SEID LIZDE: «HO DATO TUTTO E ADESSO PUNTO ALLA CRONO». AUDIO

PROFESSIONISTI | 20/09/2018 | 09:03
di Diego Barbera

Era uno dei nomi più attesi alla vigilia, un giovane da tenere d’occhio viste le grandi potenzialità e il grande motore. Si pensava alla cronometro della penultima frazione e invece Seid Lizde (Androni Giocattoli) ha messo a segno una vittoria strepitosa a Zhuhai nella quarta tappa del Tour of China II 2018.

Le sue sensazioni a caldo, a fondo pagina il file audio da ascoltare.

Finalmente questa vittoria tanto attesa è arrivata
«Finalmente sì, la aspettavo da tutto l’anno, che è stato difficile, ma ho tenuto duro e con questo stage ho trovato la condizione giusta. Mi mancava un po’ di fortuna, ci sono arrivato vicino in due tappe nel China I, ma oggi nonostante la temperatura molto molto alta ho dato tutto quello che avevo ai meno 4km, dando fondo alle mie energie e prendendo dieci secondi che mi hanno permesso di arrivare. Sono contentissimo».

Un tentativo studiato a tavolino oggi
«Eravamo d’accordo inizialmente con Marangoni e Zhupa, che poi è caduto e allora si è unito Mosca per attaccare dopo il primo sprint. Abbiamo dato una bella accelerata e abbiamo spaccato il gruppo. Abbiamo menato tutto il giorno».

Un gruppo di gente che tirava forte
«Eravamo tutti bei passistoni davanti e spingendo forte siamo riusciti ad arrivare al traguardo»

Come hai deciso di provarci da solo ai -4km?
«Dopo l’attacco di un Manzana mi sono girato e ho visto che erano tutti al gancio, così mi sono subito accodato e dopo il cambio ho dato tutto quello che avevo. Ho preso quei 200-300 metri che ho tenuto fino alla fine, tenendo duro».

Quali sono le tue emozioni a caldo dopo questo importante successo?
«Sono veramente contento, in questi ultimi anni molti mi hanno criticato dicendo che non ero molto costante durante l’anno. Ma nel 2018 penso di aver dimostrato anche con la mia precedente squadra, nonostante non fosse al top, di arrivare fino a fine anno andando forte. Fino a vincere. Spero che le squadre Pro lo capiscano e mi diano un’opportunità».

E ora c’è la cronometro, dove potresti puntare alla maglia gialla, perché non precludersi questo obiettivo?
«Certo. La gamba è veramente ottima, proverò ad andare molto forte a cronometro per portare a casa il China II. Speriamo vada tutto bene».

Hai una dedica per questa vittoria?
«La dedico alla mia famiglia che è l’unica che mi sta veramente dietro e mi supporta. E anche a Michele Bartoli, il mio preparatore; senza di lui non avrei mai avuto questa condizione».

Cosa ti ha detto prima di venire qui?
«Di tenere duro perché ho il motore, mi dice sempre che sono forte e di non mollare. Mi ha detto che qualcosa sarebbe venuto fuori, speriamo bene».


Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il mondo è stato costretto a fermarsi a causa della pandemia mondiale causata dal coronavirus, ma l’attività dell’Associazione Internazionale dei Corridori non si è interrotta nemmeno per un istante. Gianni Bugno, Alessandra Cappellotto e i loro collaboratori hanno lavorato strenuamente...


Come tutti sanno il Governo sta incentivando l'acquisto di bici e di mezzi che consentano la mobilità sostenibile. A partire da ieri però,  su tutti i treni del servizio regionale di Trenord è sospesa la possibilità di trasportare di biciclette che non siano pieghevoli....


Il corso di laurea magistrale in Scienze dello sport e della prestazione fisica, erogato dall’ateneo scaligero in sinergia con l’università di Trento, si arricchisce di un’importante collaborazione. È stata infatti siglata una partnership tra l’ateneo di...


Nacer Bouhanni non sarà al via del Tour de France: lo sprinter della Arkea Samsic lo spiega dopo aver preso la decisione insieme al suo team.«Si tratta di una decisione collegiale, ci abbiamo riflettuto a lungo naturalmente. Mi ero già...


Ancora una tappa breve e veloce sulle strade della HTV Cup, la corsa vietnamita che ormai sta avviandosi verso la conclusione. Sul circuito di Da Lat - sviluppo di 5, 1 km da percorrere 10 volte - a firmare la...


Non vi è ancora l'ufficialità ma il Giro d'Italia 2020 dovrebbe partire da Palermo con una prova contro il tempo. Saltata la grande partenza ungherese la corsa rosa sta riprogettando le 3 tappe estere riposizionandole lungo lo stivale in un...


Lo avevamo annunciato proprio all’inizio della pandemia e oggi la Trek Segafredo ufficializza l’ingaggio di Pieter Weening per il resto della stagione 2020. L'esperto olandese di 39 anni, già vincitore di una tappa del Tour de France e di due...


Ieri pomeriggio, in una videoconferenza promossa da Federciclismo e Provincia di Parma, si è dibattuto di mobilità sostenibile e ciclabilità. L’evento dal titolo “Sviluppare gli spostamenti e le attività motorie con la bicicletta ed il turismo sportivo”, ha avuto come...


ASD Pedale Ossolano, società presente nel panorama ciclistico giovanile da quattro decenni, sollecitata dal proprio comitato regionale di appartenenza ad una riflessione in merito al delicato momento che anche il ciclismo giovanile sta attraversando a causa della pandemia in corso...


Giulio Ciccone è uno degli ospiti della dodicesima puntata di BlaBlaBike e nell'intervista che ci ha concesso regala tanti spunti di riflessione, a cominciare dalla cora rosa: «Il Giro d'Italia mi dà una grande motivazione e per me è davvero...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155