SAN JUAN. LA SODDISFAZIONE DI ROBERTO AMADIO

PROFESSIONISTI | 29/01/2018 | 16:18
L'uomo che ha faticato di più in questa Vuelta a San Juan non è un corridore, bensì un ex atleta e tecnico che ora è nello staff organizzativo della corsa. Si tratta di Roberto Amadio, sulla carta responsabile dei rapporti con i team, nella pratica consigliere a 360° delle autorità locali che guidano la manifestazione nella "capitale del ciclismo argentino".

Il 54enne veneto, pro' dall'85 all'89 (fu iridato nell'inseguimento a squadre) poi apprezzato ds e, dal 2005 al 2014, team manager dell'armata Liquigas, oltre a lavorare durante il giorno in corsa è stato impegnato di notte per le cene-riunioni che, secondo le abitudini locali, andavano avanti fino a tarda ora. «In effetti qui cenano molto tardi, non prima delle 23, e amano far festa, mentre io quando sono a casa vado spesso fuori a cena con mia moglie, ma per il resto non sono abituato a fare le ore piccole. Diciamo che ho un po' di sonno arretrato... » ci racconta Amadio, che con il presidente della Federciclo argentina Gabriel Curuchet dal 2015 ha lavorato per trasformare questo evento nazionale in internazionale. E ci sta riuscendo alla grande.

«Per quanto riguarda la corsa siamo molto soddisfatti, il governatore Sergio Unac e il segretario con delega allo sport Jorge Chica con il loro staff hanno svolto un ottimo lavoro, dimostrandosi disponibili e attenti alle esigenze dei corridori. Le squadre tornano a casa contente e con la voglia di tornare a San Juan l'anno prossimo. Rispetto all'edizione scorsa abbiamo fatto un ulteriore salto di livello e per le prossime sono fiducioso. L'ambizione di tutti è continuare a migliorarci».

Peccato per il forfait di Vincenzo Nibali e la caduta che ha tagliato fuori dai giochi Fernando Gaviria. «Dispiace, ma sono cose che succedono. La gara ci ha comunque riservato tappe emozionanti e azioni importanti per essere all'inizio della stagione. Il tempo è stato ideale, non caldo quanto in Australia nè freddo come in Europa. E che calore il pubblico: ieri sera per il traguardo finale c'erano oltre 100.000 persone. Incredibile».

da San Juan, Giulia De Maio

Nella foto Amadio e Chica con Pozzato in versione giocatore di hokey a rotelle, lo sport più popolare in questa regione. Nei giorni scorsi Pippo ha avuto l'occasione di giocare con il "Maradona" di questa disciplina, Francisco "Panchito" Velazquez.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Quelli di Gino Paoli erano quattro amici al bar, i nostri sono tre amici in auto ma dai, sono simpatici lo stesso... Vincenzo Nibali, Diego Ulissi e Alberto Bettiol hanno ricevuto oggi la seconda dose di vaccino e ci regalano...


«Dopo questo successo mi sento più sicuro e posso puntare ad altri importanti traguardi, a partire dalla prima tappa del Tour de France. Credo di aver dimostrato di seper correre in modo diverso. Perchè non l'ho fatto prima? Per paura...


Il Team Movistar ha annunciato oggi la sua formazione per l’edizione numero 108 del Tour de France, che prenderà il via da Brest sabato prossimo. In squadra ci sarà anche l’inossidabile Alejandro Valverde che, a 41 anni, correrà per la...


Appuntamento da non perdere, quello di stasera su Bike con «Scatto e controscatto speciale Tour de France»: l'appuntamento, realizzato in collaborazione con tuttobiciweb, sarà interamente dedicato alla Grande Boucle che scatterà sabato da Brest. Alle 21.30 si parlerà quindi di...


Fabio Jakobsen e Dylan Groenewegen sono tornati ad essere avversari in corsa. Dopo il Giro di Polonia dello scorso, quando Jakobsen cadde rovinosamente a causa di una spallata di Groenewegen, i due corridori ieri sono tornati a sfidarsi ai Campionati...


Più di 40 vittorie di tappa, quasi 30 giorni in maglia gialla e 8 vittorie in classifiche secondarie: la Deceuninck Quick Step è ha una storia importante al Tour de France e punta ad arricchire il proprio bottino. Uno dei...


Si era capito, si era intuito, si era anche visto che ieri tra Giulio Ciccone e Vincenzo Nibali qualcosa non era andato per il verso giusto. Lo riporta a chiare lettere la Gazzetta dello Sport di oggi, a firma Ciro...


Caro Carlo, grazie per il suo commento e per il suo più che garbato post sotto le mie pagelle. Chi mi conosce sa perfettamente che non sono il depositario della Verità. Non sono il Verbo, ma solo un grande innamorato...


L’idea non è nuova, ma ha solide fondamenta, infatti, creare un fondello giusto per una determinata sella potrebbe offrire sostanziali vantaggi. SHIMANO crede a questo percorso e grazie a test di mappatura della pressione realizzati da bikeftting.com condotti in laboratorio e in...


Arriva un altro titolo nazionale per l’Androni Giocattoli Sidermec. Dopo quello di Cepeda in Ecuador di venerdì scorso, ieri, infatti, a vincere è stato Andrii Ponomar in Ucraina. Il 18enne corridore dell’Androni Giocattoli Sidermec ha sbaragliato la concorrenza arrivando al...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155