo sprecare uomini per usarli nel finale. Cosa che abbiamo fatto ed è andato tutto al meglio».

Una vittoria per finire al meglio l'anno e iniziare quello successivo
«Siamo venuti qui con grandi ambizioni, con una grande squadra pensando non solo alle tappe, ma anche alla classifica generale. Cercheremo altre vittorie con corridori che possono fare risultato come Benfatto che è molto forte in volata. Nelle prossime frazioni studieremo se mettere qualcuno in fuga, abbiamo i ragazzi adatti per farlo. E quando la strada salirà abbiamo Masnada, sul quale puntiamo davvero tanto e siamo sicuri di fare bene».

Che peraltro ieri ha sfiorato la vittoria per un soffio
«Ieri mi è dispiaciuto un sacco. Ci credevamo tutti che la fuga potesse arrivare, gli è andata male. Ma l’aveva già sfiorata al Giro d’Italia, l’ha sfiorata ieri e non tarderà ad arrivare, perché è un corridore di talento, che interpreta il ciclismo nel modo giusto».

Hai una dedica speciale per questa vittoria?
«La dedico a tutta la mia squadra che mi ha dato fiducia questa stagione così come l’anno prossimo. Alla famiglia e alla mia fidanzata Dalia Muccioli, che anche lei ha finito di correre questa settimana al Guangxi femminile. Fra poco andremo in vacanza sull’isola di Phu Quoc in Vietnam, che è qui vicino».



Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
  Un Gran Premio Industria e Artigianato con al via diverse stelle del ciclismo internazionale. Non è cosa da tutti i giorni e per questo è giustificata la soddisfazione dell’U.C. Larcianese e del presidente Gabriele Varignani. Peccato solo che essendo...


Scatta oggi la Parigi-Nizza, tradizionale appuntamento dell'inizio di primavera. La Corsa del Sole propone una prima tappa non scontata, con partenza e arrivo a Sant-Cyr L'École, 166 km. Siamo a sud di Parigi e il percorso propone due giro di...


È una scelta interessantissima, ancor di più se consideriamo le parti in gioco. POC e MIPS® inaugurano una nuova fase del loro rapporto con una notizia bomba, infatti, tutti i nuovi caschi POC saranno equipaggiati dal 2021 con il nuovo...


  Ivo Luigi Bensa, molto prossimo alle ottantacinque primavere, imperiese di nascita e residenza, commendatore della Repubblica, Stella d’oro CONI (per 39 anni è stato presidente del CONI di Imperia), Commissario F.C.I. dal 1970 al 1993, con un palmarès di...


Dopo la Strade Bianche di ieri, si scrive oggi a Montignoso - sempre in Toscana- un'altra pagina di ciclismo femminile. Si corre infatti il Trofeo Oro in Euro che vedrà al via un lotto di atlete di tutto riguardo, tanto...


Mercoledì 12 maggio la città di Cattolica si tingerà di rosa grazie al ritorno del Giro d’Italia sulle sue strade a oltre 40 anni dall’ultima volta. Sulla carta si tratta di una tappa completamente pianeggiante, disegnata su misura per le...


Sottrarre rifiuti alle discariche, dare vita a nuove materie prime seconde, fare corretta informazione e sensibilizzazione sul tema dell’economica circolare e sviluppare nuove tecnologie. Il progetto Esosport prende ufficialmente forma grazie alla collaborazione tra Regione Marche, Legambiente Marche e le Federazioni regionali...


Dopo aver vinto la Strade Bianche nel 2019 al suo debutto ed essere stato messo fuori dai giochi per una serie di forature lo scorso anno, il francese Julian Alaphilippe è tornato sul podio della classica toscana, arrivando secondo alle...


Dopo la vittoria dello scorso anno, Wout van Aert oggi a Siena si è accomodato ai piedi del podio. Un quarto posto per il corridore della Jumbo-Visma che certamente si aspettava un risultato migliore. «Abbiamo preso il controllo della gara,...


Mi pare proprio che non ci si possa più confondere: in tema di corse in linea, l'Italia ha il ciclismo più fiacco del mondo, ma ha la corsa più bella del mondo. Questa sì “La corsa più dura del mondo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155