FICARA: GRAZIE RAGAZZI, CI VEDIAMO PRESTO! VIDEO

PROFESSIONISTI | 29/01/2018 | 07:20
Pier Paolo Ficara è stato operato per la riduzione della frattura esposta di tibia e perone riportata cadendo in allenamento. Il portacolori della Amore&Vita Prodir ringrazia per il supporto che amici, tifosi e lettori gli hanno assicurato e dà l'appuntamento sulle strade delle corse più importanti.

E patron Ivano Fanini rivela: «Ficara sa che lo attende un lungo lavoro per recuperare, ma mi ha detto che vuol rientrare per un grande finale di stagione e regalarci ancora grandi soddisfazioni. Forza Pier Paolo, ti aspettiamo!».

Per guardare il saluto di Pier Paolo Ficara CLICCA QUI





Copyright © TBW
COMMENTI
FORZA CAMPIONE
29 gennaio 2018 11:14 Libertas
corridore fortissimo, ma con una sfortuna incalcolabile. Tieni duro, noon mollare mai, che presto tornerai in sella e farai vedere a tutti di che pasta sei fatto. Dopo l'incidente in America sei tornato vincendo tre corse, quando quasi tutti ti davano per finito. Adesso sono sicuro che stupirai ancora e molto di più. In bocca al lupo!

Forza Pierpaolo
29 gennaio 2018 12:45 Gas in fondo
Una sfortuna incredibile per questo ragazzo. Ti aspettiamo presto in sella per tornare a fare quello che ti riesce meglio... VINCERE

Forza e coraggio !!!!
29 gennaio 2018 18:01 alocin75
Io ti seguivo e ammiravo le tue belle vittoria , già in Toscana quando correvi col famoso Coppino Franco Chioccioli e che vedo volentieri qui in foto con te e Fanini e mi pare che non avevo mai sentito dire di cadute così gravi come in poco più di un anno hai avuto..... e che mi fanno pensare come tanti corridori che cadono quando sono stanchi .....e per non pensarlo mi piacerebbe sapere da te come sono andate le cadute .grazie

Alocin75
1 febbraio 2018 09:01 Pierpaolo
Caro Alocin75 o chiunque tu sia, sono Pierpaolo Ficara
Mi sono iscritto apposta alla chat di tuttobiciweb per far luce sul tuo commento. Ti ringrazio per l attenzione datami sin da dilettante, comunque volevo chiarire il tuo dubbio sui miei recenti incidenti.. apparte che il ciclista essendo costretto ad avere spazi aperti come la strada per allenarsi va incontro ogni giorno a innumerevoli rischi purtroppo, come puoi vedere anche altri recenti disavventure capitate questa settimana ad altri miei colleghi. Il dunque é che se tu avessi letto bene le vicissitudini dei miei incidenti, nel primo in America avvenuto un anno e mezzo fa la colpa non fu mia ma di una macchina che saliva in senso opposto al mio tagliando la mia corsia, quest\' ultimo invece é stato causato dallo sbandamento involontario di un veicolo della mia squadra mentre eravamo in allenamento. Quindi le mie disavventure non sono colpa della stanchezza a cui ti riferisci ma errori purtroppo dovuti ad altri. Spero di essere stato esaustivo continua a seguirmi a presto
Pierpaolo

Ficara...........forza ti voglio vedere più forte di prima
2 febbraio 2018 20:02 alocin75
Grazie Ficara ma io vidi delle foto pubblicate su qualche sito non ricordo se riesco a ritrovarla te la manderò che la macchina era ferma parcheggiata sulla destra e te da sinistra in discesa perché sei finito sulla destra e anche in quell\'incidente non eri in gara ? Scusa ma e\' solo per chiarire se poi non e\' perché dopo km sei stanco e non lucido sono contento per te intanto mi pare di vederti sorridente e in pieno recupero spero comunque di rivederti in corsa e forte al più presto ciao

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

La pandemia mette il mondo intero alle strette e l'Uci è costretta a far fronte ad una situazione inattesa. Una riunione straordinaria del Consiglio Direttivo è stata convocata dal presidente David Lappartient proprio per adottare misure relative all'emergenza sanitaria. STOP....


Ciclisti sempre primi in solidarietà, anche in questo particolare e difficile momento. A Rufina in Provincia di Firenze a consegnare le mascherine alle famiglie per conto dell’amministrazione comunale, sono scesi in bici anche i fratelli Alessandro e Lorenzo Iacchi. Il...


Canyon è fiera di annunciare l’arrivo della prima bici da strada a pedalata assistita, ovvero la nuovissima Endurace:ON, disponibile fin da ora sulla piattaforma digitale di Canyon. Spesso chi  ha il desiderio di comprare una bici a pedalata assistita ha paura di...


Fernando Gaviria finalmente è tornato a casa. Ad oltre un mese e mezzo dal suo arrivo negli Emirati Arabi Uniti, il corridore della UAE ha potuto fare rientro in patria. Lo ha fatto a bordo di un volo partito dagli...


Il professionismo ai tempi del Covid-19 è una bella sofferenza, si è come leoni chiusi in gabbia, ancor di più se i rulli e Zwift non riesci proprio a sopportarli. È il caso di Andrea Vendrame, che ogni mattina si...


Parlare con Maurizio Bellin, European General Manager di FSA, significa trovarsi direttamente sul fronte della malattia e della crisi economica. L'ex professionista varesino, infatti, è in quarantena dopo aver sconfitto il coronavirus e segue con grande attenzione il mondo del...


Claudio Bortolotto, veneto, trevigiano precisamente, nato a Orsago nel 1952, il 19 marzo, giorno di San Giuseppe e della Milano-Sanremo, almeno a quel tempo, è stato un valido corridore professionista con carriera che si è sviluppata dal 1974 al 1984...


È un tweet che fa davvero felici tutti quello che è stato postato nella notte dalla Gazprom Rusvelo: «Igor Boev e Dmitry Strakhov, che si sono completamente ripresi dal coronavirus, hanno lasciato gli Emirati Arabi Uniti dopo un mese di...


In questa puntata Giancarlo Gentina e Italo Zilioli. Due piemontesi. Gentina, gregario, e Zilioli, battitore libero. Gentina lo incontrai al Ghisallo, con un altro campione fra i portatori d’acqua, Germano Barale. Con Zilioli è stata una frequentazione più assidua, tra...


Il mondo del ciclismo scende in campo, o meglio sulle strade virtuali del Giro d’Italia, e si attiva per dare un contributo nella lotta contro il Coronavirus. Sono stati Mario Cipollini (recordman di vittorie alla Corsa Rosa) e Gianni Bugno,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155