ANDRONI, BUON ESORDIO IN MALESIA CON BELLETTI

PROFESSIONISTI | 18/03/2018 | 15:04

Prima tappa e podio sfiorato per l’Androni Giocattoli Sidermec al Tour de Langkawi. In Malesia, nel primo degli otto giorni di corsa, ha centrato il quarto posto Manuel Belletti.

A vincere la Kangar-Kulim di 148 chilometri è stato Andrea Guardini, che si conferma il velocista principe nella storia della corsa malese con il 23° successo in carriera. Guardini ha superato Seo e Debesay.

L’apertura malese se la sarebbe certo potuta giocare ancor di più di quanto il quarto posto lasci intendere anche Manuel Belletti. Il corridore romagnolo dell’Androni Giocattoli Sidermec, che ha preceduto Minali e Pacioni, è stato ostacolato da una caduta a poco più di un chilometro dal traguardo. Belletti, per non finire a terra, ha dovuto “tagliare" fuori strada sul prato, proprio come il compagno Malucelli (12° traguardo) che lo stava pilotando allo sprint finale. Nonostante il rallentamento, Belletti è stato ancora bravissimo a chiudere quarto: con una cinquantina di metri in più probabilmente sarebbe riuscito a lottare per la vittoria.

Soddisfatto dell’avvio il team manager di Androni Giocattoli Sidermec Gianni Savio che dalla Malesia commenta così: «Devo fare ancora una volta i complimenti ai ragazzi per l’ottima interpretazione di gara e soprattutto a Manuel Belletti, che ha dimostrato di essersi preparato bene, da ottimo professionista, dopo la caduta in Argentina di gennaio e il lungo stop per la microfrattura costale. Senza il rallentamento nel finale avrebbe potuto certo lottare per il primo posto».

A conferma della buona giornata in generale del team, va ricordato che, dopo la prima frazione della gara malese, l’Androni Giocattoli Sidermec guida la classifica a squadre.

Domani il Tour de Langkawi proseguirà con la seconda tappa, la Gerik-Kota Bahru di 208 chilometri.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Emozioni forti a Rotselaar dove si è disputato oggi il GP Vermarc Sport, corsa di riapertura del calendario belga. Emozioni perché si trattava della ripartenza, perché c’era il pubblico delle grandi occasioni, perché ad assistere c’era anche Eddy Merckx, perché...


Parla francese la seconda tappa del Tour de France virtuale grazie a Julien Bernard. Il portacolori della Trek Segafredo ha avuto la meglio in volata su Ovett, Edet e Woods con Giulio Ciccone, comagno di squadra del vncitore, che ha...


Nessuna imperizia, nessuna violazione del codice della strada, nessuna distrazione. Roberta Agosti, la ciclista uccisa nella mattinata di ieri durante un allenamento sul Basso Garda, è deceduta per una tragica fatalità. Dopo le prime, approssimative ricostruzioni, la testimonianza diretta dei...


Si sono presentate in cinque, sulla linea del traguardo della seconda tappa del Tour de France virtuale ed il successo è andato a Lauren Stephens del Team TIBCO - Silicon Valley Bank che ha preceduto Joscelin Lowden della Drops e...


Si torna finalmente a correre e per la D'Amico UM Tools di Ivan De Paolis e Roberto Portunato arriva il primo prestigioso successo. Merito di Nicolò De Lisi il talentuoso ciclistica di Acqui Terme, classe 2001, poi emigrato in Svizzera...


"Il mio rammarico più grande in carriera? L'aver perso il Giro Baby del 2000. La concorrenza era tanta, ma io mi addormentai un attimo durante una tappa di montagna e non recuperai più il margine sui fuggitivi". Così parlò Franco...


Vi siete mai chiesti quanto valga una grande corsa a tappe, in questo caso la più importante, dal punto di vista economico? E' quello che hanno analizzato alcune società specializzate in marketing sportivo e di siti di settore, come Sporteconomy,...


Proprio in questi giorni ha festeggiato i 45 anni della sua prima fotografia (scattata ad un vittorioso Beppe Saronni): Roberto Bettini - per tutti «Clic» - è uno dei protagonisti dell asedicesima puntata di BlaBlaBike. Il fotografo milanese, che sin...


Tra due settimane farà finalmente ritorno in Europa - il 19 luglio è in programma il volo che dalla Colombia porterà tutti i professionisti del Paese nel Vecchio Continente - e intanto Egan Bernal si allena sulle strade di Zipaquira...


"Potevo essere al mare, con un piatto di tagliolini, e invece scelgo di soffrire a quasi 400 watt..." Tra masochismo, speriamo sano, e piacere...  Questo video di Mario Cipollini merita i 3 minuti della sua durata. Guardalo! :-)


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155