ADRIATICA IONICA, SOSA: «BELLISSIMA VITTORIA SU UNA SALITA MITICA». AUDIO

PROFESSIONISTI | 22/06/2018 | 17:45
di Diego Barbera

Ivan Sosa arriva tutto solo sul Passo Giau diventa il nuovo leader della Adriatica Ionica Race 2018. Il talento colombiano della Androni Giocattoli Sidermec conferma i pronostici e tutto ciò che di buono si aspetta da un ragazzo di appena vent’anni e mezzo.

Le sue impressioni a caldo dopo il traguardo, a fondo pagina l’intervista da ascoltare.

Una grande emozione questa vittoria pesante
«La prima volta che vinco tra i professionisti in Italia, ringrazio la squadra, i miei compagni hanno fatto un lavoro eccezionale e mi hanno aiutato molto. Sull’ultima salita mi sono sentito bene e ho vinto questa tappa su una salita mitica».

Come è andato il finale?
«In un primo momento Ciccone è scattato diverse volte ma ho aspettato. Poi, quando mi sono sentito meglio ho pensato di provare l’attacco e sono riuscito ad andare via».

Conquistata la maglia, il lavoro non è ancora finito
«Sì, ci sono due tappe molto difficili, soprattutto quella di domani che è molto lunga, ma proveremo a difendere la maglia fino alla fine»

La Androni Giocattoli Sidermec è la squadra ideale per crescere?
«Sì è una buona squadra per me, perché mi lasciano tranquillo di correre senza troppe pressioni».

Raccontaci di te, da dove vieni e quando hai iniziato a correre
«Sono nato a Pasca in Colombia, ho iniziato a correre a 10 anni con i miei cugini, grazie a mio zio che mi ha spinto a provarci e lo ringrazio tanto per questo. Ho un cugino che corre professionista nella Manzana Postobon e che si chiama Jhojan Garcia».

Qual è il corridore colombiano che ti piace di più?
«Mi piace molto Uran. Ma in questo momento il più forte di tutti è Egan Bernal, siamo grandi amici».

Le prossime corse?
«Il Sibiu in Romania. Parto per vincere? Certo, come per tutte le gare si parte sempre per vincere!».

Dove pensi di poter migliorare ancora?
«Devo migliorare tanto a cronometro, vado ancora un po’ piano. Non serve niente essere uno scalatore forte se poi a cronometro perdi tre minuti».

Quali sono le corse dei tuoi sogni?
«Sicuramente i grandi giri, come il Giro d’Italia e il Tour de France».

Dal Passo Giau, Diego Barbera



Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Ogni giorno che passa Davide Ballerini si afferma sempre più ad altissimi livelli. Alla Omloop Het Nieuwsblad ha seguito gli attacchi nelle fasi concitate di gara e poi ha stravinto in volata la corsa, regolando un gruppo di circa 50...


Vincitore di prestigio per l’UAE Tour. Tadej Pogačar, re del Tour de France 2020, ha conquistato la corsa a tappe World Tour emiratina, regalando una grande gioia ciclistica alla propria squadra e agli appassionati sportivi degli Emirati Arabi Uniti. Lo sloveno...


Poderoso spunto del ventenne Tommaso Nencini e ciclismo fiorentino in trionfo nella 34^ Firenze-Empoli la classica di apertura della stagione per i dilettanti Under 23 in versione record per società presenti (31) e per numero di partenti (200), dal Piazzale...


David Gaudu si va affermando sempre più come capitando della Groupama FDJ e non è un caso che sia proprio lui a regalare il primo successo stagionale alla sua squadra. Gaudu ha vinto infatti la Faun Ardeche Classic superando allo...


Volata poderosa di Davide Ballerini alla Omloop Het Nieuwsblad 2021. La corsa si è conclusa un po' a sorpresa con uno sprint di 50 corridori, dominato dall'italiano della Deceuninck-QuickStep, con Jake Stewart (Groupama-FDJ) secondo e Sep Vanmarcke (Israel Start-Up Nation)...


Davide Persico, 19enne bergamasco di Cene, ha vinto la 97sima edizione della Coppa San Geo-Trofeo Caduti Soprazocco gara di apertura del calendario italiano dei dilettanti, partenza da Ponte San Marco e arrivo a San Vito di Bedizzole dopo 150 chilometri...


La graziosa e acculturata Erica Magnaldi ha vinto con grande merito la prima edizione del Trofeo Città di Ceriale riservato alle ragazze elite. Erica, classe 1992, laureata in medicina, ha battuto allo sprint la compagna di fuga Debora Silvestri, emergente...


È Caleb Ewan a portarsi a casa il successo nella tappa conclusiva dell'UAE Tour, la Yas Island Stage. Perfettamente supportato dalla sua Lotto Soudal, il velocista australiano ha letto benissimo la corsa, ha sfruttato la scia di Bennett sul rettilineo...


È trascorso qualche giorno, la rabbia si è tramutata in riflessione ma delusione e amarezza non si placano, soprattutto di fronte a quella che viene considerata una ingiustizia sportiva. E allora la Androni Sidermec affida i suoi pensieri ad una...


Tra i tanti messaggi ricevuti dal Presidente FCI, Cordiano Dagnoni, spicca anche quello del Direttore del Tour de France Christian Prudhomme. Il numero uno francesce (così come molte autorità internazionali) ha voluto far pervenire a Dagnoni il suo messaggio di...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155