SLONGO: IO, VINCENZO E LA STESSA PASSIONE

PREPARAZIONE | 23/06/2018 | 07:51
di Pietro Illarietti

Paolo Slongo è da anni la guida di Vincenzo Nibali e ne conosce a fondo carattere e motore. In questa fase di costruzione del lavoro, dalla scrivania, dall’ammiraglia o dallo scooter, ci spiega l’approccio mentale che il gruppo dello Squalo sta tenendo in vista del Tour de France che ormai è alle porte.

«Viaggiamo con la giusta tensione, la stagione è partita bene con la vittoria alla Milano Sanremo, ma poi la Liegi non è andata come speravamo e allora sembra quasi che la prima parte dell’anno si sia chiusa in chiaroscuro. Questo ci ha fatto così rimanere più concentrati per lavorare nel modo più corretto possibile e arrivare al Tour de France nelle migliori condizioni. Il lavoro procede nel migliore dei modi anche granzie al nuovo sistema SportPlusHealth».

Il fatto che Froome abbia già vinto il Giro rappresenta un ostacolo mentale?

«Ci fa prestare maggior attenzione ai dettagli, perché quando vinci tendi inconsciamente ad accontentarti. Qui al Passo San Pellegrino abbiamo lavorato bene e fortunatamente il tempo è stato sempre buono. Solo in un’occasione siamo incappati in un breve tratto di pioggia. Stiamo arivando al Tour de France tranquilli e con il giusto spirito».

Dopo tanti successi come si fa a rimanere ancora al top dal punto di vista mentale?

«Il segreto è uno solo, la passione. Ci piace fare questo lavoro, rapportarci a quello che abbiamo fatto in passato e cercare di migliorare. Anche quando siamo al Teide, ad esempio, ho tutti i miei riferimenti, guardo i dati passati e confronto il lavoro fatto. Certo, stare lontano da casa è un sacrificio. Ma qui al Rifugio Flora Alpina di Passo San Pellegrino abbiamo la fortuna di trovare un ambiente più famigliare: Ormai ci conosciamo da anni e loro fanno di tutto per supportarci, compreso aspettarci fino alle 16 per permetterci di pranzare quando facciamo l'allenamento lungo».

Come ci si sente ad avere in mano la responsabilità della preparazione di un campione?

«Non penso a questo aspetto, non mi preoccupa. Lo spirito è lo stesso di quando allenavo i dilettanti e anche Vincenzo è concentrato sugli obiettivi perché ama il suo lavoro. Il fatto che un campione dal suo palmares abbia ancora entusiasmo per quello che facciamo è la cosa più bella».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Festival della Arvedi Cycling al tredicesimo Gran Premio d'Autunno trofeo Comune di Acquanegra sul Chiese. Sul traguardo mantovano che ha chiuso la lunga stagione degli Elite ed Under 23 Stefano Moro ha preceduto il compagno di squadra Attilio Viviani in...


Il ligure Francesco Canepa, classe 1997 della Garlaschese ha vinto il 53esimo Trofeo Comune di Ferrera Erbognone ultima gara della stagione su strada dilettanti. Il vincitore allo sprint ha superato il compagno di fuga Davide De Robertis (UC Pregnana). Completa il...


Mario Cipollini è ricoverato in ospedale ad Ancona per problemi cardiaci ed è stato sottoposto ad un doppio intervento di ablazione al cuore per correggere una malformazione congenita: una prima operazione è stata effettuata ieri sera ed una seconda questa...


Un cuore ciclistico, quello del Veneto, che guarda oltre confine e si prepara a conquistare l'Europa ospitando uno degli eventi più attesi dell'intera stagione, vale a dire il campionato europeo di ciclocross che si svolgerà a Silvelle il 9 e...


Il 5 ° Gala di ciclismo UCI si è svolto oggi a Guilin, in Cina, riunendo numerose star del ciclismo su strada professionistico maschile e femminile, tra cui il Campione del mondo Mads Pedersene tanti campioni iridati del paraciclismo su...


  Dmitry Strakhov e Sergey Chernetskiy vestiranno nel 2020 la maglia della Gazprom - RusVelo. Il 24enne Dmitry Strakhov ha già ottenuto quattro vittorie professonistiche nella sua carriera ciclistica e in questa stagione ha gareggiato per il Team Katusha Alpecin,...


Ancora una bella prestazione per il cremasco Jalel Duranti del Team Colpack sulle strade del Giro della Nuova Caledonia, in Oceania. Dopo il successo di sabato scorso, oggi, nella quinta tappa corsa da Touho a Mine du Cap Bocage (Hauailou) di km 95, 5 il...


E' ufficiale: la Named Rocket ha rinnovato il proprio accordo con tutti gli sponsor in essere per la stagione 2020 che la vedrà ancora in gruppo con una formazione della categoria Elite e Under 23. A darne conferma è il...


Egan Bernal si sta rendendo conto di quanto la sua popolarità non abbia confini. Il giovanissimo talento colombiano che quest'anno ha vinto il Tour de France ieri sera è stato protagonista di un quesito di Caduta Libera, il preserale di...


Endurace è fantastica, Endurace è versatile, comoda e veloce. Endurace è una bici strepitosa, etc, …Questi sono alcuni dei commenti riportati da felici possessori di Endurace, ciclisti meno spinti verso agonismo sfrenato, ma atleti di livello che preferiscono pedalare comodi...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy